L’Italia vuole la verità, Regeni è stato torturato

Pubblicato il 04 febbraio 2016 da redazione

A car belonging to the Italian ambassador is parked outside of Cairo, Egypt's central morgue where the body of Giulio Regeni, A 28-year-old graduate student, is held, Thursday, Feb. 4, 2016. (ANSA/AP Photo/Nariman El-Mofty)

A car belonging to the Italian ambassador is parked outside of Cairo, Egypt’s central morgue where the body of Giulio Regeni, A 28-year-old graduate student, is held, Thursday, Feb. 4, 2016. (ANSA/AP Photo/Nariman El-Mofty)

IL CAIRO. – Bruciature di sigaretta, ferite da coltello, contusioni. Nel balletto delle prime ricostruzioni egiziane sulla morte di Giulio Regeni prevale quella della procura: il giovane ricercatore friulano è stato vittima di torture che, fra varie atrocità, gli hanno inflitto “una morte lenta”.

Ma non è chiaro se Regeni sia stato vittima di sequestratori criminali o, come più di un elemento sembra suggerire, di apparati dello Stato egiziano. E per questo l’Italia, al più alto livello – dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella al premier Matteo Renzi – ha fatto sentire forte la sua voce al Cairo chiedendo giustizia e verità. E ottenendo subito la restituzione del corpo e l’accesso alle indagini.

Anche solo limitandosi a fonti ufficiali come il procuratore che guida le indagini, Ahmed Nagi, su tutto il corpo del giovane – ritrovato nudo dalla cintola in giù – ci sono segni di bruciature di sigaretta e ferite da arma da taglio. Fonti mediatiche hanno parlato anche di ematomi effetto di pugni, ferite al naso e all’orecchio sinistro causate da uno “strumento affilato”, come un rasoio o un coltello.

Un sito di intermittente attendibilità, pubblicando risultanze dell’autopsia, ha segnalato che il corpo sarebbe stato gettato sul bordo dell’autostrada meno di tre giorni prima del rinvenimento. E che il decesso sarebbe stato causato in ultimo da un forte colpo alla testa. Altre fonti di polizia hanno presentato la fine dello studente di Fiumicello sparito al Cairo il 25 gennaio e il cui corpo è stato ritrovato ai margini di un’autostrada alla periferia ovest della capitale egiziana come l’esito di un incidente stradale.

Ma sono state smentite anche dall’ambasciatore egiziano a Roma che, convocato stamattina “d’urgenza” alla Farnesina, ha denunciato un “atto criminale”. Circostanze emerse nelle ultime ore, come quella che Regeni scrivesse per ‘il Manifesto’ sotto pseudonimo perché temeva per la propria incolumità o la sua ricerca di sindacalisti d’opposizione evocano d’altra parte l’ombra di ‘torturatori di Stato’ su cui abbondano le denunce di organizzazioni per la difesa dei diritti umani in Egitto.

E’ di fronte a questo quadro che il presidente Mattarella ha auspicato che, “attraverso la piena collaborazione delle autorità egiziane, sia fatta rapidamente piena luce” sul caso “consentendo di assicurare alla giustizia i responsabili di un crimine così efferato, che non può rimanere impunito”.

Il premier Renzi ha chiesto al presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi che rappresentanti italiani possano seguire da vicino “tutti gli sviluppi delle indagini” avendo pieno accesso agli atti e una pronta restituzione del corpo. Il premier ha ottenuto immediatamente il trasferimento del cadavere all’ospedale italiano del Cairo ‘Umberto I’ e il via libera all’arrivo di un team di sette uomini di Polizia, Carabinieri e Interpol (la procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio).

Una richiesta di indagine congiunta era giunta dalla Farnesina, e ribadita stamattina dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, già ieri, subito dopo il rinvenimento del cadavere. C’è stata anche una convocazione incrociata degli ambasciatori a Roma e al Cairo, che comunque non è tracimata in conclamata crisi diplomatica grazie ai toni concilianti da parte egiziana. Sisi, dal canto suo, ha telefonato a Renzi riferendogli di aver ordinato al ministero dell’Interno e alla Procura generale di “perseguire ogni sforzo per togliere ogni ambiguità” e “svelare tutte le circostanze” della morte di Regeni, un caso al quale “le autorità egiziane attribuiscono un’estrema importanza”.

(di Rodolfo Calò/ANSA)

Ultima ora

02:16Football Americano: Atlanta Falcons qualificati a Super Bowl

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Sono gli Atlanta Falcons la prima squadra qualificata al Super Bowl, la finalissima del campionato Nfl del football americano, che si giocherà domenica 5 febbraio (in Italia sarà l'alba di lunedì 6) a Houston. I Falcons hanno conquistato l'accesso alla sfida per il titolo battendo i Green Bay Packers per 44-21 nel match giocato al Georgia Dome. A Houston affronteranno la vincente dell'altra semifinale dei playoff, New England Patriots-Pittsburgh Steelers, che si giocherà in nottata. Atlanta torna a giocare un Super Bowl a 18 anni dall'ultima apparizione.

01:05Calcio: tutto facile per il Barcellona, poker gol ad Eibar

(ANSA) - BARCELLONA, 22 GEN - Tutto facile per il Barcellona, che vince 4-0 sul campo dell'Eibar nel posticipo della 19/a giornata della Liga. I campioni di Spagna al 10' pt perdono Busquets per infortunio: il bollettino medico diffuso dal club catalano riporta "una distorsione al legamento collaterale laterale della caviglia destra", ma per la prognosi bisognerà attendere domani con gli accertamenti del caso. A sbloccare il risultato è proprio il sostituto di Busquets, Denis Suarez, al 31'. Nella ripresa, al 5', raddoppio di Lionel Messi, mentre lo 0-3 lo firma Luis Suarez al 23'. Quarta rete di Neymar al 91', ed è poker. Così in classifica il Barcellona si porta a quota 41, a -1 dal Siviglia secondo e a due lunghezze dal Real Madrid capolista (che però deve ancora recuperare una partita). L'Eibar rimane decimo con 26 punti.

00:57Calcio: Spalletti,Juve fortissima, conti si fanno alla fine

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - "Non abbiamo fatto un partita brillantissima, anche perché loro hanno fatto molto intensità in mezzo. Non siamo stati gli stessi delle scorse gare ma non ci siamo fatti prendere dal panico e non abbiamo fatto confusione. Abbiamo attaccato e creato ma non siamo stati cattivi negli ultimi metri, anche un po' per scelta, per evitare contropiedi. La partita comunque l'abbiamo fatta e la vittoria è meritata". Luciano Spalletti commenta così il successo della Roma sul Cagliari. "Nella ripresa abbiamo fatto bene, la difesa non ha concesso niente e siamo stati equilibrati - aggiunge Spalletti -. Abbiamo portato a casa una vittoria importante contro un Cagliari che sta bene. Lo scudetto è una corsa a tre? Il cammino è ancora lungo e bisogna essere bravi a rimanere sul pezzo. La Juve è fortissima ma noi dobbiamo far vedere che siamo attrezzati: i conti si fanno alla fine. La crescita di Fazio?Se ne parla poco ma gioca sempre lui, e qualcosa vorrà dire. In questo momento non possiamo fare a meno di Fazio".

00:55Trump a Netanyahu, ‘pace solo con negoziati diretti’

(ANSA) - NEW YORK, 22 GEN - "La pace fra Israele e i palestinesi può essere solo negoziata direttamente fra le due parti, e gli Stati Uniti lavoreranno con Israele per compiere progressi verso questo obiettivo". Lo ha detto il presidente Donald Trump al premier israeliano Benyamin Netanyahu, secondo quanto riferisce la Casa Bianca in un colloquio telefonico, nel quale Trump ha anche invitato Netanyahu alla Casa Bianca in febbraio. I due si sono detti d'accordo sul continuare a "consultarsi su vari temi, incluse le minacce poste dall'Iran". Trump ha ribadito "l'impegno senza precedenti alla sicurezza di Israele e messo in evidenza come la lotta all'Isis e agli altri gruppi terroristici del radicalismo islamico saranno una priorità della sua amministrazione".

00:43Hockey ghiaccio: 3-2 ad Asiago, Rittner è campione d’Italia

(ANSA) - ASIAGO, 22 GEN - Il Rittner Buam si conferma club campione d'Italia di hockey ghiaccio dopo aver battuto in rimonta la Migross Asiago per 3-2 nella finalissima per il titolo tricolore. Dopo una partenza molto buona dei padroni di casa, c'è stata la rimonta degli ospiti che hanno recuperato un doppio svantaggio tra primo e secondo tempo. Nel terzo periodo il Rittner ha conservato la rete di vantaggio di Alex Frei e così ha vinto il secondo scudetto consecutivo, il terzo in quattro anni. Il Rittner Sport, club che ha sede a Renon, comune di quasi 8.000 abitanti della provincia di Bolzano, e l'Asiago erano arrivate alla sfida per l'83/o scudetto della storia dell'hockey ghiaccio italiano battendo nelle semifinali scudetto rispettivamente il Cortina Hafro (5-2) e il Val Pusteria (3-1).

00:38Basket: serie A, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - Risultati della prima giornata di ritorno del campionato di serie A di basket: Dolomiti Energia Trentino - Enel Brindisi 84-48 The Flexx Pistoia - Vanoli Cremona 64-59 Openjobmetis Varese - Banco di Sardegna Sassari 76-83 Umana Reyer Venezia - Red October Cantù 93-72 Germani Brescia - Consultinvest Pesaro 99-68 EA7 Armani Milano - Betaland Capo d'Orlando 90-74 Grissin Bon Reggio E. - Pasta Reggia Caserta 85-86 Fiat Torino - Sidigas Avellino 84-79 - Classifica: Milano 28; Venezia 24; Avellino 22; Reggio Emilia e Sassari 18; Caserta, Capo d'Orlando, Brescia, Torino e Pistoia 16; Trentino e Brindisi 14; Cantù 12; Pesaro 10; Cremona e Varese 8.

00:22Calcio: Roma-Cagliari 1-0, giallorossi di nuovo a -1 da Juve

(ANSA) - ROMA, 22 GEN - La Roma ha battuto il Cagliari per 1-0 nel posticipo serale della 21/a giornata. A decidere il match è stata una rete di Dzeko al 10' della ripresa. Per i giallorossi, ora di nuovo a -1 dalla Juventus capolista, è la 13/a vittoria consecutiva all'Olimpico, un record per le partite in casa. Nel finale nel Cagliari, che rimane a 26 punti in classifica, rosso diretto a Joao Pedro, entrato al 21' st, per un brutto fallo su Strootman.

Archivio Ultima ora