All’inferno e ritorno, Juve e Roma da ribaltone

Pubblicato il 21 gennaio 2016 da redazione

Juventus' Stephan Lichtsteiner (3L) jubilates with his teammates after scoring the goal during the Italy Cup quarter final soccer match SS Lazio vs Juventus FC at Olimpico stadium in Rome, Italy, 20 January 2016. ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

Juventus’ Stephan Lichtsteiner (3L) jubilates with his teammates after scoring the goal during the Italy Cup quarter final soccer match SS Lazio vs Juventus FC at Olimpico stadium in Rome, Italy, 20 January 2016.
ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

ROMA. – Dagli altari alla polvere e viceversa. Roma e Juve, che incrociano i guantoni nel posticipo di domenica sera, sono reduci dalle montagne russe di una stagione agli antipodi, che certifica come nel calcio tutto è transitorio e ribaltabile. La Juve mostra orgogliosa la sua cavalcata imperiosa di dieci successi di fila in campionato, impreziosita dal turno passato in Champions e dalla semifinale in Coppa Italia conquistata violando l’Olimpico, massimo risultato col minimo sforzo e firma dell’ex Lichtsteiner.

Tutto sembra ora sfumato e quasi irreale, ma l’inizio bianconero è stato disastroso trovando la controprova proprio contro i giallorossi di Garcia, vittoriosi 2-1 con sigillo di Dzeko, il goleador ricco e famoso che sembrava destinato a una stagione boom. Invece la Juve ha continuato per un po’ a deragliare, ma poi Allegri ha trovato il bandolo della matassa rimettendo in carreggiata la squadra: sembrava comunque una stagione di transizione e invece la rimonta ha assunto le dimensioni di una marcia trionfale, e ora solo il Napoli sembra in grado di contenderle il quinto scudetto consecutivo.

Destino opposto per la Roma che Garcia e un mercato di colpi in attacco sembravano avere trasformato nella favorita della stagione. Invece qualche scricchiolio sinistro qua e là, la disfatta di Barcellona e una serie interminabile di pareggi hanno portato a una crisi da cui non è ancora uscita. Garcia è andato via da signore ma avendo fallito il salto di qualità dopo due stagioni comunque positive. Al suo posto è tornato un medico amico, conoscitore dell’ambiente come Luciano Spalletti che ha bisogno di tempo per rimettere in sesto la macchina giallorossa.

Sarà un derby tra due allenatori toscani nati a 80 km di distanza, quelli che separano Livorno da Certaldo, che vede la Juve nettamente favorita. Ma la storia, la rivalità, l’orgoglio dei giallorossi convincono Allegri e la squadra ad andarci coi piedi di piombo nell’affrontare la sfida. Non a caso la Roma con le squadre che la precedono in classifica ha ottenuto due vittorie, un pari e una sconfitta un po’ sfortunata (con l’Inter).

Il problema di Spalletti sarà quello di assestare, in attesa degli aggiustamenti di mercato, una fase difensiva incerta riposizionando i compiti dei quattro pilastri De Rossi, Pjanic, Nainggolan e Florenzi. La Juve gioca sul velluto, tutto ora le riesce facile anche grazie alle perle di Dybala, il talento argentino sbocciato anche ad alti livelli dopo la splendida gavetta di Palermo.

Sarà un po’ il duello anomalo tra lui e Dzeko una delle chiavi della partita visto che il bosniaco non riesce a capitalizzare le occasioni che gli capitano come col Verona. Ma se si sblocca lui e l’attacco riprende a segnare come nella prima fase della stagione, per la Roma può tornare la primavera riprendendo a competere per un posto Champions.

Spalletti fa però gli scongiuri perché i suoi confronti con la Juve da tecnico della Roma sono stati i passato molto negativi: due vittorie, due pari e sette sconfitte. In campionato è andata ancora peggio, non ha mai vinto: due pari e cinque ko, l’ultimo poi, 1-3 del 30 agosto 2009 gli è costato la panchina dopo due giornate in una stagione comunque positiva per la Roma che, condotta da Ranieri, ha conteso lo scudetto all’Inter fino all’ultima giornata.

Equilibrato ma positivo il bilancio invece dei confronti tra Spalletti e Allegri: una vittoria e un pari quando Max nel 2008-2009 era al timone del Cagliari, una vittoria per uno tra Milan e Zenit nella Champions 2012-2013 con rossoneri qualificati agli ottavi e russi retrocessi in Europa League. Nelle due gare col Cagliari a segnare è stato Francesco Totti, e non è detto che Spalletti non ricorra alla classe del vecchio campione in almeno uno spezzone della sfida di domenica.

Ultima ora

19:32Annuncia suicidio su Fb e si dà fuoco nel Napoletano, morto

(ANSA) - BOSCOREALE (NAPOLI), 28 LUG - Ha lasciato due lunghi videomessaggi sulla sua pagina Facebook, spiegando le motivazioni del gesto, poi si è suicidato dandosi fuoco nel suo studio professionale di geometra a Boscoreale (Napoli). Quando sul posto sono arrivati Vigili del fuoco e Forze dell'ordine era oramai troppo tardi. E' morto così un geometra di 42 anni, molto noto a Boscoreale, centro alle pendici del Vesuvio. Nei videomessaggi la vittima annuncia il ''gesto estremo'' come lui stesso lo definisce, lanciando accuse nei confronti di una donna che, a suo dire, lo avrebbe tradito. In "rete" i video hanno raccolto tanti commenti e condivisioni. ''Sto facendo questo video e sono molto ansioso - dice Balzano nei due filmati, che durano in totale più di 30'- ho paura, succederanno cose terribili dopo questo video e non potrò fare niente. Purtroppo lei mi ha distrutto e mi ha rovinato la vita''.

19:28Gerusalemme: corrispondente Rai ferito in scontri

(ANSAmed) - TEL AVIV, 28 LUG - Il corrispondente della sede Rai di Gerusalemme Carlo Paris è stato ferito a Gerusalemme alla Porta dei Leoni della Città Vecchia durante gli scontri di oggi pomeriggio tra manifestanti palestinesi e polizia israeliana. Secondo quanto ha spiegato lui stesso, Paris è stato colpito da una granata assordante lanciata dalla polizia che gli ha procurato una ustione alla gamba destra. Paris è stato ricoverato in ospedale dal quale è stato poi dimesso. Con lui è stato ricoverato, e poi dimesso, l'operatore tv israeliano mentre la producer palestinese è ancora in ospedale.

19:26Amburgo: media, aggressore gridava ‘Allah u Akbar’

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Avrebbe gridato Allah u Akbar prima di accoltellare le proprie vittime l'aggressore del supermarket di Amburgo. Lo riferisce la Bild citando un testimone oculare. L'attentatore era armato di un macete: lo riferisce la Bild citando alcuni testimoni. L'aggressore è stato fermato dai passanti mentre tentava la fuga, precisa la polizia di Amburgo che ha poi arrestato l'uomo. E' stata aperta un indagine per terrorismo sull'attacco.

19:25Calcio: Parma, Crespo vicepresidente

(ANSA) - Parma, 28 LUG - Hernan Crespo vice presidente del Parma, di cui è stato bandiera come giocatore. "La Società Parma Calcio 1913 comunica, in seguito al CdA che si è svolto questo pomeriggio - spiega una nota -, di aver conferito la nomina di Vicepresidente a Hernan Crespo, indimenticato crociato del secolo, e al parmigiano Giacomo Malmesi, avvocato e socio fondatore di Nuovo Inizio S.r.l.. Crespo e Malmesi, ricopriranno il ruolo rivestito fino al termine della scorsa stagione da Marco Ferrari - che resta azionista di Nuovo Inizio S.r.l. - al quale la società crociata rinnova il ringraziamento per l'eccellente lavoro svolto".

19:18Golf: Romano vince l’English boys U18 open

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Nuovo successo del golf italiano in campo internazionale in una stagione che si colora sempre più di azzurro: Andrea Romano ha vinto l'English Boys U18 Open Amateur Stroke Play Championship/The Carris Trophy al West Sussex Golf Club (par 68) di Pulborough in Inghilterra. Dopo aver concluso il torneo con 264 (64 72 63 65, -8) colpi alla pari con il francese Jean Bekirian (264 - 65 68 65 66), Romano ha poi conquistato il titolo con un birdie alla prima buca di spareggio. E' stato un autentico trionfo italiano per la presenza di altri tre azzurri nelle prime sette posizioni e per il primo posto nella Nations Cup. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022 e Direttore Tecnico del settore professionisti e dilettanti FIG si è complimentato con lui: ''Un giovane in grande crescita che, vinto il Campionato Nazionale Ragazzi, si è ora confermato a livello internazionale.

19:17Corea Nord: Tokyo, missile intercontinentale

(ANSA) - PECHINO, 28 LUG - Il missile balistico lanciato in piena notte dalla Corea del Nord ha le caratteristiche del tipo intercontinentale (Icbm): lo riferisce l'agenzia Kyodo citando fonti del governo di Tokyo. Il vettore, ha affermato invece, il premier Shinzo Abe, sarebbe caduto nella zona economica esclusiva nipponica nel mar del Giappone dopo un volo di 45 minuti circa, secondo il portavoce del governo, Yoshihide Suga. Anche Tokyo, come la Corea del Sud, ha convocato il Consiglio sulla sicurezza nazionale.

19:16Sisma Emilia: verso dimezzamento comuni del cratere

(ANSA) - BOLOGNA, 28 LUG - Si dimezza il "cratere sismico" in Emilia, l'area colpita dai terremoti del 2012: 5 anni dopo, per 29 comuni su 59 la ricostruzione è terminata o in avanzamento molto elevato, tanto da essere compatibile con le procedure ordinarie degli Enti locali. Nei restanti 30 comuni le problematiche rimangono consistenti e di una certa complessità. E' l'esito dell'analisi dei lavori al 30 giugno, compiuta nel Comitato istituzionale per il terremoto riunito oggi con i sindaci dei comuni colpiti, il presidente della Regione e commissario Stefano Bonaccini e l'assessore alla ricostruzione, Palma Costi. La proposta di dimezzamento dovrà essere vagliata dal Governo, assieme alle richieste di inserire nella legge di stabilità 2018 la proroga di 2 anni (al 31 dicembre 2020) dello stato di emergenza, risorse per la ricostruzione pubblica (le stime parlano di 350 mln ancora necessari), la proroga dell'autorizzazione per il personale, la sospensione mutui degli Enti locali colpiti e i lavoratori interinali.

Archivio Ultima ora