Isis: Ros ferma macedone, reclutava mujaheddin

(ANSA) – ROMA, 26 FEB – I carabinieri del Ros hanno fermato a Mestre, su disposizione della procura di Venezia, un cittadino macedone indagato per arruolamento con finalità di terrorismo, anche internazionale: l’uomo avrebbe reclutato aspiranti mujaheddin che un imam bosniaco avrebbe successivo radicalizzato, arruolato nell’Isis e avviato verso i teatri di guerra mediorientali. L’indagine dei carabinieri del Ros ha consentito di documentare la partenza dall’Italia verso la Siria di tre foreign fighters macedoni e bosniaci, due dei quali sarebbero stati uccisi combattendo tra il 2013 e il 2014 mentre il terzo si troverebbe tuttora nelle zone di guerra.

Condividi: