Tangenti: Salvini, arresti? Chi sbaglia non merita la Lega

(ANSA) – MILANO, 16 FEB – “Esco ora dal Parlamento Europeo e leggo degli arresti in Lombardia. Prima riflessione: chi sbaglia davvero, non merita la Lega. Seconda riflessione: spero che le accuse si rivelino una bufala. Terza riflessione: spero che alcuni magistrati non siano in campagna elettorale, è accaduto già troppe volte. Quanto fango e inchieste sulla Lega finite nel nulla, senza neanche chiedere Scusa”. Lo scrive su Facebook il segretario della Lega, Matteo Salvini che affida al social anche una “quarta riflessione: sono sicuro che l’eventuale errore di pochi non danneggerà il lavoro delle migliaia di persone che ogni giorno mandano avanti benissimo gli ospedali in Lombardia” e concludendo dicendo che “sono orgoglioso di essere il Segretario della Lega”.

Condividi: