“Origini Italia”, un’occasione per i giovani manager

Pubblicato il 03 febbraio 2016 da redazione

mib

CARACAS – Un corso intensivo di “Export Management e Sviluppo Imprenditoriale” costruito “ad hoc” per i giovani italiani residenti in un paese non europeo. E’ quanto offre il “Mib School of Management” di Trieste in collaborazione con l’Istituto di Commercio Estero.

Il corso, il cui obiettivo è non solo quello di formare i nostri giovani talenti ma anche di far conoscere loro la realtà imprenditoriale e distrettuale italiana, è stato pensato in funzione delle nostre seconde e terze generazioni che vivono, studiano e lavorano nei paesi extra-comunitari.

Nel corso sono contemplati temi di analisi assai interessanti quali il commercio internazionale, l’internazionalizzazione d’impresa e il trasferimento tecnologico dell’Italia e dei settori merceologici delle aziende partecipanti.

Il Mib è un centro di formazione nato su iniziativa di aziende private e del mondo accademico. La Scuola è stata fondata come un consorzio senza fine di lucro. I suoi corsi, Master specialistici Corporate Master e programmi Executive sono rivolti a giovani laureati, imprenditori, manager e senior executive.

I corsi sono curati da docenti, manager e consulenti provenienti da numerosi paesi. I master,inoltre, sono accreditati a livello nazionale e internazionale e riconosciuti dalle agenzie di rating che valutano i programmi e ne garantiscono la qualità.

La conoscenza della lingua inglese è essenziale poiché le lezioni, che inizieranno il 22 agosto e termineranno il 17 dicembre, saranno tenuti in inglese. Dal 23 al 30 settembre le lezioni si terranno a Trieste, presso la sede del Mib; quindi dal 3 al 14 ottobre, a Roma presso la sede dell’Istituto di Commercio estero e dal 17 al 9 dicembre presso una realtà produttrice nel Friuli Venezia Giulia. D’altronde, uno degli scopi del Mib è di far conoscere ai giovani, nei dettagli, la realtà imprenditoriale e distrettuale delle varie regioni italiane.

Gli aspiranti

Il corso si rivolge ai giovani discendenti degli emigrati italiani residenti nelle varie aree del mondo, in particolare extraeuropei.

I candidati devono di norma avere un titolo di studio superiore e avere un’età compresa tra i 23 e i 35 anni. Il candidato ideale è un giovane laureato con qualche anno di esperienza lavorativa oppure un diplomato con significativa esperienza professionale che abbia una forte motivazione ad acquisire competenze decisionali e imprenditoriali finalizzate allo sviluppo di rapporti di collaborazione economica e professionale con imprese italiane.

“Origini Italiane” ha una durata complessiva di 17 settimane, di cui 8 di attività didattiche, 8 di stage presso aziende e una settimana conclusiva di presentazione del Business Plan.

La frequenza del corso è completamente gratuita. Gli organizzatori garantiranno, per ognuno dei partecipanti, il viaggio di andata e ritorno fra il paese di residenza e l’Italia. Ai partecipanti verrà assicurato l’alloggio durante tutto il periodo di durata del corso. Durante le fasi di aula e durante l’internship aziendale ai partecipanti sarà garantito il pranzo presso la sede di svolgimento del corso o dell’attività di stage.

Il Progetto

Il Mib School of Management, il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero degli Esteri e l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane hanno costruito il programma Origini Italia, destinato a partecipanti appartenenti alle comunità degli emigrati italiani presenti nei vari paesi del mondo.

Il programma non solo permette ai giovani di acquisire i fondamentali strumenti di management e di stimolare lo spirito imprenditoriale ma anche di recuperare, qualora ce ne fosse bisogno, una basilare conoscenza linguistica dell’italiano e di stabilire legami professionali e culturali con la terra dei padri.

L’iniziativa ha anche lo scopo di promuovere ipotesi di collaborazione professionale tra le aziende e gli studenti e, comunque, di formare “ambasciatori del Made in Italy”. Il programma “Origini Italiane”, quindi, ha anche una valenza promozionale del sistema imprenditoriale italiano.

Iscrizioni al corso

Gli interessati a partecipare al Corso offerto dal Mib, dovranno presentare le domande di partecipazione entro il 31 marzo 2016. La domanda d’iscrizione dovrà essere compilata on-line sul sito del MIB http://mib.edu/it/master/programma-origini/origini-italia e dovrà essere corredata da:
– un curriculum vitae in lingua inglese, in word e in formato europeo (reperibile su: https://europass.cedefop.europa.eu/en/documents/curriculum-vitae/templates-instructions);
— una foto
– due lettere di referenze
– scheda d’informazione familiare (reperibile sul sito MIB)

Par maggiori informazioni gli interessati possono contattare il dott. Stefano Pilotto Direttore Origini Italia tel. +39 040 9188162 – e-mail: pilotto@mib.edu

Ultima ora

18:53Incendi: fiamme minacciano due resort nel sud Sardegna

(ANSA) - CAGLIARI, 25 LUG - Un altro vasto incendio è divampato questo pomeriggio in Sardegna, nella zona di Castiadas, sulla costa sud orientale vicino a Villasimius. Le fiamme, alimentate dal forte vento, si stanno avvicinando pericolosamente ai due resort turistici, Santagiusta e Villas. Sul posto stanno già operando le squadre dei vigili del fuoco, la Protezione civile e il Corpo forestale, in attesa dell'arrivo dei mezzi aerei. Nella zona interessata dall'incendio vi sono anche le pattuglie dei carabinieri della Compagnia di San Vito. Si sta valutando se evacuare le strutture alberghiere e le abitazioni. (ANSA).

18:48Scherma: Mondiali, oro Italia nella sciabola donne

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - L'Italia della sciabola femminile ha vinto la medaglia d'oro a squadre ai Mondiali di scherma in corso a Lipsia (Germania). Il quartetto azzurro (Irene Vecchi, Rossella Gregorio, Loreta Gulotta e Martina Criscio) ha battuto in finale la Corea del Sud con il punteggio di 45-27. E' la terza medaglia d'oro per l'Italia nel torneo iridato (8 medaglie complessive) che si chiuderà domani.

18:44L’ex Raisi, io senza pensione e vitalizio, meglio rubare

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Con la legge che ricalcola i Vitalizi perderà anche la pensione da parlamentare, dopo aver perso quella dell'Inps. A raccontarlo su Facebook è l'ex deputato di An Enzo Raisi, che si sfoga: "ho fatto male a far politica e a non rubare". "Dunque - racconta Raisi - ho pagato per quasi 20 anni l'INPS poi ho smesso perché sono diventato parlamentare e avendo il vitalizio non volevo giustamente accumulare pensioni. Ovviamente 20 anni di contributi buttati via perché non cumulabili con il vitalizio, essendo due gestioni diverse. Ho pagato per 15 anni i contributi per il vitalizio, solo per i due anni e mezzo della legislatura Prodi che è durata 2 anni e mezzo ho sborsato oltre 50 mila euro per i due anni e mezzo mancanti. Ironia della sorte ora, se passa la nuova legge voluta dai nuovi populisti Pd, leggasi sig Richetti, e i grillini che fanno a gara per attribuirsi questa legge, non avrò né la pensione INPS né il vitalizio".

18:44Nuoto: Mondiali, Quadarella bronzo 1500 sl

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Simona Quadarella ha conquistato il bronzo nei 1500 sl ai Mondiali di nuoto di Budapest. La diciottenne azzurra ha chiuso al terzo posto la gara più lunga in vasca, dominata dall'americana Katie Ledecky, oro in 15'31"82 dopo un assolo. Argento alla spagnola Mireia Belmonte Garcia (15'50"89). Per Simona il tempo di 15'53"86.

18:36Venezia ricorda 100 anni Porto Marghera

(ANSA) - VENEZIA, 25 LUG - Il 23 luglio 1917 il presidente del Consiglio Paolo Boselli, il sindaco di Venezia Filippo Grimani e il presidente di Sade Giuseppe Volpi di Misurata firmarono una convenzione per la costruzione di Porto Marghera. Un secolo dopo Venezia ripercorre la storia di quest'area di 22 mila ettari dove la grande impresa ha creato una delle prime grandi mentalità industriali italiane e sulla quale oggi la città si interroga sull'eredità economico sociale di un secolo di lavoro. Non una celebrazione ma un altro passo "nel futuro della città", ha detto il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro presentando le iniziative che da settembre a maggio 2018 accompagneranno il progetto "1917-2017 - 100 anni di Porto Marghera". "Ricordare Porto Marghera cosa è stato e cosa sarà è un dovere di chi ama Venezia Quest'area oggi è una sfida fondamentale pensare ai suoi prossimi cento anni". Per il sindaco tre saranno i passi fondamentali per ridare nuova vita alla grande area: industria, portualità e turismo.

18:35Raggi, serve supporto governo per salvare Castelfusano

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "La pineta di Castel Fusano è nuovamente in fiamme. Le squadre per spegnere questo ennesimo incendio sono al lavoro. Serve un controllo 24 ore su 24 del territorio perché - se si tratta di incendi dolosi - non si può soltanto intervenire con gli spegnimenti. E' necessario un supporto del governo per controllare il territorio e salvare la pineta di Castel Fusano. La situazione è grave". Lo dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

18:34Mafia Roma: corte appello,restituire beni a Diotallevi

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - La corte di appello di Roma, con un provvedimento depositato ieri, ha disposto la restituzione di gran parte dei beni mobili ed immobili sequestrati ad Ernesto Diotallevi, ritenuto dalla procura il referente romano di Cosa Nostra e già indagato (posizione archiviata) nell'ambito dell'inchiesta su Mafia Capitale, e ad altre persone a lui collegate. Diotallevi è stato coinvolto anche in un processo sulla Banda della Magliana ma è stato assolto.

Archivio Ultima ora