Francia: taxi già schierati, secondo giorno blocchi stradali

(ANSA) – PARIGI, 27 GEN – Alcuni hanno dormito nel taxi e non hanno nemmeno spostato la loro auto, altri sono arrivati di rinforzo fin dalle 5 del mattino. Per il secondo giorno consecutivo, e nonostante la promessa del governo di nominare un mediatore, continua l’assedio dei taxi alle città francesi. A Parigi blocchi a Bercy – sede del ministero dell’Economia primo accusato dai tassisti per la “deregulation” che favorirebbe NCC e Uber – a Porte Maillot e negli aeroporti. Il principale, Roissy-Charles de Gaulle, è questa mattina inaccessibile alle auto. Dopo gli incidenti di ieri – 24 fermi e un ferito nell’Ile-de-France, un fermo a Lille, tafferugli ovunque – tutto sembra ripetersi questa mattina.

Condividi: