Islam:a Firenze’patto cittadinanza’ Comune-comunità islamica

(ANSA) – FIRENZE, 08 FEB – Firma davanti alla Costituzione, oggi a Firenze tra comunità islamica fiorentina e Comune: a siglare il ‘patto di cittadinanza’, nella sala di Lorenzo in Palazzo Vecchio, sono stati il sindaco Dario Nardella e l’imam del capoluogo toscano e presidente dell’Ucoii Izzedin Elzir. Tra i punti chiave dell’intesa, l’impegno a promuovere l’uso della lingua italiana, e per gli imam, a pronunciare i sermoni in italiano durante le cerimonie (quelli che non conoscono la lingua verranno aiutati da giovani traduttori dall’arabo), ad aprire un tavolo permanente sui luoghi di culto, a rendere gli stessi luoghi di culto aperti a tutti e ad attivare, al loro interno, una bacheca informativa, curata da giovani, dedicata ad iniziative ed eventi ch si tengono in città. “Si tratta di un patto significativo, è il primo del suo genere siglato in Italia”, ha commentato Nardella. Per Elzir, la firma del patto, oggi, è un “atto di responsabilità”. “Qui c’è la nostra lingua, la nostra cultura, la nostra Carta”.

Condividi: