Italia pronta a missione militare di supporto in Libia

Pubblicato il 25 febbraio 2016 da redazione

libia

ROMA. – L’Italia è pronta ad una missione militare di supporto in Libia, nel momento in cui le autorità libiche dovessero avanzare la richiesta. Sarà un contingente con numeri bassi, con il compito essenzialmente di addestrare le forze locali e sorvegliare siti sensibili come ambasciate e palazzi istituzionali. Gli scenari sono stati discussi al Quirinale, nella riunione del Consiglio supremo di Difesa, presieduto dal capo dello Stato, Sergio Mattarella.

L’organismo, si legge nella nota finale, ha “attentamente valutata la situazione in Libia, con riferimento sia al travagliato percorso di formazione del Governo di accordo nazionale sia alle predisposizioni per una eventuale missione militare di supporto su richiesta delle autorità libiche”. La posizione italiana, dunque, non cambia, come ha spiegato il ministro della Difesa, Roberta Pinotti. “La Libia – ha sottolineato – può essere stabilizzata solo con l’intervento delle forze locali. Un intervento militare di occupazione del paese sarebbe impensabile”.

L’attesa è dunque per le faticose trattative che dovrebbero portare alla formazione del Governo di accordo nazionale, sul quale l’Italia continua a scommettere. Lunedì il Parlamento di Tobruk dovrebbe pronunciarsi. Se ci sarà l’ok e l’esecutivo di unità nazionale si insedierà, partirà la richiesta di assistenza alla comunità internazionale cui risponderà anche l’Italia. Il numero di militari di vari Paesi ipotizzato è sui 5mila ma su questo niente è stato ancora deciso.

Il contingente internazionale non dovrà essere vissuto dai libici come ‘forza di occupazione’ e per questo i militari agiranno insieme alle forze di sicurezza locali. L’altro fronte aperto in Libia è quello del contrasto all’Isis, diventato una priorità. E su questo la comunità internazionale viaggia in ordine sparso, con gli Stati Uniti che fanno raid aerei e le forze speciali francesi che agiscono da tempo dell’Est del Paese.

Il ministro Pinotti non ha nascosto il suo disappunto. “Non commento le vicende che riguardano un altro paese – ha detto – ma in passato accelerazioni unilaterali non hanno aiutato la Libia. Nelle riunioni ufficiali – ha aggiunto – il ministro francese ha sempre riconosciuto all’Italia il ruolo di coordinamento per quanto riguarda la situazione in Libia”.

Anche su questo versante Roma attende la richiesta di aiuto dei libici ed anche un’indicazione da parte dell’Onu. L’Italia è comunque pronta a tutti gli scenari, anche in caso di accelerazioni improvvise, con la cautela però di non prestare il fianco a possibili ritorsioni terroristiche che la vedrebbero in prima linea. Ma non c’è solo la Libia a preoccupare.

Il Consiglio Supremo ha esaminato anche gli sviluppi in Siria e Iraq, dove saranno presto inviati rinforzi: 130 militari ad Erbil con il compito di recuperare i feriti e circa 500 a protezione dei lavori della ristrutturazione della diga di Mosul. E’ stato poi analizzato con preoccupazione l’andamento dei flussi migratori nell’area balcanica. Ad allarmare sono le possibili infiltrazioni terroristiche, visto che nei Paesi balcanici (dal Kosovo all’Albania, alla Macedonia) sono segnalati covi jihadisti. La vigilanza è dunque alta alle frontiere del Nord-Est, dove potrebbero essere inviati ulteriori rinforzi di polizia.

Nella riunione è stato registrato anche il fatto che il decreto missioni è da tempo scaduto e dunque serve al più presto approvare il nuovo provvedimento di rifinanziamento. Poi il premier Matteo Renzi ha avuto una conversazione telefonica con il presidente americano Barack Obama. Sicuramente si sarà parlato anche delle aree di crisi e della strutturazione degli interventi anti-Isis. Confermata la storica amicizia e strettissima collaborazione tra Italia e Stati Uniti.

(di Massimo Nesticò/ANSA)

Ultima ora

13:04Alfano a Mosca, noi con Ue per libertà di manifestare

(ANSA) - MOSCA, 27 MAR - "Nel pieno rispetto della sovranità russa e delle sue leggi, non posso che riconoscermi nella posizione espressa dall'Ue e ribadire la nostra fede nei principi di libera manifestazione del pensiero regolato dalle convenzioni internazionali". Così il ministro degli Esteri italiano Angelino Alfano in conferenza stampa con l'omologo russo a proposito degli arresti effettuati ieri in Russia durante le manifestazioni.

13:02Russia: Cremlino, le manifestazioni una provocazione

(ANSA) - MOSCA, 27 MAR - Il Cremlino accusa gli organizzatori delle manifestazioni di ieri in Russia di "provocazioni". "Quello che abbiamo visto ieri in diversi posti, ma soprattutto a Mosca - ha detto il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, citato da Ria Novosti - è una provocazione e una menzogna perché coloro che in modo molto raffinato e con un linguaggio aulico hanno spiegato che l'azione era autorizzata e che non violava in alcun modo la legge dicevano un'assoluta bugia".

12:48Fondi Cnr per vasca idromassaggio, fermato funzionario

(ANSA) - NAPOLI, 27 MAR - C'era davvero di tutto negli acquisti che Vittorio Gargiulo, già segretario amministrativo dell'Istituto Ambiente Marino Costiero del Cnr, avrebbe addebitato alle casse dell'istituto: dagli undicimila euro per lavori di ristrutturazione nella propria abitazione, con tanto di vasca idromassaggio, al mezzo milione di euro usato per acquistare materiale informatico che in gran parte sarebbe stato rivenduto a terzi. L'uomo è stato fermato stamane, in esecuzione di un decreto emesso dalla procura di Napoli: in una nota, il procuratore aggiunto Alfonso D'Avino spiega che secondo gli elementi raccolti dagli investigatori Gargiulo, già al corrente delle indagini a suo carico, si stava preparando a lasciare il territorio italiano. E' accusato di peculato e concussione.

12:43Bulgaria: vincono i conservatori, ma governo non facile

(di Atanas Tsenov) (ANSA) - SOFIA, 27 MAR - In Bulgaria il partito conservatore Gerb dell'ex premier Boyko Borissov ha vinto le elezioni politiche anticipate con il 33,55% dei voti, secondo i dati dello spoglio giunto al 94,33% delle schede elettorali. Si e' trattato del primo appuntamento elettorale a livello nazionale in un Paese Ue dopo la firma, sabato, della Dichiarazione di Roma in occasione delle celebrazioni nella capitale italiana per il 60mo anniversario della sigla dei Trattati. Al secondo posto nelle politiche di Bulgaria il Partito socialista di Kornelia Ninova, con poco più del 27,02% dei voti, con un recupero di consensi dopo il minimo storico del 16% alle elezioni anticipate del 2014. Sia i conservatori sia i socialisti sono su posizioni fondamentalmente europeiste, con la differenza che i socialisti si mostrano più morbidi con Mosca e auspicano l'abolizione delle sanzioni contro la Russia. Sono inoltre schierati contro l'accordo Ceta tra l'Ue il Canada.

12:42Famiglia posta video su Youtube, latitante arrestato

(ANSA) - ASTI, 27 MAR - Video a feste di compleanno o in giro per il quartiere londinese di Wembley, caricati dai familiari su YouTube, Snapchat, Facebook, hanno incastrato Valentin Jiuan, romeno di 35 anni, latitante. Condannato in contumacia a 14 anni per l'omicidio volontario di un connazionale, commesso assieme a due complici nel 2010 ad Asti, era ricercato dal 2013. Le indagini on line dalla Squadra mobile lo hanno scoperto a Londra dove si era rifugiato tre anni fa. Per il delitto di Miros Floris Georghe, romeno di 34 anni, ammazzato con un pestaggio a colpi di spranghe e mazze di ferro, è stato già condannato anche Vasile Bostan, connazionale di 35 anni, che si trova in carcere ad Alessandria mentre un terzo complice è ancora ricercato all'estero. Jiuan, "che si era integrato nella comunità romena londinese - ha spiegato il comandante della Mobile, Loris Petrillo in conferenza stampa - è stato estradato in Italia e ora si trova al carcere di Rebibbia dove deve scontare la condanna, confermata anche in Cassazione".(ANSA).

12:21Genero Trump contro burocrazia governo

(ANSA) - WASHINGTON, 27 MAR - Nuovo ufficio alla Casa Bianca e nuovo incarico per il genero del presidente Trump. Secondo i media americani il presidente annuncerà oggi la nascita di American Innovation, un settore che si occuperà di snellire e rendere più efficiente la burocrazia federale grazie a soluzioni prese dal mondo delle aziende. "Il governo dovrebbe essere gestito come una grande azienda americana", ha detto al Washington Post Kushner che nel suo nuovo ruolo riferirà direttamente al presidente. Il genero di Trump vede il nuovo settore come un 'team di teste di cuoio', una fabbrica di idee aggressiva e non ideologica, scrive il Wp, capace di attirare talenti dall'interno e dall'esterno del governo per comunicare con il mondo degli affari, delle associazioni filantropiche e con le comunità accademiche.

12:19Turchia: legami Gulen, Galatasaray caccia stella Hakan Sukur

(ANSAmed) - ISTANBUL, 27 MAR - Il comitato esecutivo della società calcistica del Galatasaray ha decretato l'espulsione dalla lista dei suoi iscritti degli ex giocatori del club e della nazionale turca Hakan Sukur e Arif Erdem, ricercati dalla giustizia di Ankara con l'accusa di far parte della presunta rete golpista di Fethullah Gulen. La decisione è giunta in una riunione d'emergenza convocata ieri sera, dopo i decisi attacchi giunti dal governo per il 'salvataggio' dei due ex calciatori nella riunione di sabato dei membri dell'assemblea del club, che avevano invece cacciato diversi altri sospetti 'gulenisti'.

Archivio Ultima ora