Salma non benedetta: fratelli Aicha la vogliono a Massarosa

(ANSA) – MASSAROSA (LUCCA), 24 GEN – Il fratello e la sorella di Aicha Bellamoudden, la donna marocchina scomparsa insieme ad altre cinque persone nel crollo della palazzina di Arnasco (Savona) risiedono a Massarosa (Lucca) ed avrebbero intenzione di portare la salma della sorella e del marito Dino Andrei, 76 anni, al cimitero della cittadina lucchese. “In un momento triste come questo – hanno detto – non è stato facile subire questa umiliazione, è stato uno spiacevole episodio. Abbiamo apprezzato comunque la solidarietà nei nostri confronti, sia da parte della popolazione di Arnasco, che delle autorità presenti al funerale. Noi siamo per l’integrazione e la pace fra i popoli”.

Condividi: