Pd: Cuperlo, se entra destra,non più nostro partito

(ANSA) – ROMA, 06 FEB – “Le riforme costituzionali vanno votate con la maggioranza più larga e non faccio polemica per chi le ha votate con noi. Ma è un’altra cosa se pezzi organizzati della destra scelgono di entrare nel nostro partito perché se accade questo, quello non è più il nostro partito”. Lo dice Gianni Cuperlo nel suo intervento alla scuola di formazione Pd. “Dobbiamo assieme evitare che succeda: non rinfacciarci la responsabilità ma unire tutti coloro che ritengono che non debba accadere”, aggiunge.

Condividi: