Calcio: Mancini, spero che si torni come negli anni ’80

(ANSA) – FIRENZE, 22 FEB – “Spero che il calcio italiano in futuro possa tornare a essere come a metà anni ’80, quando giocavano qui i più grandi calciatori al mondo”. Lo ha detto Roberto Mancini, allenatore dell’Inter, nel corso della cerimonia di ingresso nella Hall of Fame del calcio italiano a Firenze. “Mi sarebbe piaciuto entrare come calciatore, sono stato sfortunato perché è arrivato prima Luca”, ha scherzato Mancini, entrato nella categoria degli allenatori, riferendosi al contemporaneo ingresso nella categoria dei giocatori di Gianluca Vialli, suo partner d’attacco ai tempi della Sampdoria. Mancini è stato premiato da Gianni Rivera, il quale ha ammesso che avrebbe apprezzato avere un allenatore come lui: “Gli allenatori in grado di far vedere come si fa non sono tanti – ha detto – sono tutti bravi, ma i piedi di Mancini sono quelli giusti”.

Condividi: