Spese pazze: Toti, spero ancora in stato diritto

(ANSA) – GENOVA, 2 FEB – “Spero che in Liguria nonostante dieci anni di governo di sinistra ci sia ancora lo stato di diritto, tre gradi di giudizio e la presunzione di innocenza. Non penso che sia cambiata la Costituzione. Sono certo che Rixi e Bruzzone dimostreranno di essere estranei ad ogni uso men che proprio di quei soldi”. Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha commentato così il rinvio a giudizio di ex consiglieri per le spese dei gruppi tra i quali l’assessore Edoardo Rixi e il presidente del consiglio regionale Francesco Bruzzone. “L’utilizzo dei fondi dei gruppi è una storia antica fatta più di vuoti normativi e di interpretazioni lacunose in un clima un pò giacobino che non di reali truffe ai contribuenti – ha affermato Toti -. Oggi la normativa è cambiata e questo è un bene perché non si incorre più in equivoci. Detto questo conosco queste persone: sono serie, non avranno nessuna difficoltà a comprovare la loro buona fede nell’utilizzo di quei denari”. Toti ha escluso ripercussioni sulla sua giunta.

Condividi: