Yara: Bossetti, perito difesa contesta analisi fibre Ris

(ANSA) – BERGAMO, 29 GEN – L’acquisizione delle fibre dai sedili del furgone di Massimo Bossetti e il loro confronto con quelle reperite sugli indumenti di Yara Gambirasio sono al centro dell’udienza di questa mattina a Bergamo, a carico del carpentiere di Mapello accusato dell’omicidio della ginnasta tredicenne. Secondo la Procura sui leggings di Yara sono state trovate fibre dei sedili del furgone di Bossetti. In aula è intervenuto il consulente tecnico della difesa Vittorio Cianci, esperto di analisi tessili e iscritto all’albo dei periti tessili del Tribunale di Treviso. Cianci ha contestato sia le modalità di acquisizione dei campioni, sia la validità dei confronti. “Le fibre a disposizione, stando agli atti, sono di soli 20 milionesimi di grammo – ha spiegato -. L’esempio più evidente sarebbe, a dire del perito della difesa, il fatto che, per le fibre del furgone, non sia stato usato un microscopio con ingrandimento di 500 volte, ma solo a 100 volte (per gli abiti, invece, è stato usato a 500).

Condividi: