Usa 2016: dopo lo scontro col Papa, Trump attenua i toni

Pubblicato il 19 febbraio 2016 da redazione

trump

WASHINGTON. – Donald Trump non corregge del tutto, ma di certo attenua la sua reazione alle parole di papa Francesco che condannano la sua proposta di costruire un muro alla frontiera tra Stati Uniti e Messico per fermare l’immigrazione illegale. Sono passate poche ore dalle critiche del pontefice quando il tema irrompe con prepotenza nel duello tra i contendenti per la nomination repubblicana, tanto che in un nuovo dibattito tv in South Carolina, trasmesso dalla Cnn, non può che essere su questo la prima domanda, con i candidati che si dividono tra chi si dichiara “pro papa” come John Kasich e chi, come il cattolico Jeb Bush, ritiene che nessuno abbia il diritto di pronunciarsi sulla fede di ciascuno, nemmeno il Santo padre evidentemente.

Kasich, quindi, il governatore dell’Ohio che emerge sempre più come il moderato ragionevole nell’infuocata battaglia per la nomination repubblicana, non ha dubbi : “Consideratemi nella colonna di quelli che stanno col Papa” afferma subito.”Abbiamo già troppi muri tra di noi – aggiunge -, se vogliamo fare qualcosa a Washington sono i ponti che dobbiamo costruire”. E’ poi Jeb Bush, di fede cattolica, a prendere invece le distanze dalle osservazioni del pontefice. “Il papa è una ispirazione, ma non è appropriato mettere in discussione la fede di Trump”, ammettendo: “Mi metto sempre nei guai quando si tratta delle parole del papa”. Già in occasione dell’enciclica di Francesco sul clima Jeb Bush aveva sottolineato che a suo avviso Chiesa e politica devono occuparsi di cose diverse.

E’ poi la volta di Donald Trump, che non si tira indietro e dapprima non sembra mollare, salvo però offrire qualche precisazione. E’ tutta colpa dei media, secondo il miliardario aspirante presidente che a caldo aveva definito “vergognoso” l’intervento del pontefice. “Io non voglio litigare con il papa”, afferma quindi, e spiega che a suo avviso le parole di Francesco sono state male interpretate, riferite incorrettamente. Il tono, in particolare, secondo Trump è stato travisato, e infatti afferma che riguardando i commenti del papa “erano molto più leggeri di come originariamente riportati dai media”. Aggiungendo inoltre che a suo avviso il pontefice si è pronunciato in quel modo dopo aver parlato con il governo messicano durante la sua visita nel Paese.

Questo mentre per il tabloid New York Daily News Donald Trump diventa “l’anticristo”, o almeno così lo raffigura in prima pagina.

Intanto a Las Vegas, in Nevada che è la prossima tappa del voto democratico, va in scena lo scontro sul fronte opposto. Stessa formula, cambia solo il canale tv, Msnbc in questo caso che manda in onda i due candidati per la nomination democratica Hillary Clinton e Bernie Sanders mentre si contendono il ‘primato’ di femminista. Il senatore del Vermont si considera un ”forte femminista. Infatti Gloria Steinem (storica leader del femminismo, ndr) mi ha proclamato donna onoraria molti, molti anni fa. E io ho accettato”, dice. Hillary Clinton non ci sta e risponde a tono, rivendicando di aver sempre discusso i diritti delle donne in tutti i Paesi visitati come segretario di Stato e di aver sollevato tale questione con ”dittatori”, ”sciovinisti” e ”misogini”.

(di Anna Lisa Rapanà/ANSA)

Ultima ora

20:08Aeroporto di Catania chiuso per nebbia

(ANSA) - CATANIA, 24 MAR - L'aeroporto internazionale di Catania è chiuso per nebbia. La decisione è stata adottata per la presenza di un fitto banco proveniente dal mare che, riducendo su pista e piazzali la visibilità al di sotto del limite consentito dei 550 metri, ha costretto alla sospensione delle attività di volo, decolli e atterraggi. Alcuni aerei in arrivo sono stati dirottati su Palermo e Comiso. Informazioni sui voli in tempo reale sul sito www.aeroporto.catania.it, sull'app CTAairport, su Telegram (@aeroportocatania_bot) e sui profili Facebook e Twitter della Sac.

