Calcio: diritti tv, la Serie A non trova ancora l’accordo

(ANSA) – ROMA, 5 FEB – “Nulla di fatto per la ripartizione dei diritti tv, ci siamo aggiornati per una nuova assemblea venerdì prossimo”: lo ha detto il vicepresidente della Lega di Serie A e ad del Milan Adriano Galliani al termine dell’assemblea, oggi a Milano, durata circa tre ore. Per la terza volta quindi, dopo quelle dell’11 dicembre e del 29 gennaio, non è stata raggiunta l’intesa sull’importo della quota “paracadute” per i club retrocessi. E come da precedenti accordi, i club fisseranno l’assemblea ogni venerdì fino al raggiungimento di un accordo, da trovare entro febbraio. Semaforo verde, invece, per il nuovo organo di vigilanza, come annunciato sempre da Galliani: “Abbiamo nominato il professor Mario Libertini, che ricoprirà la carica di presidente. I componenti sono il professor Mario Cicala, l’avvocato Francesco Anglani, l’avvocato Adriano Raffaelli e l’avvocato Giuseppe Staiano”. Si è deciso, infine, che la fase finale del campionato Primavera si svolgerà a Reggio Emilia, Sassuolo, Modena e Carpi.

Condividi: