Una nueva experiencia al alcance de tu mano con la App Digitel

Pubblicato il 03 febbraio 2016 da redazione

App Digitel Material de Apoyo

La App Digitel es una innovadora herramienta intuitiva, ágil, segura y rápida, destinada para su uso en equipos inteligentes, para que nuestros clientes puedan administrar su cuenta móvil desde la comodidad de su equipo y así revisar sus saldos, consumos detallados, recargar líneas pre-pagos o pagar las líneas post-pago con sus tarjetas de crédito. Igualmente, podrán analizar los contenidos, realizar cambios de planes o modificar los servicios, e incluso afiliar a familiares y amigos.

“La App Digitel nace de comprender las necesidades de nuestros clientes, quienes inmersos en la dinámica del mundo actual buscan el ahorro de tiempo y la movilidad al alcance de su mano como una prioridad”, dice Claudia Cisneros Fontanals, líder del proyecto.

“Esta aplicación se incorpora a nuestra gama de autoservicios digitales junto a los canales Web y Móvil. Con solo descargarla a través de Google Play y registrándose en nuestro 412 en línea, nuestros clientes se beneficiarán de esta innovadora experiencia tecnológica”.

Claudia Cisneros destaca que “la App Digitel ha sido desarrollada en tiempo récord, gracias a la colaboración y compromiso de Rafael Rey, Vicepresidente de Sistemas de Digitel y su equipo, cumpliendo de esta manera con el compromiso propuesto, no sólo con la empresa y sus clientes, sino con el país, para brindar un nuevo producto innovador, con sello venezolano”, y concluyó agradeciendo además la colaboración de MBLM, Sinergy GB y Banesco, en el desarrollo de esta aplicación.

Esta primera versión de la App Digitel está disponible sólo para teléfonos inteligentes Android y próximamente disponible para equipos iOS.

Toda Venezuela será parte de esta experiencia móvil. Descárgala en Google Play.

Ultima ora

11:00Violenza sessuale su minori, fermato 50enne nel Cagliaritano

(ANSA) - CAGLIARI, 20 OTT - Pornografia minorile e violenza sessuale su minori. Sono le accuse che nella tarda sera di ieri hanno portato al fermo di un uomo di 50 anni, residente nella provincia di Cagliari. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri del Comando provinciale di Cagliari che mantengono, di concerto con l'autorità giudiziaria, la massima riservatezza sulla vicenda visto che le presunte violenze e la pornografia minorile sarebbero avvenuta in ambito familiari. (ANSA).

11:00Incendio in abitazione a Como, morto 49enne, gravi tre figli

(ANSA) - MILANO, 20 OTT - Un uomo di 49 anni è morto in un incendio di un'abitazione a Como e tre dei suoi 4 figli sarebbero in gravissime condizioni. Secondo quanto si apprende, all'interno dell'appartamento sarebbe stato ritrovato materiale accatastato, che farebbe presupporre che l'incendio sia stato appiccato da qualcuno all'interno dell'abitazione. I bambini coinvolti sono 4, tre femmine e un maschio, tra i 3 e gli 11 anni. Il padre, 49 anni, di nazionalità marocchina, è morto. Le fiamme sono divampate all'ultimo piano di una palazzina, in via per San Fermo.

10:31Vertice Ue, Gentiloni ospita minivertice leader socialisti

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - Minivertice dei leader socialisti del Consiglio europeo in corso nella sede della delegazione italiana. Secondo quanto si apprende, con il premier Paolo Gentiloni sono riuniti lo slovacco Robert Fico, il ceco Bohuslav Sobotka, il portoghese Antonio Costa, il maltese Joseph Muscat, l'austriaco Christian Kern e lo svedese Stefan Lofven.

10:20Minacce a dipendenti, 2 imprenditori indagati per estorsione

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 20 OTT - Due imprenditori agricoli, operanti nella Piana di Lamezia Terme, sono indagati dalla Procura della Repubblica lametina, che ha emesso nei loro confronti un'informazione di garanzia e l'avviso di conclusione indagini, per estorsione ai danni di 95 loro dipendenti. Il provvedimento è scaturito nell'ambito di una serie di controlli effettuati dagli uomini della Guardia di finanza attraverso il monitoraggio di automezzi, sopralluoghi, appostamenti, pedinamenti e riscontri cinefotografici. In particolare, i finanzieri hanno scoperto, che, nel periodo compreso tra gennaio e febbraio 2016 i due imprenditori avrebbero costretto i dipendenti, in prevalenza extracomunitari, ad accettare retribuzioni ridotte di circa un terzo rispetto a quelle risultanti in busta paga oppure non corrispondenti a quelle previste dal contratto collettivo nazionale con la minaccia del licenziamento.(ANSA).

10:18Cia, Corea nord vicina a poter colpire

(ANSA) - NEW YORK, 19 OTT - La Corea del Nord è a "mesi di distanza dallo sviluppare le capacità di colpire l'America con un missile balistico armato di testata nucleare. A lanciare l'allarme è il direttore della Cia, Mike Pompeo, sottolineando che nell'affrontare la questione nordcoreana gli Stati Uniti devono partire dall'idea che Kim Jong Un è "sull'orlo" di essere capace di colpire gli Usa. Pompeo aggiunge: Pyongyang è "pericolosamente vicina" a poter colpire l'America.

10:15Finte associazioni sportive smascherate da Gdf a Oristano

(ANSA) - ORISTANO, 20 OTT - Bar e pizzerie spacciati per associazioni sportive dilettantistiche e associazioni di promozione sociale per beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dalle normative di settore. Il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Oristano ne ha scoperte sei per un giro d'affari quantificato in un milione e 580 mila euro, con oltre 140mila euro di Iva evasa. I risultati dell'operazione "Face off" sono stati segnalati ai competenti uffici finanziari, che ora dovranno provvedere a recuperare le imposte evase. L'attività delle Fiamme Gialle mirava a contrastare l'utilizzo distorto dello strumento associativo per salvaguardare la libertà di giusta concorrenza tra gli operatori commerciali. In sostanza, la Guardia di Finanza oristanese ha accertato che i presunti soci delle associazioni paravento erano semplicemente clienti e che nessuno di loro ha mai partecipato ad assemblee societarie o alla nomina di propri rappresentanti, e che i presidenti delle sei false associazioni erano i titolari incontrastati delle attività commerciali esercitate. (ANSA).

10:06Giappone: verso nuovo imperatore in 2019

(ANSA) - TOKYO, 20 OTT - Il principe della corona giapponese Naruhito potrebbe ascendere al trono del Crisantemo il primo aprile 2019. Lo anticipa l'Asahi Shimbun che cita fonti governative, spiegando che la decisione verrà annunciata il prossimo mese dal governo di Tokyo dopo una serie di approfonditi colloqui con il consiglio della Casa imperiale. Secondo l'Asahi, l'esecutivo ha al vaglio due proposte: l'abdicazione dell'imperatore Akihito, 83 anni, alla fine del marzo 2019 con l'inizio di una nuova era sotto il figlio primogenito Naruhito il primo aprile 2019. L'altra opzione anticiperebbe l'abdicazione alla fine del dicembre 2018. Tra i due piani la prima possibilità appare la più probabile, per via dei tradizionali impegni ufficiali della Casa reale nelle stagioni autunnali e invernali. Anche il governo sembrerebbe più propenso a fare slittare la funzione in aprile.

Archivio Ultima ora