Droga: ‘spinelli 2.0’ in scuola Torino, diciassette indagati

Pubblicato il 17 febbraio 2016 da ansa

(ANSA) – TORINO, 17 FEB – Sigarette elettroniche all’hashish o alla marijuana, costruite smontando vaporizzatori portatili e fumate in una scuola di Torino. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri che, in collaborazione la procura dei minori del capoluogo piemontese, hanno notificato sette misure cautelari ad altrettanti minorenni. Altre dieci persone, tra cui altri giovani, sono invece indagate a piede libero. L’inchiesta è scattata dopo la segnalazione del dirigente scolastico e ha permesso di ricostruire una rete di spaccio che, partendo dall’istituto, si estendeva al capoluogo e ad alcuni comuni limitrofi. (ANSA).

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

22:07Nigeria: doppio attentato kamikaze con 12 morti

(ANSA) - MAIDUGURI (NIGERIA), 17 GEN - In un doppio attentato kamikaze compiuto in un mercato in Nigeria 12 persone sono morte e 48 altre sono rimaste ferite. L'attentato è avvenuto a Maiduguri, capitale dello Stato federale del Borno dove è attivo il gruppo terrorista islamico Boko Haram. Una prima persona si è fatta esplodere all'interno del mercato mentre una seconda è rimasta fuori, uccidendo solo se stesso, ha riferito un commerciante. L'attentatore che si è fatto esplodere nel mercato era un donna, mentre il secondo era un uomo, ha precisato il capo delle operazioni di soccorso dell'Agenzia di Stato di gestione delle emergenze, Bello Dambatta. I Boko Haram sono un'organizzazione terroristica jihadista sunnita diffusa nel nord della Nigeria e alleatasi nel 2015 con l'Isis. Dal 2009 ha ucciso circa 20 mila persone in Nigeria e Paesi confinanti innescando una crisi umanitaria da 2,3 milioni di sfollati e profughi.

22:06Polonia: migliaia contro stretta aborto

(ANSA) - VARSAVIA, 17 GEN - Migliaia di donne polacche sono scese in piazza a Varsavia e in altre 60 città polacche contro un nuovo tentativo di introdurre ulteriori restrizioni sull'aborto, già fortemente limitato dalle leggi polacche. Le marce sono state promosse in risposta a una decisione del parlamento, che la scorsa settimana ha accolto una nuova proposta di legge che vieta alle donne di abortire in caso di malattia del feto scoperta con le analisi prenatali. La misura è sostenuta fortemente dall'episcopato cattolico.

22:00India: petroliera in fiamme al largo del Gujarat

(ANSA) - NEW DELHI, 17 GEN - Un incendio è scoppiato oggi pomeriggio a bordo della petroliera indiana MT Genessa che era all'ancora a 15 miglia nautiche al largo del porto di Deendayal nel distretto di Kutch dello Stato nord-occidentale di Gujarat. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pti, precisando che non si segnalano vittime. Un portavoce della Guardia costiera ha DETto che tutti i 26 membri dell'equipaggio sono stati tratti in salvo, che due hanno ustioni importanti, e che nei serbatoi della nave vi sono 30.000 tonnellate di gasolio. La stessa fonte ha detto che le fiamme si sono sprigionate nella zona delle cabine dell'equipaggio e che sul posto sono in corso le operazioni di spegnimento dell'incendio, con l'ausilio di unità navali e di un aereo. Sono inoltre intervenute unità specializzate nella lotta all'inquinamento che per una eventuale fuoriuscita di carburante.

21:38Maltempo: cade da tetto scoperchiato da vento e muore

(ANSA) - CROTONE, 17 GEN - Un uomo è morto cadendo dal tetto di un edificio sul quale era salito per verificare i danni provocati dal vento che aveva scoperchiato l'abitazione del fratello. Giuseppe Talarico insieme al fratello, è salito per verificare i danni e per cause da accertare è caduto nel vuoto. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime ed è stato deciso di trasferirlo nell'ospedale di Catanzaro, ma è morto poco prima dell'arrivo. Il fratello è rimasto ferito in maniera non grave. A Crotone un altro uomo è rimasto ferito dopo che un albero abbattuto dal vento lo ha colpito. Soccorso dai vigili del fuoco è stato portato in ospedale. Le sue condizioni non sono gravi. Il forte vento, assimilabile a trombe d'aria, che si è abbattuto oggi sulla fascia ionica calabrese ha provocato danni in varie località, con alberi e cartelloni pubblicitari caduti e tegole divelte. Danni si registrano anche sulla rete elettrica in alcune zone delle province di Crotone, Catanzaro e Cosenza. (ANSA).

21:08Alberi caduti e tetti pericolanti per vento nel Bolognese

(ANSA) - BOLOGNA, 17 GEN - Un cedro alto 20 metri sradicato e finito su un autocarro a San Lazzaro di Savena, mentre a Pianoro un albero è caduto nel giardino della scuola elementare. Sono alcuni dei danni causati dal forte vento che nel pomeriggio ha colpito molte zone del Bolognese. I Vigili del fuoco hanno fatto un centinaio di interventi, anche per finestre e tetti pericolanti e per pali elettrici piegati dalle raffiche. In città sono state colpite soprattutto le zone Arcoveggio e Andrea Costa, ma ci sono stati interventi anche in centro storico. Non sono stati segnalati feriti, ma diversi danni. L'albero che si è spezzato nel cortile della scuola a Pianoro è stato rapidamente messo in sicurezza. Il cedro caduto a San Lazzaro, in via Pasubio, ha danneggiato la recinzione del condominio dove era piantato, e l'autocarro di un artigiano che era in zona per fare lavori. Alcuni residenti e l'amministratore del condominio avevano già segnalato le condizioni dell'albero e di altri due cedri vicini.

21:02Calcio: Alexis Sanchez a un passo dallo United

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - Il trasferimento di Alexis Sanchez al Manchester United "è imminente". Lo scrive il Daily Mail nella versione online, aggiungendo che l'attaccante cileno dell'Arsenal (in scadenza di contratto nel prossimo giugno) "ha trovato l'accordo" con i Red Devils sulla base di 269 mila sterline nette a settimana (15 milioni di euro l'anno). Il costo del trasferimento dovrebbe essere nell'ordine dei 40 milioni di euro, con Henrikh Mkhitaryan come possibile contropartita per i Gunners.

21:01Fatture false per 100 milioni di euro, 17 indagati a Bari

(ANSA) - BARI, 17 GEN - La Procura di Bari ha chiuso le indagini su un presunto giro di fatture false per oltre 100 milioni di euro realizzato attraverso la creazione di società cartiere sui cui conti correnti far transitare i flussi di denaro illecitamente accumulati mediante l'emissione di fatture per operazioni inesistenti. L'avviso di conclusione delle indagini preliminari è stato notificato a 17 persone fisiche, fra imprenditori, un avvocato, un commercialista e due società. Stando agli accertamenti della Guardia di Finanza gli imprenditori, avvalendosi di imprese false, avrebbero accumulato fondi in nero depositati anche all'estero, grazie soprattutto a false fatture, per complessivi 107 mln in due anni. Questo contante non tracciabile sarebbe stato in parte intascato dai presunti componenti del sodalizio criminale, e in altra parte destinato alle relative attività imprenditoriali per pagamenti in nero di lavoratori e fornitori. L'inchiesta a ottobre 2017 ha portato all'arresto di 9 persone.

Archivio Ultima ora