Banche: Etruria, giudici si riservano su insolvenza

(ANSA) – FIRENZE, 8 FEB – I giudici del Tribunale fallimentare di Arezzo si sono riservati sulla dichiarazione di insolvenza chiesta dal commissario di Banca Etruria Santoni e sull’eccezione di incostituzionalità del bail in avanzata dai legali dell’ultimo presidente Lorenzo Rosi, gli avvocati De Sario e Giunta. E’ quanto hanno detto gli stessi legali al termine dell’udienza di stamani durata un’ora e venti. Se dovesse ritenere la questione non manifestamente infondata, l’udienza verrebbe sospesa e gli atti rimessi alla Corte costituzionale. Per la decisione ci potrebbero volere anche alcuni giorni. Anche la procura di Arezzo, ha detto il procuratore Rossi, ha chiesto l’insolvenza della vecchia banca Etruria. Fuori dal tribunale un gruppo di risparmiatori ha inscenato una manifestazione di protesta.

Condividi: