Atletica: Donati rivela, mandai io gli ispettori da Schwazer

(ANSA) – ROMA, 29 GEN – “Alex Schwazer è stato controllato grazie alle mie segnalazioni: spero che questo metta la parola fine per tutti coloro che hanno pensato di potermi dare lezioni di etica”. Sandro Donati, intervistato da Rai News, rivela così che dietro al caso doping relativo al marciatore azzurro c’è stata proprio una sua segnalazione: Donati, ora tecnico proprio di Schwazer nella “seconda” vita dell’atleta, precisa poi di averglielo detto solo una settimana fa. “Tutto dev’essere chiaro tra noi – spiega – Ho aspettato che Alex fosse consolidato da un bel miglioramento nella strada verso la ripresa. La sua reazione? Ha saputo nascondere lo sbigottimento, poi abbiamo continuato il nostro percorso. Dirglielo è stata una liberazione. La mia decisione ha provocato il danno dello stop, ma ritenevo fosse la cosa giusta. Se fossi stato nell’ambiente, non lo avrei mai fatto arrivare a quel punto: lo avrei salvato prima”. “Me l’ha detto ad una cena – conferma il marciatore – È stata una cosa breve, ma per me non cambia nulla”.

Condividi: