Los Angeles: Buon compleanno Gioachino Rossini!

Pubblicato il 25 febbraio 2016 da redazione

rossini_iic

LOS ANGELES – Il 29 febbraio Los Angeles festeggia un compleanno speciale: quello dei 220 anni dalla nascita di Gioachino Rossini. L’Istituto Italiano di Cultura celebrerà il compositore con una serata di musica a lui dedicata, organizzata con la collaborazione di Rossini Opera Festival (ROF), ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo, Unitel Classica e Friends of ROF. Sempre in collaborazione con ROF, l’Istituto Italiano di Cultura presenterà anche un programma estivo dedicato a Rossini.

Nato a Pesaro il 29 febbraio 1792, Rossini è uno dei più celebri compositori italiani, noto soprattutto per l’incredibile creatività compositiva e per la natura innovativa dei suoi lavori, spesso in contrasto con gli schemi musicali del tempo. 
Durante la sua carriera Rossini collezionò importanti successi, ma anche diverse sconfitte. Il barbiere di Siviglia, tra le sue opere più celebri, esordì il 20 febbraio 1816 al Teatro Argentina di Roma, accolto da fischi e polemiche, per poi diventare uno dei più grandi successi operistici al mondo.

L’impronta lasciata dal compositore italiano nella musica è oggi indiscussa, tanto che l’immaginario collettivo associa al suo nome la vera e propria essenza dell’opera. L’italiana in Algeri, La gazza ladra, La Cenerentola e Guglielmo Tell sono oggi capolavori ben noti e amati anche dal pubblico internazionale.
In occasione delle celebrazioni a Los Angeles, verrà annunciata la nuova collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura con il Rossini Opera Festival, che si svolge ogni estate nella città natale di Gioachino Rossini, Pesaro. Saranno infatti presentate al pubblico losangelino sia la prossima edizione 2016 del Festival che la serie estiva di proiezioni di opera per il grande schermo che l’Istituto organizza con il ROF a partire dal mese di luglio.

Il programma della celebrazione del 29 febbraio prevede un’introduzione all’opera rossiniana del Maestro Carlo Ponti, fondatore e direttore della Los Angeles Virtuosi Orchestra, nonché direttore dal 2000 al 2012 della Russian National Orchestra e della San Bernardino Symphony. Seguirà una performance del soprano Elisabetta Russo, ex-allieva del direttore artistico Alberto Zedda dell’Accademia Rossiniana di Pesaro, che eseguirà alcune delle arie più conosciute di Rossini, accompagnata dal baritono Roberto Perlas Gomez e dal pianista Bryan Pezzone.


Fondato nel 1984 dal Ministero Italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per promuovere la cultura italiana in California del Sud, Nevada, Arizona, Nuovo Messico, Arkansas, Louisiana, Oklahoma e Texas, l’IIC di Los Angeles organizza corsi di lingua italiana e promuove la traduzioni di autori italiani in inglese, e organizza eventi in collaborazione con numerose istituzioni locali al fine di presentare l’Italia in tutta la sua complessità culturale: nelle arti visive, architettura e design, musica, cinema a teatro, letteratura, scienze, moda e arte culinaria.
Manifestazione lirica internazionale interamente dedicata a Gioachino Rossini che si svolge ogni anno in estate a Pesaro, città natale del compositore marchigiano, il Rossini Opera Festival (ROF) è impegnato anche nel recupero, nella restituzione teatrale e nello studio del patrimonio musicale legato al nome di Rossini.

Il Maestro Ponti già direttore dal 2000 al 2012 della Russian National Orchestra e della San Bernardino Symphony ha ricevuto vari premi per l’impegno nella crescita del talento musicale giovanile tramite l’istruzione musicale. Nel 2013 ha fondato e dirige la Los Angeles Virtuosi Orchestra, un ensemble musicale che enfatizza il valore dell’istruzione musicale. La stagione concertistica inaugurale della Los Angeles Virtuosi Orchestra è in corso al Raymond Kabbaz Theatre a Los Angeles.
Elisabetta Russo ha studiato al celebre Conservatorio S. Cecilia di Roma e con il direttore artistico Alberto Zedda dell’Accademia Rossiniana di Pesaro.

Ha vinto il premio per La Migliore Cantante Femminile agli Hollywood Music Awards 2011 ed è stata vincitrice della Beverly Hills Music Competition nel 2014. Si è esibita a livello internazionale e ha collaborato con prestigiosi conduttori, registi e compositori. 
Il baritono filippino-americano Roberto Perlas Gomez ha un vasto repertorio di oltre novanta ruoli nei quali si è esibito con molte compagnie di Opera internazionali e regionali negli Stati Uniti, spesso in ruoli principali sia in francese che italiano. 
Bryan Pezzone si esibisce dal vivo e ha partecipato in numerose registrazioni a Los Angeles dal 1987. Musicista molto versatile, spazia dalla musica classica alla musica contemporanea ed estemporanea. È il pianista di Free Flight, un quintetto classico/ jazz.

Ultima ora

00:17Calcio: 3-1 all’Alaves, il Barcellona vince la Coppa del Re

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Barcellona saluta Luis Enrique vincendo 3-1 la finale di Coppa del Re contro l'Alaves. Per i blaugrana si tratta del 29/o successo nel torneo, il terzo consecutivo. L'allenatore lascia dopo tre anni e con un bottino di nove titoli. L'incontro al 'Vicente Calderon' di Madrid non ha avuto storia, con il Barca che ha chiuso il primo tempo in ampio vantaggio grazie alle reti di Messi (30'), Neymar (45', in dubbio offside) e Paco Alcacer (48'), più che sufficienti a stroncare ogni velleità dell'Alaves che pure aveva trovato il pareggio su punizione al 33' con Hernandez.

00:14Calcio: un autogol piega l’Angers, coppa di Francia al Psg

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Paris Saint Germain vince la 100/a edizione della coppa di Francia, conquistando il trofeo per l'undicesima volta, la terza consecutiva. Nessuna sorpresa nel risultato della sfida tra la corazzata di Unai Emery, forse al passo d'addio, e la cenerentola Angers, ma la partita allo Stade de France è andata in maniera diversa rispetto alle attese. Il 93' il risultato era ancora sullo 0-0 e solo una sfortunata autorete di Cissokho ha consentito al Psg di passare in vantaggio e vincere l'incontro quando ormai i bianconeri speravano di aver conquistato i supplementari.

23:54Basket: playoff, Milano-Trento 71-78

(ANSA) - ASSAGO (MILANO), 27 MAG - La sfrontatezza di Flaccadori, la versatilità di Craft e la prestanza atletica di Sutton: con questi ingredienti la Dolomiti Energia Trento sorprende nuovamente una deludente EA7 (71-78), portandosi avanti 2-0 nella serie di semifinale. Il Forum d'Assago è spaccato in due ma unito in un clima di contestazione generale: la curva prende di mira la dirigenza e chiede le dimissioni del presidente Proli e del gm Portaluppi, il resto dell'arena becca coach Repesa, poco convincente in molte delle sue scelte. Trento è piena zeppa di meriti, Milano confusa e infelice. E ora senza più possibilità di sbagliare: per riportare la serie al Forum dovrà sbancare almeno una volta Trento.

23:24Calcio: playoff serie B, Benevento-Perugia 1-0

(ANSA) - BENEVENTO, 27 MAG - Il Benevento supera 1-0 il Perugia e si aggiudica il primo atto della semifinale playoff di serie B. Di Chibsah, al 14' st, la rete che decide il match e consente ai sanniti la possibilità di passare il turno anche con un pareggio nel ritorno allo stadio 'Curi'. I giallorossi partono a spron battuto ma al 10' una conclusione sbilenca di Mustacchio diventa un assist per Dezi che di testa batte Cragno. Dopo un lungo conciliabolo, però, l'arbitro annulla per offside. Il gol decisivo giunge nella ripresa. Ingenuità di Gnahoré che al limite dell'area si fa rubar palla da Chibsah, lesto ad entrare in area e freddo nel battere Brignoli. La reazione del Perugia è veemente ma sterile e di nitide chance non se ne registrano.

23:01Calcio: Borussia Dortmund vince la coppa di Germania

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Il Borussia Dortmund si aggiudica la coppa di Germania battendo 2-1 l'Eintracht Francoforte nella finale disputata allo stadio olimpico di Berlino. Dopo tre ko consecutivi nella partita decisiva, la squadra guidata ha Thomas Tuchel ha conquistato la quinta coppa nazionale della sua storia, ritrovando un successo che mancava dal 2012. Andato in vantaggio all'8' con Dembele, il Borussia ha subito al 29' il pareggio di Rebic, tornando poi avanti in maniera definitiva grazie ad un rigore trasformato da Aubemeyang al 22' della ripresa.

22:59Donna alpinista precipita a 3 mila metri in Valtellina

(ANSA) - VALFURVA (SONDRIO), 27 MAG - E' precipitata in un burrone profondo alcune centinaia di metri sotto gli occhi atterriti del marito e di alcuni amici e non ha avuto scampo. Vittima della tragedia in montagna avvenuta oggi pomeriggio in Alta Valtellina è una donna di 45 anni, residente a Vobarno, in provincia di Brescia. Si chiamava Paola Ferrari. L'incidente alpinistico si è verificato lungo le pendici del pizzo San Matteo, a quasi 3 mila metri di altitudine, nel territorio comunale di Valfurva (Sondrio), il paese turistico dell'ex campionessa olimpica di sci Deborah Compagnoni e dello scalatore degli Ottomila Marco Confortola. L'allarme, alla centrale operativa del 112, e' stato dato attorno alle 13 dal coniuge con il cellulare. La moglie, come tutti i componenti della comitiva di escursionisti d'alta quota, non era in cordata. Procedeva da sola, in fila indiana lungo il ripido pendio, quando all'improvviso e' accaduta la disgrazia.

22:27Calcio: Allegri “la Juve è pronta per una grande finale”

(ANSA) - BOLOGNA, 27 MAG - La Juve sta bene, meglio non potrebbe. Vincente, in forma, con tutti gli uomini a disposizione. Pronta "per fare una gran finale", dice Massimiliano Allegri al termine della partita vinta al 94' a Bologna. La settimana di Cardiff è già scandita: domani giorno di riposo, "poi lunedì cominciamo a preparare la partita, a questo punto serve un grande risparmio di energie per sprigionarle tutte nella finale. Serve attenzione ai dettagli e ci vuole un po' di buona sorte", aggiunge, mettendo nel mirino il Real. Allegri è contento, "per i ragazzi, perché abbiamo chiuso con una vittoria, perché abbiamo fatto 91 punti che sono una cosa importante in un campionato di alto livello. Dovevamo chiudere bene, l'abbiamo fatto nel migliore dei modi, con un'ottima mezz'ora finale e una bella reazione". Ormai è recuperato anche Khedira: "Ha fatto alcune strappate delle sue - ha detto il tecnico - qualche buon inserimento. Era la prestazione che mi aspettavo da lui, ha una settimana ancora per migliorare la condizione.

Archivio Ultima ora