20:03Pasqua: a Viareggio Via Crucis a Cittadella Carnevale

(ANSA) - VIAREGGIO (LUCCA), 24 MAR - La Cittadella del Carnevale di Viareggio (Lucca) sarà la cornice della solenne Via Crucis presieduta da monsignor Italo Castellani, arcivescovo di Lucca, in programma venerdì 7 aprile alle 21. La solenne cerimonia, si spiega in una nota, nasce da una iniziativa dell'Arcidiocesi di Lucca e dal vescovo Castellani, che ha colto le esortazioni di Papa Francesco, contenute nella sua Enciclica Laudato Si', che fa appello alla comunità cristiana affinché la preghiera e le cerimonie liturgiche si svolgano anche fuori dai luoghi canonici; nei luoghi della vita, del lavoro, della quotidianità. La Cittadella del Carnevale, si spiega ancora, è per la comunità di Viareggio "il luogo simbolo della vita, della creazione, del lavoro, della dedizione e dell'arte. Le opere allegoriche degli artisti del Carnevale, inoltre, offrono numerosi spunti di riflessione su tematiche di attualità come il lavoro, il disgelo, l'inquinamento, l'emigrazione". Ma "anche la creatività, la proiezione nel futuro, lo sviluppo delle capacità, l'esercizio dei valori, la comunicazione con gli altri, temi toccati da Papa Francesco nella sua Enciclica, che si ispira a San Benedetto da Norcia il quale volle che i suoi monaci vivessero in comunità, unendo la preghiera e lo studio con il lavoro manuale. Ecco perché quest'anno è la Cittadella del Carnevale, luogo di arte, creazione e lavoro ad accogliere la processione della Via Crucis".(ANSA).

19:59Ue: Gentiloni, milioni di poveri interrogano coscienze

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - "Oggi la globalizzazione, che è un'opportunità, ha anche creato squilibri insopportabili: milioni di poveri interrogano la nostra responsabilità, la crisi economica ha fatto crescere la disoccupazione. Di fronte a queste sfide abbiamo il dovere di individuare soluzioni comuni". Lo dice il premier Paolo Gentiloni, nell'udienza in Vaticano in occasione dell'anniversario dei Trattati europei.

19:58Comunali Genova: è ufficiale, Bucci candidato c.destra

(ANSA) - GENOVA, 24 MAR - "Con l'accordo di tutte le forze politiche che sostengono l'amministrazione regionale e, più in generale, che si riconoscono nell'area politica del centro destra, Marco Bucci è designato candidato sindaco della città di Genova". Lo ufficializzano le forze della coalizione: Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Liguria popolare espressione di area popolare. Sostegno alla candidatura di Bucci anche da Raffaele Fitto leader di Direzione Italia. Bucci, amministratore unico di Liguria digitale, è il nome indicato dalla Lega, fortemente voluto dal segretario regionale del Carroccio e assessore Edoardo Rixi. "Grazie di cuore a chi, con la propria generosità, ha consentito ancora una volta al 'modello Liguria', inaugurato con le scorse elezioni regionali, di imporsi anche per la città di Genova e le altre sfide amministrative imminenti", il commento del governatore Giovanni Toti.

19:55Mattarella, Ue instabile senza passi avanti non dura

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - "Il Parlamento Europeo, che è stato, tradizionalmente, uno degli acceleratori del processo di integrazione, è ben consapevole che alla costruzione europea mancano pezzi, che essa va completata. Diversamente l'equilibrio instabile, che la caratterizza, non potrà durare". L'allarme viene dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando al Quirinale la Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo.

19:48Ryan a Trump, non ci sono voti per abolire Obamacare

(ANSA) - WASHINGTON, 24 MAR - Lo speaker della Camera, Paul Ryan, si è recato alla Casa Bianca per comunicare al presidente Donald Trump che tra i repubblicani non ci sono i voti sufficienti a varare la nuova riforma sanitaria. Lo riporta la Cnn. Il voto per il provvedimento che dovrebbe abolire e sostituire l'Obamacare è previsto per oggi.

19:43Ilva:De Vincenti,industria sostenibile farà scuola in Europa

(ANSA) - TARANTO, 24 MAR - "La sfida di Taranto, la sfida della industria pienamente compatibile con l'ambiente e la salute è la sfida dell'industria in Europa. E Taranto farà scuola in Europa". Lo ha detto il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti, partecipando nel capoluogo ionico alla premiazione dei tre team vincitori di #OpenTaranto, il concorso internazionale di idee per la riqualificazione della città vecchia, promosso dalla presidenza del Consiglio, da Regione Puglia e Comune di Taranto e attuato da Invitalia, nell'ambito del Contratto istituzionale di sviluppo (Cis) per l'area di Taranto.

Archivio Ultima ora