Maggioranza autosufficiente sul ddl Cirinnà per le unioni civili

Pubblicato il 25 febbraio 2016 da redazione

unioni

ROMA. – La maggioranza tiene. Ala vota a sostegno del governo. E’ il responso del voto di fiducia posto da Matteo Renzi sul ddl Cirinnà per le unioni civili. Il governo ottiene 173 voti, ovvero 12 in più della teorica maggioranza assoluta del Senato, a quota 161. Un bottino non indifferente che, però, espone il Pd alle critiche delle opposizioni, secondo le quali i 18 voti a favore espressi oggi dal gruppo dei verdiniani sono ormai indispensabili per la tenuta dell’esecutivo. Tesi che i dem respingono con fermezza: quelli di Ala, sottolineano, sono voti “aggiuntivi” e non determinanti.

Nel dettaglio, il Pd ha ottenuto 108 dei 111 voti sui quali può normalmente contare. Gli unici mancanti sono quelli dei senatori Felice Casson, Luigi Manconi e Sergio Zavoli (quet’ultimo per motivi di salute). Manconi ha annunciato la propria defezione – ma solo sul provvedimento – in quanto non condivide “lo spirito” del testo approvato dai suoi colleghi. Sulla stessa linea d’onda il collega Casson: “Non partecipo al voto sulle unioni civili perché non condivido la soluzione trovata né politicamente, né costituzionalmente”, ha dichiarato prima del voto.

Dei 32 parlamentari di Ap, 26 hanno votato a favore. Sei gli assenti: Albertini, Di Biagio, Esposito, Formigoni, Marinello e Sacconi, tutti contrari alle unioni civili. Quattro voti a favore del governo arrivano dal gruppo dei 15 senatori di Grandi Autonomie e Libertà: si tratta di Paolo Naccarato, Michelino Davico, Riccardo Villari (in predicato di passare a Ala) e del sottosegretario all’istruzione Angela D’Onghia. Dodici voti arrivano dal gruppo “Per le Autonomie”, composto da 19 senatori (tra i sì quello dell’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano). Sempre nel gruppo delle Autonomie sono sette quelli che non votano (tra questi il sottosegretario Riccardo Nencini, assente per motivi personali e non politici). Altri cinque voti per il governo appartengono al gruppo Misto: il sottosegretario Benedetto Della Vedova, i parlamentari Alessandra Bencini, Maurizio Romani di Italia dei Valori, l’ex grillina Serenella Fucksia e il senatore a vita Mario Monti.

A conti fatti la maggioranza di governo si sarebbe assestata a 155 voti. Il provvedimento sarebbe passato in ogni caso in quanto il quorum era di soli 123 voti a favore. I voti contrari sono stati 71: Lega, Fi e Sel. All’appello mancano i 35 voti contrari alla fiducia del M5S: i pentastellati sono usciti dall’Aula per sottolineare la loro opposizione nei confronti dell’esecutivo e non del provvedimento.

Il contributo di 18 voti favorevoli di Ala ha comunque permesso a Renzi di superare la soglia psicologica (decisiva solo nel caso di votazioni con la richiesta di maggioranza assoluta) di 161 voti.

(di Teodoro Fulgione/ANSA)

Ultima ora

15:04Ladro a processo per direttissima fugge dal tribunale

(ANSA) - GENOVA, 23 MAG - Evasione dal tribunale di Genova questa mattina. Un marocchino di 26 anni è scappato mentre stava per essere processato per direttissima per una serie di furti in auto. L'uomo era appena stato chiamato dal giudice per il suo turno ma invece di entrare in aula, con una azione fulminea, ha iniziato a correre ed è evaso. Sul posto sono arrivate sei pattuglie della polizia che lo stanno ancora cercando.(ANSA).

14:55Terremoto: Marini, nuova scuola media Norcia è un simbolo

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 23 MAG - "Come pensava Giovanni Falcone, di cui oggi ricorre l'anniversario della morte, è possibile realizzare un'Italia diversa affidandosi soprattutto ai più giovani. Questa inaugurazione assume quindi un significato ancora più simbolico": lo ha detto stamani la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, durante l'inaugurazione (cui è intervenuta anche la sottosegretaria Maria Elena Boschi) della nuova scuola media di Norcia, realizzata dalla fondazione Rava e grazie alla raccolta fondi di Corriere della Sera, La7 e Tim. "Insieme al commissario Errani - ha aggiunto Marini - abbiamo approvato il piano scuole che prevede di restituire con il prossimo anno scolastico l'edificio che ospita le secondarie superiori di Norcia mentre attiveremo insieme al Comune la realizzazione condivisa di quelle definitive". "Inoltre - ha aggiunto Marini - la scorsa settimana con Anas abbiamo preso atto del piano di emergenza sulla viabilità che permetterà gli interventi di riparazione e consolidamento del sistema viario dell'Appennino. Quindi speriamo che la scadenza prevista per consentire il transito agevole per Castelluccio possa avvenire - ha concluso - secondo il cronoprogramma che ci hanno presentato, quindi entro i primi di luglio". (ANSA).

14:39Manchester: Firenze, in mano al David bandiera Regno Unito

(ANSA) - FIRENZE, 23 MAG - In segno di solidarietà con il popolo inglese una bandiera del Regno Unito è stata messa in mano al David di piazza della Signoria mentre una banda nera in segno di lutto è stata legata al suo braccio. "Grande tristezza e dolore per i tragici fatti di Manchester" è stata espressa dal sindaco di Firenze, Dario Nardella che su Instagram ha anche scritto: "Firenze abbraccia il popolo britannico".

14:19Venezuela: altri due morti nelle proteste a Barinas

(ANSA) - CARACAS, 23 MAG - La Procura Nazionale venezuelana ha informato oggi sulla morte di altre due persone durante le proteste, scontri e saccheggi che si sono registrati ieri a nello stato di Barinas, nell'ovest del paese. In questo modo, il bilancio di vittime dall'inizio delle manifestazioni antigovernative sale a 56 morti.

14:11Bahrein: fuoco polizia su manifestanti sciiti

(ANSA) - TEHERAN, 23 MAG - Una persona è morta e altre sono rimaste ferite a Diraz, in Bahrein, dopo che la polizia ha aperto il fuoco contro alcuni manifestanti sciiti che protestavano contro la condanna inflitta nei giorni scorsi al leader sciita Sceicco Isa Qassim. Lo riferisce l'agenzia iraniana Tasnim, citando anche l'Istituto britannico per i diritti e la democrazia in Bahrein (Bird). Secondo quanto riferito dal ministero dell'Interno di Manama, la polizia ha arrestato diverse persone "su disposizione delle autorità", aggiungendo che oggi è stato "messo in atto un intervento nel villaggio di Diraz per preservare la sicurezza e l'ordine civile, poiché la città è un rifugio sicuro per i fuggiaschi".

14:10Manchester: Mattarella, anche oggi flagello violenza e male

(ANSA) - PALERMO, 23 MAG - In un passaggio del suo discorso alla cerimonia di commemorazione del 25esimo anniversario della strage di Capaci il capo dello Stato Sergio Mattarella ha ricordato l'attentato a Manchester. "Anche questa epoca - ha detto - è flagellata dalla violenza e dal male".

14:09Chiede andare in carcere perché madre partita per Messico

(ANSA) - VENEZIA, 23 MAG - Un uomo di Chieti si è presentato presso il Corpo di Guardia della Questura in Santa Croce, raccontando di essere sottoposto agli arresti domiciliari, ma di volere essere collocato in carcere in quanto la madre era partita per lavoro per il Messico e a casa non c'era più nessuno che potesse accudirlo. Gli agenti hanno accertato che effettivamente l'uomo era destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari a Chieti ed è stato quindi tratto in arresto per evasione. Il provvedimento è stato convalidato dall'Autorità Giudiziaria e l'uomo è stato tradotto in carcere. (ANSA).

Archivio Ultima ora