Pugilato: Brasca, ‘Cammarelle a Rio? Meglio che smetta’

(ANSA) – ROMA, 21 GEN – “Cammarelle a Rio? Non credo che punti alle Olimpiadi, secondo me dovrebbe ritirarsi. Credo che l’uomo su cui puntare sia Guido Vianello”. Lo dice il presidente della Federazione Pugilistica Italiana, Alberto Brasca, escludendo che l’imminente ritorno sul ring del plurimedagliato olimpico Roberto Cammarelle, possa celare la voglia del pugile di andare a Rio 2016. “Non credo che Cammarelle punti alle qualificazioni olimpiche – ha detto Brasca durante la presentazione del programma preolimpico della Fpi e del prossimo centenario della federazione -, ci ha solo chiesto di avere la soddisfazione di fare un ulteriore combattimento a Roma il 12 marzo per il centenario. Ho parlato con lui dopo Londra dicendogli che per me doveva chiudere lì la sua avventura. È stato il più grande campione del dilettantismo italiano, non ha più niente da dimostrare ma se è difficile diventare campione, è ancora più difficile smettere. È un virus che ti resta addosso, a cominciare da Muhammad Ali. L’uomo su cui puntare è Vianello”.

Condividi: