Italia pronta a missione militare di supporto in Libia

Pubblicato il 25 febbraio 2016 da redazione

libia

ROMA. – L’Italia è pronta ad una missione militare di supporto in Libia, nel momento in cui le autorità libiche dovessero avanzare la richiesta. Sarà un contingente con numeri bassi, con il compito essenzialmente di addestrare le forze locali e sorvegliare siti sensibili come ambasciate e palazzi istituzionali. Gli scenari sono stati discussi al Quirinale, nella riunione del Consiglio supremo di Difesa, presieduto dal capo dello Stato, Sergio Mattarella.

L’organismo, si legge nella nota finale, ha “attentamente valutata la situazione in Libia, con riferimento sia al travagliato percorso di formazione del Governo di accordo nazionale sia alle predisposizioni per una eventuale missione militare di supporto su richiesta delle autorità libiche”. La posizione italiana, dunque, non cambia, come ha spiegato il ministro della Difesa, Roberta Pinotti. “La Libia – ha sottolineato – può essere stabilizzata solo con l’intervento delle forze locali. Un intervento militare di occupazione del paese sarebbe impensabile”.

L’attesa è dunque per le faticose trattative che dovrebbero portare alla formazione del Governo di accordo nazionale, sul quale l’Italia continua a scommettere. Lunedì il Parlamento di Tobruk dovrebbe pronunciarsi. Se ci sarà l’ok e l’esecutivo di unità nazionale si insedierà, partirà la richiesta di assistenza alla comunità internazionale cui risponderà anche l’Italia. Il numero di militari di vari Paesi ipotizzato è sui 5mila ma su questo niente è stato ancora deciso.

Il contingente internazionale non dovrà essere vissuto dai libici come ‘forza di occupazione’ e per questo i militari agiranno insieme alle forze di sicurezza locali. L’altro fronte aperto in Libia è quello del contrasto all’Isis, diventato una priorità. E su questo la comunità internazionale viaggia in ordine sparso, con gli Stati Uniti che fanno raid aerei e le forze speciali francesi che agiscono da tempo dell’Est del Paese.

Il ministro Pinotti non ha nascosto il suo disappunto. “Non commento le vicende che riguardano un altro paese – ha detto – ma in passato accelerazioni unilaterali non hanno aiutato la Libia. Nelle riunioni ufficiali – ha aggiunto – il ministro francese ha sempre riconosciuto all’Italia il ruolo di coordinamento per quanto riguarda la situazione in Libia”.

Anche su questo versante Roma attende la richiesta di aiuto dei libici ed anche un’indicazione da parte dell’Onu. L’Italia è comunque pronta a tutti gli scenari, anche in caso di accelerazioni improvvise, con la cautela però di non prestare il fianco a possibili ritorsioni terroristiche che la vedrebbero in prima linea. Ma non c’è solo la Libia a preoccupare.

Il Consiglio Supremo ha esaminato anche gli sviluppi in Siria e Iraq, dove saranno presto inviati rinforzi: 130 militari ad Erbil con il compito di recuperare i feriti e circa 500 a protezione dei lavori della ristrutturazione della diga di Mosul. E’ stato poi analizzato con preoccupazione l’andamento dei flussi migratori nell’area balcanica. Ad allarmare sono le possibili infiltrazioni terroristiche, visto che nei Paesi balcanici (dal Kosovo all’Albania, alla Macedonia) sono segnalati covi jihadisti. La vigilanza è dunque alta alle frontiere del Nord-Est, dove potrebbero essere inviati ulteriori rinforzi di polizia.

Nella riunione è stato registrato anche il fatto che il decreto missioni è da tempo scaduto e dunque serve al più presto approvare il nuovo provvedimento di rifinanziamento. Poi il premier Matteo Renzi ha avuto una conversazione telefonica con il presidente americano Barack Obama. Sicuramente si sarà parlato anche delle aree di crisi e della strutturazione degli interventi anti-Isis. Confermata la storica amicizia e strettissima collaborazione tra Italia e Stati Uniti.

(di Massimo Nesticò/ANSA)

Ultima ora

19:14Egitto: Pence al Cairo, prima tappa visita in Medio Oriente

(ANSA) - IL CAIRO, 20 GEN - Il vicepresidente americano Mike Pence è arrivato al Cairo, la prima tappa del suo viaggio che fino a martedì lo porterà poi in Giordania e Israele. Lo riferiscono fonti aeroportuali al Cairo. Il viaggio era previsto per metà dicembre ma era stato rinviato dopo la svolta del presidente americano Donald Trump che solo pochi giorni prima aveva annunciato di voler riconoscere Gerusalemme quale capitale di Israele, facendo infuriare palestinesi e mondo arabo. Pence è il primo esponente di spicco statunitense ad affacciarsi nell'area dopo l'annuncio di Trump su Gerusalemme. Nel pomeriggio è previsto un suo incontro con il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi.

19:10Siria: offensiva turca anti-curdi battezzata ‘Ramo d’Ulivo’

(ANSA) - ANKARA, 20 GEN - Un comunicato dei militari turchi ha reso noto che l'operazione militare lanciata la notte scorsa dalla Turchia contro l'enclave curda nel nordovest della Siria è stata denominata 'Ramo d'Ulivo'. Nel comunicato si dice anche che l'operazione militare intende proteggere i confini della Turchia, "neutralizzare" i combattenti curdi siriani nell'enclave di Afrin e salvare la popolazione locale da "pressioni e oppressione". Il testo dei militari turchi afferma pure che l'offensiva rientra nel diritto internazionale della Turchia di attuate una legittima autodifesa del suo territorio e che la Turchia intende rispettare l'integrità territoriale della Siria. Ankara infatti - aggiunge il comunicato - intende colpire "i terroristi", i loro rifugi e i loro arsenali. Sarà inoltre usata "estrema attenzione" affinché i civili non siano colpiti.

19:04Festa tesseramento CasaPound Genova,antifascisti in presidio

(ANSA) - GENOVA, 20 GEN - Situazione tranquilla in piazza Alimonda dove circa 300 manifestanti antifascisti hanno dato vita a un presidio dietro allo striscione 'Genova antifascista', manifestazione che avviene in contemporanea alla 'festa del tesseramento' che si tiene nella sede di CasaPound. Gli antifascisti, cantando 'Bella ciao', distribuiscono volantini con lo slogan 'se toccano uno di noi toccano tutti' facendo riferimento all'accoltellamento avvenuto venerdì scorso ai danni di un antifascista nella zona di piazza Tommaseo. "Rovineremo la festa a CasaPound perché non c'è nessuno spazio per questa feccia" hanno spiegato gli antifascisti. Intanto, mentre dentro la sede di CasaPound si trovano una cinquantina di attivisti, un cordone di polizia tiene divisi i manifestanti da via Montevideo dove si trova la sede dei neofascisti.

18:59Biathlon: Cdm, norvegese B› domina pursuit ad Anterselva

(ANSA) - BOLZANO, 20 GEN - Con un'altra prestazione straordinaria il norvegese Johannes Thingnes B› ha bissato ad Anterselva il successo ottenuto solo 24 ore prima nella sprint, aggiudicandosi anche la 12,5 km di inseguimento, davanti al francese Martin Fourcade ed al russo Anton Shipulin. Miglior azzurro in gara, il beniamino locale Dominik Windisch, 17/o. B› sta dominando la Coppa del mondo di biathlon. Dopo aver vinto nettamente la sprint, oggi nella pursuit non ha lasciato scampo ai suoi avversari. Perfetto al poligono, dove non ha sbagliato un colpo, nonostante abbia tirato molto velocemente, e fortissimo anche sugli sci, ha staccato Martin Fourcade di oltre un minuto. Per il 24enne norvegese è l'ottava vittoria stagionale, la terza in carriera ad Anterselva. Fourcade anche oggi è salito sul podio. Cosa che gli è riuscita in questa stagione in tutte le 14 gare disputate. Con il secondo posto difende anche la leadership in Coppa del mondo, proprio davanti a B›.

18:58Calcio: Serie B, Frosinone momentaneamente primo

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Classifica di Serie B dopo la 22/a giornata (Spezia-Palermo alle 18, Cesena-Bari alle 20.30, Brescia-Avellino domani alle 15): Frosinone 40; Palermo 39; Empoli 37; Cremonese e Cittadella 35; Bari 34; Parma 33; Pescara 31; Spezia 30; Venezia, Salernitana e Carpi 29; Perugia e Novara 27; Avellino 25; V.Entella 24; Cesena e Brescia 23; Foggia 22; Ternana 21; Ascoli 20; Pro Vercelli 18.

18:55Maltempo: neve a bassa quota in Valle d’Aosta

(ANSA) - AOSTA, 20 GEN - Torna la neve a bassa quota in Valle d'Aosta. La regione alpina è investita in queste ore da una nuova perturbazione con nevicate fino a 500 metri di altitudine, più intense nel settore Nord-occidentale. Nevica anche nel capoluogo. La situazione meteo rimarrà perturbata fino a lunedì con precipitazioni moderate. Non vengono segnalati disagi alla circolazione. (ANSA).

18:50Maltempo: venti forti e di burrasca da nord a sud

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Correnti nord atlantiche in quota determineranno una nuova intensificazione dei venti dai quadranti settentrionali, con conseguente abbassamento delle temperature. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse. Dal pomeriggio di oggi previsti venti forti e di burrasca, nord-occidentali, sulla Sardegna. Dalle prime ore di domani, venti forti e di burrasca, dai quadranti settentrionali, su Piemonte, Lombardia e Provincia Autonoma di Trento. Dalla tarda mattinata di domani, l'avviso prevede poi venti forti e di burrasca, dai quadranti settentrionali, su Abruzzo e Molise, specie su settori costieri, in estensione a Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Si prevedono, infine, mareggiate lungo le coste esposte. Per domani, allerta gialla sui settori tirrenici calabresi. Permane l'allerta arancione per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell'Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio. (ANSA).

Archivio Ultima ora