La Svizzera dice ‘No’ all’espulsione di stranieri condannati

(ANSA) – GINEVRA, 28 FEB – Gli elettori svizzeri hanno bocciato la proposta di espellere gli stranieri che commettono reati promossa dal partito di destra dell’Unione democratica di centro (Udc/Svp). Il testo – che per essere approvato aveva bisogno della doppia maggioranza dei votanti e dei cantoni – è stato respinto dalla maggioranza dei 26 cantoni. Lo riferisce l’agenzia di stampa svizzera Ats.

Condividi: