Felipe di Spagna dà l’incarico per formare il governo al socialista Sanchez

Pubblicato il 02 febbraio 2016 da redazione

Spanish King Felipe VI, left, shakes hands with Spain's Socialist leader Pedro Sanchez before a meeting at the Zarzuela Palace in Madrid, Spain, Tuesday, Feb. 2, 2016. (Chema Moya, Pool Photo via AP)

Spanish King Felipe VI, left, shakes hands with Spain’s Socialist leader Pedro Sanchez before a meeting at the Zarzuela Palace in Madrid, Spain, Tuesday, Feb. 2, 2016. (Chema Moya, Pool Photo via AP)

ROMA. – Nuovo capitolo della crisi politica spagnola. Dopo la rinuncia del leader dei popolari Mariano Rajoy di accettare l’incarico per formare un nuovo governo, re Felipe VI lo ha dato al leader socialista Pedro Sanchez che ha chiesto da tre settimane ad un mese di tempo per le consultazioni. Cercherò di formare il governo “con le forze del cambiamento”, ha detto alla stampa subito dopo aver ricevuto l’incarico. A precisarlo è stato il presidente del Congresso, il socialista Patxi Lopez, che ha riferito della decisione presa dal re dopo avere incontrato Sanchez e Rajoy.

Ma non mancheranno le difficoltà. Il leader socialista tenterà una sorta di possibile alleanza alla portoghese, tra il suo partito e i post indignados di Podemos e avrebbe anche bisogno dell’estrema sinistra e degli autonomisti baschi e catalani. Nei giorni scorsi il leader di Podemos Pablo Iglesias aveva però già chiarito che non appoggerà dall’esterno un governo socialista di minoranza ed aveva chiesto per il suo partito in un governo di coalizione sei ministri e la carica di vicepremier per sé stesso.

Ma anche se il premier incaricato trovasse la quadra fra le varie anime del Parlamento, le sfide non saranno per nulla finite. Il nuovo governo dovrà soprattutto essere in grado di adottare politiche economiche per far fronte all’alto tasso di disoccupazione e alla corruzione.

La Spagna è uscita dalla tornata elettorale del 20 dicembre con un Parlamento frammentato: il Pp ha ottenuto 123 seggi su 350, il Psoe 90, Podemos e i suoi alleati 69, Ciudadanos 40, gli indipendentisti catalani 17, quelli baschi 2, come Izquierda Unida (Iu), e 6 i nazionalisti baschi del Pnv, possibili alleati di Sanchez.

Altro dato certo, oltre ai numeri è il fatto che il voto di dicembre ha chiuso definitivamente la porta alle certezze del bipartitismo, la classica alternanza fra popolari e socialisti, che ha governato il Paese dalla fine della dittatura franchista. Venerdì 22 gennaio con una mossa a sorpresa che ha spiazzato gli analisti, il premier uscente Mariano Rajoy ha rifiutato, almeno per ora, l’incarico che gli veniva offerto dal re, ma non ha escluso però di tentare in un secondo tempo spostando così tutta la pressione sul rivale Sanchez.

Ultima ora

20:53Sesso in cambio di favori, arrestato cc ispettorato lavoro

(ANSA) - LIVORNO, 25 LUG - I carabinieri del Nucleo investigativo di Livorno hanno eseguito, su ordine della Procura livornese, un'ordinanza di custodia cautelare a carico di un sottufficiale dell'Arma che ha comandato il nucleo carabinieri dell'ispettorato del lavoro livornese. Il cc è accusato di avere ottenuto prestazioni sessuali in cambio di favori. Le indagini, spiega una nota della procura, "hanno fatto emergere fatti per i quali viene ipotizzata la sistematica strumentalizzazione dei poteri connessi alla funzione di controllo dell'ispettorato del lavoro per ottenere favori di vario genere ed in particolare prestazioni personali". Il gip Antonio Del Forno ha perciò ritenuto sussistenti gravi indizi di concussione continuata, consumata e tentata e ha emesso l'ordinanza di arresto per il sottufficiale ora in servizio a Firenze: l'uomo si trova ai domiciliari, dopo il trasferimento fuori dalla Toscana. Le indagini proseguono: gli inquirenti non escludono che possano esserci altri casi non ancora venuti alla luce.

