Giustizia: mancano amministrativi, Bergamo ‘taglia’ udienze

(ANSA) – MILANO, 27 GEN – Un Tribunale tra i più produttivi in Italia messo alle corde dalla cronica carenza di personale amministrativo (un 40% in mano rispetto alla pianta organica) e costretto a ridurre in modo considerevole le udienze del giudice monocratico (da 23-26 settimanali a non più di 18) e i procedimenti del gip (non più di dodici fascicoli, mentre erano oltre 25) con conseguente dilatazione dei tempi dei procedimenti, fatti salvi quelli con detenuti e le udienze collegiali. E’ la fotografia impietosa del Tribunale di Bergamo fornita, tra gli altri, dal suo presidente Ezio Siniscalchi, dal gip Ezia Maccora e dal presidente della Corte d’assise, Antonella Bertoja, fermamente intenzionati a sventare il pericolo che “le sentenze emesse rimangano solo sulla carta”.

Condividi: