Riforme, Federalismo e nuovo Senato: le riflessioni del Sen. Micheloni

Sen. Claudio Micheloni.

micheloni

ROMA. -La riforma parlamentare che metterebbe fine al bicameralismo perfetto, considerata dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi fondamentale a tal punto da dichiarare che, in caso il referendum confermativo non dovesse passare, rinuncerebbe al suo mandato, continua a suscitare polemiche anche all’interno del Pd.

Il Sen. Claudio Micheloni, eletto nella circoscrizione Europa, ha sottolineato: “La mia contrarietà alla riforma e il mio impegno per il NO al referendum rimangono intatti”.

“Dopo una riflessione travagliata e non piena di dubbi – ha proseguito il senatore eletto all’estero – ritengo opportuno esprimere un voto favorevole per mantenere l’autonomia della maggioranza e per non assumermi la responsabilità di mettere il Governo nelle braccia di Verdini”.

“Nello scenario politico attuale c’è sicuramente chi, forse anche nel PD, lavora in questa direzione: che se ne assuma la responsabilità, senza alibi forniti da me o altri senatori del PD scettici sulla riforma. Il popolo deciderà, e la mia fiducia nel popolo non è mai venuta meno”, conclude il Senatore.

Condividi: