Terremoti: scossa magnitudo 5,9 in Nuova Zelanda, feriti

(ANSA) – ROMA, 14 FEB – Numerose persone sono rimaste ferite in Nuova Zelanda e un pezzo di scogliera é crollato nell’oceano a causa di un terremoto di magnitudo 5,9 che ha colpito ogi l’est del Paese, vicino a Christchurch, la città che é ancora in fase di ricostruzione dopo il devastante sima del 2011. Lo riporta il quotidiano britannico The Guardian. Il terremoto, registrato circa 15 km a est di Christchurch e ad una profondità di 31 km, ha portato all’evacuazione di un palazzo e al crollo di parte della scogliera di Taylor’s Mistake, a sudest della città. Si é trattato di uno dei più violenti terremoti mai registrati dal 22 febbraio del 2011, giorno in cui una scossa di magnitudo 6,3 provocò la morte di 185 persone a Christchurch e la distruzione di vaste aree della città.

Condividi: