Ue vara un giro di vite sul sistema di omologazioni auto

Pubblicato il 26 gennaio 2016 da redazione

volkswagen-tdi26

BRUXELLES. – Arriva la stretta sul sistema delle omologazioni auto in Europa, con l’obiettivo di aumentarne la trasparenza, l’indipendenza e il controllo europeo dopo le connivenze emerse dallo scandalo Volkswagen. La Commissione Ue adotterà la sua proposta, in cui avocherà per se stessa più poteri di supervisione sui 28, attribuendosi la facoltà, in caso di carenze da parte delle autorità nazionali, di testare le auto, richiamare quelle in circolazione e imporre sanzioni.

La nuova legislazione intende rivedere la vecchia direttiva del 2007 con un regolamento, quindi di entrata in vigore più rapida. Tre i pilastri su cui si baseranno le nuove norme, secondo quanto si apprende. Il primo vuole migliorare la qualità e l’indipendenza dei test effettuati sulle nuove vetture, in modo da spezzare il circolo vizioso attuale per cui è lo stesso costruttore che paga le autorità di omologazione per effettuare i test. Con le nuove regole ci sarà l’obbligo di audit regolari dei servizi tecnici.

Il secondo pilastro si basa invece su una maggiore sorveglianza del mercato. Finora, infatti, i test sono stati effettuati sui modelli auto solamente ex-ante, mentre d’ora in poi sarà possibile effettuare anche controlli ex-post, e potrà chiederli anche Bruxelles. L’obiettivo è eliminare il problema già riscontrato in precedenza con il caso Daimler, i cui modelli non a norma sul gas refrigerante avevano continuato a ricevere l’omologazione delle autorità tedesche. La Francia voleva richiamare i veicoli ma non aveva potuto perché l’omologazione, valida in tutti i 28, era stata data dai servizi tecnici della Germania, e quindi solo loro potevano ordinare i richiami.

Da qui il terzo pilastro del nuovo regolamento, che rinforza la supervisione a livello Ue dell’intero sistema. La Commissione avrà il potere di chiedere test e controlli, anche sulle auto già immesse sul mercato. Se le autorità preposte non lo faranno, potrà intervenire al loro posto e ordinare i richiami delle vetture. Infine, in caso di violazioni, Bruxelles potrà imporre multe sia ai costruttori auto che alle autorità di omologazione.

Questa proposta, sottolineano fonti Ue, vuole essere un “pacchetto unico” con i nuovi test su strada (Rde) adottati però ‘annacquati’ dagli stati membri il 28 ottobre scorso. Questi hanno aumentato le soglie di tolleranza di superamento delle emissioni, e l’Europarlamento ha già espresso la sua netta contrarietà. Altro obiettivo è quindi cercare di convincere gli eurodeputati a non bocciare, nel voto a inizio febbraio, i nuovi test. Per la Commissione un esito negativo non farebbe altro che provocare un ulteriore slittamento della loro entrata in vigore.

(di Lucia Sali/ANSA)

Ultima ora

18:34Mafia: Fedotov visita tomba Falcone

(ANSA) - PALERMO, 23 OTT - Ha chiesto di visitare la tomba di Giovanni Falcone, ed è stato l'unico fuori programma per Yuri Fedotov, direttore esecutivo dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine, a Palermo per partecipare alla Conferenza Mediterranea dell'Osce. Fedotov ha incontrato nella chiesa di San Domenico, Pantheon degli Illustri di Sicilia in cui il magistrato ucciso dalla mafia è tumulato, la sorella del giudice, Maria Falcone, presidente della fondazione che del magistrato porta il nome. Presente anche Tina Montinaro, vedova del caposcorta di Falcone morto nella strage. Fedotov ha deposto una corona di fiori sulla tomba. "Fu il primo a capire l'importanza della cooperazione internazionale nelle indagini su Cosa nostra e la necessità di seguire i flussi di denaro per contrastare i clan - ha detto - All'Onu continuiamo a seguire i suoi insegnamenti".

18:29Calcio: giudice, oltre Bonucci, 4 squalificati per un turno

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Oltre a Leonardo Bonucci, squalificato per due turni, il giudice sportivo ha fermato per una giornata altri quattro giocatori. Si tratta di Francesco Cassata (Sassuolo), Giancarlo Gonzalez (Bologna), Mario Mandzukic (Juventus) e Bruno Zuculini (Verona). Multe a Napoli (15.000 euro), Inter (12.000 + 4.000), Spal (2.500) e Fiorentina (2.000).

18:29Maltempo: albero cade su auto a Bari, illesi occupanti

(ANSA) - BARI, 23 OTT - In seguito delle forti raffiche di vento un albero si è spezzato a Bari cadendo su una Fiat Panda che era in transito su Viale della Repubblica, quasi ad angolo con via Toma. La donna di 41 anni che era alla guida e i suoi di figli di 13 e 5 anni che erano a bordo sono riusciti a mettersi in salvo e sono illesi. La caduta dell'albero è stata frenata parzialmente da alcuni cavi aerei. Sul posto sono giunti personale del 118, che ha soccorso la famiglia e i vigili del fuoco che sono al lavoro per sgomberare la sede stradale. Squadre dell'Amtab provvederanno a recidere per sicurezza il cavo che appartiene alla linea dei tram in disuso. (ANSA).

18:23Calcio: serie A, due giornate di squalifica a Bonucci

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Due giornate di squalifica "per condotta gravemente antisportiva": è questa la sanzione per Leonardo Bonucci decisa dal giudice sportivo di serie A, Gerardo Mastrandrea. Il difensore del Milan era stato espulso ieri per avere dato una gomitata al genoano Aleandro Rosi. Bonucci salterà la sfida di mercoledì con il Chievo e quella di sabato con la Juventus. Il giudice sportivo ha fermato per una giornata altri quattro giocatori: si tratta di Cassata (Sassuolo), Gonzalez (Bologna), Mandzukic (Juventus) e Zuculini (Verona). Multe a Napoli (15.000 euro), Inter (12.000 + 4.000), Spal (2.500) e Fiorentina (2.000).

18:16Nuove acquisizioni cittadinanza supera quello degli sbarcati

(ANSA) - MILANO, 23 OTT - Il numero delle acquisizioni di cittadinanza supera quello degli sbarcati: così Fondazione Ismu fotografa l'entità del fenomeno in Italia. Le persone sbarcate - tranne che negli anni 2002, 2011 e 2014 - nell'ultimo quindicennio sono stati sempre meno degli acquisiti alla cittadinanza italiana: nel 2015 e 2016 il numero di nuovi cittadini ha superato di 24mila e 20mila unità quello degli sbarcati negli stessi anni, e nell'ultimo quinquennio complessivamente l'ha oltrepassato di 114mila unità. Secondo il rapporto Ismu, le acquisizioni di cittadinanza sono passate da 35mila del 2006 a 101mila nel 2013, 130mila nel 2014, 178mila nel 2015, per raggiungere le 202mila nel 2016. In questo contesto, in Europa l'Italia è al primo posto per numero di cittadinanze concesse nel 2015, seguita da Regno Unito con 118mila, Spagna e Francia con 114mila, Germania con 110mila, Svezia con 49mila, Belgio e Paesi Bassi con 27-28mila.

18:11Catalogna: Juncker, rispetto identità

(ANSA) - BRUXELLES, 23 OTT - "Sono contro tutti i separatismi in Europa. Quindi non amo quello che si fa in Catalogna", pur rispettando l'espressione delle identità delle regioni. Così il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker. Ricordando il ruolo del Comitato delle Regioni Ue, Juncker ha detto: "Tra 20-30 anni i grandi match economici non saranno più" tra Paesi, "ma tra le regioni, che dobbiamo dotare di mezzi affinché possano arrivare ad affermare le loro identità e far valere i loro interessi economici", ma no all'indipendentismo.

18:10Cadavere uomo trovato in baracca a Milano, escluso omicidio

(ANSA) - MILANO, 23 OTT - Era un romeno di 57 anni l'uomo trovato senza vita in una baracca in via Finzi. Secondo quanto si è appreso da fonti investigative, sarebbe da escludere l'ipotesi dell'omicidio. L'uomo, probabilmente un senzatetto, sarebbe morto nel sonno. Sarà comunque eseguita l'autopsia per stabilire le esatte cause del decesso.

Archivio Ultima ora