20:35Siccità: Regione Calabria chiede stato calamità naturale

(ANSA) - CATANZARO, 25 LUG - La Giunta regionale della Calabria, riunitasi sotto la presidenza di Mario Oliverio, ha chiesto al Governo il riconoscimento dello stato di calamità naturale per la siccità. La decisione dell'esecutivo é stata presa su proposta dello stesso presidente Oliverio. "La siccità - si afferma in una nota dell'ufficio stampa della Giunta - ha già fatto registrare centinaia di migliaia di euro di danni nel settore agricolo".

20:27Nuoto: Mondiali, King oro e record mondo

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Medaglia d'oro e record del mondo per la statunitense Lilly King che trionfa nei 100 metri rana con il tempo di 1'04"13 ai Mondiali di nuoto di Budapest. Il primato precedente era della lituana Ruta Meilutyte che ai Mondiali di Barcellona 2013 aveva nuotato in 1'04"35. Medaglia d'argento per un'altra statunitense, Katie Meili (1'05"03), bronzo alla russa Yuliya Efimova (1'05"05).

20:15Calcio: Cassano, un invito dal Legino

(ANSA) - SAVONA, 25 LUG - "Cassano venga a giocare a Savona: sarà vicino a casa e non sentirà la nostalgia". È l'invito lanciato dalla società Unione Sportiva Legino 1910, squadra di Savona che milita nel campionato di Promozione e che ha visto i 'primi passi' di Stefan el Shaarawy. A lanciare la proposta l'allenatore e dirigente Fabio Tobia con l'appoggio dall'assessore allo sport Maurizio Scaramuzza. Se l'ingaggio di Fantantonio potrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile per un club di Promozione, l'allenatore e l'assessore hanno trovato una soluzione: "Il Legino calcio non può permettersi, per il budget limitato, di sostenere i costi per un campione di questo calibro. Tuttavia a Antonio Cassano garantiremo l'ospitalità e l'accoglienza della città e tutte le volte che lo desidererà, la nostra farinata bianca".

20:06Migranti: Gentiloni, dopo impegni Juncker ora fatti

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "Agli impegni su immigrazione presi da Juncker e Commissione, che ringrazio, corrisponda la mobilitazione dei partner Ue a fianco dell'Italia". Così il premier Paolo Gentiloni su twitter dopo le affermazioni del presidente della commissione europea.

20:01Nuoto: Pellegrini, domani sarà una bella lotta

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "E' stata una bella gara, sono contenta. Le altre hanno viaggiato un bel po', non si sono mai visti questi tempi per una finale Mondiale". Federica Pellegrini è felice della finale conquistata ai Mondiali di nuoto a Budapest ma è cosciente che domani è attesa ad una dura lotta per salire sul podio. "Io ho risposto presente - aggiunge ai microfoni della Rai l'azzurra - è la mia settima finale Mondiale, sono contenta di esserci e domani sarà una bella lotta".

19:46Migranti: Juncker a Gentiloni, task force Ue per l’Italia

(ANSA) - BRUXELLES, 25 LUG - "Per assicurare una comunicazione costante tra Italia e Commissione Ue nell'estate" e "una rapida risposta operativa" sul fenomeno dei flussi migratori "abbiamo deciso di organizzare un 'gruppo di contatto permanente'. Si legge in una lettera che il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker (e firmata anche da Frans Timmermans e Dimitris Avramopoulos) ha inviato al premier Paolo Gentiloni, di cui l'ANSA ha preso visione. Se il governo italiano lo considererà utile, la Commissione Ue è pronta a "mobilitare fondi di emergenza fino a 100 milioni di euro per misure necessarie ad attuare la legge Minniti, ed in particolare ad accelerare il processo di asilo e di rimpatrio, e per assistere comunità e autorità locali che ospitano i migranti, e sostenere l'integrazione", si legge ancora nella lettera.

Archivio Ultima ora