Calcio: questore di Roma, le barriere all’Olimpico restano

(ANSA) – ROMA, 9 FEB – “Per quest’anno non si toglie nessuna barriera”. Così il questore di Roma Nicolò D’Angelo, uscendo dalla sede della Prefettura dove si è concluso il Comitato per l’ordine e la sicurezza nel quale si è discusso anche dei divisori delle curve dello stadio Olimpico, installati la scorsa estate per motivi di sicurezza. Sul tema è stato firmato un protocollo d’intesa con il Coni e le società di Roma e Lazio. “Se un domani, a fine campionato o l’anno prossimo, ci saranno le condizioni da parte di tutte le tifoserie – ha aggiunto D’Angelo – valuteremo anche uno stadio senza barriere. Ma è un discorso proiettato nel tempo, non attuale. Quel che serve ora è una migliore fruibilità dello stadio. La cosa più significativa del protocollo è il contatto fra società e tifosi: saranno i club a individuare supporter più meritevoli o carismatici che possano dialogare con le società. È prevista poi una maggiore qualificazione degli steward con una presenza rafforzata in alcuni punti e una miglior distribuzione della polizia”.

Condividi: