Riforme, Federalismo e nuovo Senato: che cambia?

Pubblicato il 21 gennaio 2016 da redazione

approvato

ROMA. – Stop al bicameralismo perfetto; un Senato con meno poteri legislativi e composto da 95 senatori eletti dai Consigli regionali ma con legittimazione popolare; nuovo Federalismo, con abolizione delle materie di competenza concorrente tra Stato e Regioni e alcune competenze strategiche riportate in capo allo Stato.

Sono i pilastri della riforma costituzionale approvata dal Senato. Manca ora l’ultimo sì della Camera, il prossimo aprile. La riforma modifica e completa quella del Titolo V del marzo del 2001, che ha introdotto il federalismo.

CAMERA – Sarà l’unica a votare la fiducia. I deputati restano 630 e verranno eletti a suffragio universale, come oggi.

SENATO – Continuerà a chiamarsi Senato della Repubblica, ma sarà composto da 95 membri eletti dai Consigli Regionali (21 sindaci e 74 consiglieri-senatori), più 5 nominati dal Capo dello Stato che resteranno in carica per 7 anni. Avrà competenza legislativa piena solo su riforme e leggi costituzionali. Per quanto riguarda le leggi ordinarie, potrà chiedere alla Camera di modificarle, ma Montecitorio non sarà tenuta a dar seguito alla richiesta. Se il Senato chiede alla Camera di modificare una legge che riguarda il rapporto tra Stato e Regioni, l’ assemblea di Montecitorio può respingere la richiesta solo a maggioranza assoluta.

LEGITTIMAZIONE POPOLARE – Saranno i cittadini, al momento di eleggere i Consigli Regionali a indicare quali consiglieri saranno anche senatori. I Consigli, una volta insediati, saranno tenuti a ratificare la scelta.

SENATORI-CONSIGLIERI: I 95 senatori saranno ripartiti tra le Regioni in base al loro peso demografico. I Consigli Regionali eleggeranno con metodo proporzionale i senatori tra i propri componenti; uno per ciascuna Regione dovrà essere un sindaco.

IMMUNITA’: I nuovi senatori godranno delle stesse tutele dei deputati. Non potranno essere arrestati o sottoposti a intercettazione senza l’autorizzazione del Senato.

FEDERALISMO: Sono riportate in capo allo Stato alcune competenze come energia, infrastrutture strategiche e sistema nazionale di protezione civile. Inoltre, su proposta del governo, la Camera potrà approvare leggi anche nei campi di competenza delle Regioni, “quando lo richieda la tutela dell’unità giuridica o economica della Repubblica, ovvero la tutela dell’interesse nazionale”.

VOTO IN DATA CERTA: i Regolamenti parlamentari dovranno indicare un tempo certo per il voto dei ddl del governo; vengono introdotti limiti al governo sui contenuti dei decreti legge.

PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: Lo eleggeranno i 630 deputati e i 100 senatori. Per i primi tre scrutini occorrono i due terzi dei componenti, poi dal quarto si scende ai tre quinti; dal settimo scrutinio sarà sufficiente la maggioranza dei tre quinti dei votanti (oggi il quorum è più basso, maggioranza assoluta degli aventi diritto dalla quarta votazione in poi).

CORTE COSTITUZIONALE: Dei 15 giudici Costituzionali, 3 saranno eletti dalla Camera e 2 dal Senato.

REFERENDUM: Introdotto un quorum minore per i referendum sui quali sono state raccolte 800.000 firme anziché 500.000: per renderlo valido basterà la meta’ degli elettori delle ultime elezioni politiche, anziché la meta’ degli iscritti alle liste elettorali.

DDL DI INIZIATIVA POPOLARE: Salgono da 50.000 a 150.000 le firme necessarie per presentare un ddl di iniziativa popolare. Pero’ i regolamenti della Camera dovranno indicare tempi precisi di esame, clausola che oggi non esiste.

LEGGE ELETTORALE – Introdotto il ricorso preventivo sulle leggi elettorali alla Corte Costituzionale su richiesta di un quarto dei componenti della Camera. Tra le norme transitorie c’è anche la possibilità di ricorso preventivo già in questa legislatura. Anche l’Italicum potrebbe finire dunque all’esame della Corte.

PROVINCE – Vengono cancellate dalla Costituzione, atto necessario per abrogarle definitivamente.

CNEL – Abrogato il Consiglio Nazionale Economia e Lavoro, organo costituzionale secondo la Carta del 1948.

(di Giovanni Innamorati/ANSA)

Ultima ora

05:37Terremoto, scossa magnitudo 4.2 vicino Amatrice

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata alle 4:13 tra le province dell'Aquila, Rieti e Teramo. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 14 km di profondità; l'epicentro è stato a 3 km da Campotosto (L'Aquila), 8 da Amatrice (Rieti) e 12 da Crognaleto (Teramo). La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, anche fino a Rieti. Al momento non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose.

00:24Furgone travolge bimbi e donna in gelateria

(ANSA) - FIRENZE, 21 LUG - Un furgone ha travolto quattro persone che si trovavano in una gelateria a Firenze. E' accaduto poco dopo le 22 in via Quintino Sella, all'immediata periferia est della città. I quattro feriti sono tre bambini: una bimba di sei anni, la più grave, trasportata in codice rosso all'ospedale pediatrico Meyer, un bambino della stessa età ed una bimba di tre anni, anche loro ricoverati al Meyer ed una donna. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente, ma il furgone, secondo le prime ipotesi, avrebbe sbagliato una manovra e, senza controllo, sarebbe "entrato" nella gelateria all'immediata periferia est del capoluogo toscano, falciando alcuni degli avventori dopo aver travolto i tavolini che si trovano davanti all'ingresso del locale. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e la polizia municipale.

00:21Calcio: Germania vince 2-1, Italia eliminata

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Sconfitta per 2-1 dall Germania l'Italia femminile di calcio esce dall'Europeo in Olanda. A Tilburg le giocatrici di Antonio Cabrini perdono, perdono ma non soccombono di fronte alle più quotate avversarie: campionesse olimpiche, detentrici del titolo continentale e vincitrici delle ultime sei edizioni. Però cuore, carattere e belle giocate non bastano. Arriva il secondo ko, dopo quello all'esordio contro la Russia. Vantaggio tedesco al 19'. Su un pallone spiovente nell'area piccola, Giuliani perde la sfera, lasciando la porta sguarnita per il gol di testa della Henning. Al 29' il pari dell'Italia. Contropiede sulla sinistra di Bonansea e cross basso sul primo palo dove Ilaria Mauro anticipa Schult con un rasoterra. L'attaccante della Fiorentina dovrà uscire nel finale di primo tempo per la distorsione ad una caviglia. Al 21' della ripresa Germania di nuovo avanti su rigore, causato dal fallo di Giuliani su Mittag. Dal dischetto Peter realizza. Italia in 10 per l'espulsioni di Bartoli al 24'.

23:49Pallanuoto: Australia-Italia 5-13

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Il Settebello ha vinto, ma non è riuscito a battere l'Australia con almeno 11 reti di scarto, condizione indispensabile per primeggiare nel girone B del Mondiale di pallanuoto, in corso a Budapest. Nella terza ed ultima gara della fase di qualificazione, i ragazzi del ct Sandro Campagna hanno prevalso 13-5 (parziali 5-2, 8-2, 10-5), ma il raggruppamento è stato vinto dall'Ungheria (che ha chiuso con 5 punti come l'Italia) grazie alla migliore differenza reti. I padroni di casa aveva battuto 13-3 i 'canguri'. Domenica, negli ottavi, il Settebello affronterà il Kazakistan. Passa nella parte apparentemente più complicata del tabellone, con la Croazia che aspetta nel quarti e la Serbia probabile semifinalista.

23:29Isis: Mattis, ‘credo che al Baghdadi sia vivo’

(ANSA) - NEW YORK, 21 LUG - Il segretario alla Difesa americano, John Mattis, ritiene che il leader dello stato islamico Abu Bakr al Baghdadi sia ancora vivo e abbia un ruolo nell'organizzazione. ''Credo sia ancora vivo'' dice Mattis, secondo quanto riportato dai media americani.

22:32Calcio: Lotito, “Keita? Nessuna offerta da Inter e Juve”

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Le offerte arrivate per Keita? Quella del West Ham è pubblica. Le offerte di Juventus e Inter non sono arrivate. Dall'estero sì". Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, commenta così la situazione sulla possibile partenza di Keita, ormai separato in casa con il club biancoceleste. "Io con Keita osservo, faccio l'osservatore. Per Keita sono arrivate diverse offerte importanti. Abbiamo lasciato libero di scegliere il giocatore. La società troverà le soluzioni adeguate", ha aggiunto Lotito parlando dal ritiro di Auronzo di Cadore. Riguardo al rinnovo de giocatore "non ho proposto nulla, non sono un operatore di mercato. Abbiamo tanti ruoli in società, ognuno fa il suo. Il mercato non lo faccio io".

22:19Nuoto: Mondiali sincro, il misto libero in finale

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Il "Paradiso perduto" del campione del mondo Giorgio Minisini e della sua partner del misto libero Mariangela Perrupato è in finale ai Mondiali di sincronizzato, in corso a Budapest. Ingresso con il secondo punteggio della routine: 90.8333 punti e "si può fare ancora meglio", assicurano i protagonisti, ma "oggi era importante rompere il ghiaccio". Meglio di tutti fanno i russi: Mikhaela Kalancha e Aleksandr Maltsev ricevono di più, 92.0000 e gli statunitensi Bill May e Kanako Kitao Splendlove sono terzi con 88.0333. Domani alle 19 la finale.

Archivio Ultima ora