Francia: dopo taxi protestano autisti Uber e Ncc

(ANSA) – PARIGI, 3 FEB – Dopo i taxi ora in piazza a Parigi sono scesi anche gli autisti Uber e Ncc. La manifestazione, indetta nel quartiere di Montparnasse, nel sud della capitale, ha l’obiettivo di contestare, tra l’altro, i rafforzamenti dei controlli sulle berline scure del servizio ‘Noleggio con conducente’ annunciata nei giorni scorsi per rassicurare i taxi infuriati. Uber, il colosso californiano che guida il settore grazie alla sua rivoluzionaria app di geolocalizzazione, riferisce che dal suo arrivo in Francia ha creato diecimila posti di lavoro e intende salire a centomila nel prossimo futuro. La scorsa settimana, i taxi hanno inscenato tre giorni di proteste in tutto il Paese per chiedere di vietare Uber e simili. Il premier Manuel Valls ha nominato un mediatore incaricato di trovare una soluzione alla crisi dei taxi entro i prossimi due mesi e ha garantito una stretta sui controlli delle vetture Ncc.

Condividi: