Scuola: Psp a Confederali, non firmate accordi su mobilità

(ANSA) – BOLOGNA, 20 GEN – “L’invito che i Partigiani della Scuola Pubblica rivolgono alle sigle sindacali convocate é di non firmare alcun accordo su una strada non condivisibile e senza ritorno”. Lo dicono i Psp (nei mesi scorsi protagonisti di clamorose iniziative contro ministro Giannini e ‘Buona scuola’) in una lettera aperta ai sindacati, alla vigilia dell’ultimo tavolo tra Miur e confederali su mobilità ed ambiti territoriali. “L’unica via da percorrere tutti uniti in un fronte coeso e compatto oggi rimane lo sciopero generale!”, dicono i Psp. “Gilda é stata l’unica sigla ad abbandonare la trattativa, per le altre ci sarebbero ancora margini di accordo su graduatorie stilate in base a criteri pseudo-oggettivi che ovviamente non si sa come potrebbero funzionare compatibilmente con la chiamata diretta”. “Oggi – concludono – i Sindacati sono chiamati dalla base a svestire giacca e cravatta, abbandonare scrivanie e mobilitare i lavoratori per dimostrare al Governo che il braccio di ferro sui diritti lo vedrà sconfitto”.(ANSA).

Condividi: