Tennis: Djokovic, la mia migliore prova contro Federer

(ANSA) – ROMA, 28 GEN – “Ho giocato in maniera incredibile i primi due set, probabilmente i migliori contro di lui in tutta la mia carriera, ma era quel che serviva: Roger stava giocando ad altissimo livello. Ho trovato la giusta intensità e grande concentrazione”. Questo il commento di Novak Djokovic dopo aver battuto Federer 6-1, 6-3, 3-6, 6-3, in 2h19′, nella semifinale degli Australian Open. Il 28enne Nole ha vinto 37 degli ultimi 38 match disputati: ultimo a sconfiggerlo fu proprio il 34enne svizzero nella fase a gironi del Masters londinese. Domenica affronterà il vincente della sfida che domani opporrà lo scozzese Andy Murray al canadese Milos Raonic. Interrogato sul perché il pubblico tifi soprattutto per Federer, il serbo ha risposto: “C’è da aspettarselo, considerando la sua carriera e la sua grandezza in campo e fuori: è amato, apprezzato e rispettato in tutto il mondo”. Federer, a sua volta, ha ammesso: “È dura quando Nole gioca così fin dall’inizio: se agguanta uno o due set, poi è difficile riprenderlo”.

Condividi: