Juve senza freni, vola aspettando Fiorentina-Napoli

Pubblicato il 28 febbraio 2016 da redazione

Juventus' players greet his supporters celebrating the victory at the end of the Italian Serie A soccer match Juventus Fc vs Fc Internazionale at Juventus stadium in Turin, 28 February 2016. ANSA / ANDREA DI MARCO

Juventus’ players greet his supporters celebrating the victory at the end of the Italian Serie A soccer match Juventus Fc vs Fc Internazionale at Juventus stadium in Turin, 28 February 2016. ANSA / ANDREA DI MARCO

ROMA. – Dopo il pareggio di Bologna, di cui peraltro il Napoli non aveva saputo approfittare, la Juventus riprende a correre e travolge l’Inter nel ‘derby d’Italia’ più di quanto dica il 2-0 finale. In attesa del posticipo Fiorentina e Napoli, che potrebbe già rivelarsi decisivo in caso di Ko degli ospiti, la Juve sembra senza freni.

E’ squadra di grande sostanza, sa cosa vuole ed è impossibile farle gol. Infatti Buffon batte il record di imbattibilità. Unico neo della stagione bianconera potrebbe rivelarsi il doppio confronto con il Bayern, ma il pari dell’andata, seppur ottenuto in casa, ancora non mette fuori gioco Bonucci e compagni.

Ma il campionato ha detto qualcosa anche in coda. Vittorie salvezza fondamentali per Sampdoria e Udinese mentre si complica il cammino di Palermo e Genoa. Si aggrava la posizione delle ultime tre: Verona e Frosinone vanno ko, il Carpi strappa solo un punto in rimonta all’Atalanta.

Il programma pomeridiano offre una sorta di primarie per la salvezza con le ultime nove che si incontrate nei cinque incontri in programma. Le parti alte della classifica hanno orari diversi: Roma e Milan hanno continuato le loro serie positive negli anticipi di ieri. Infine ci saranno Lazio-Sassuolo di pomeriggio e l’atteso Fiorentina-Napoli in notturna.

Per Montella era un esame decisivo: una sconfitta avrebbe compromesso la sua panchina, invece la Samp sull’orlo del baratro trova la forza per battere nettamente un Frosinone un po’ ingenuo, risalire la china e allontanare di cinque punti il terz’ultimo posto. Cuore, agonismo e buone giocate consentono ai liguri di imporsi con le reti di Fernando e Quagliarella dopo una gara sofferta ma dominata, e di tornare al successo dopo otto gare.

Anche per l’Udinese il digiuno era piuttosto lungo (dal 6 gennaio), ma la vittoria ottenuta su un Verona volenteroso ma con i soliti limiti difensivi consente ai friulani di portarsi a 30 punti salvando la panchina di Colantuono. I veneti protestano a ragione per il primo gol di Badu, segnato in fuorigioco, poi un cross di Di Natale mette in moto Thereau: la prima conclusione viene respinta da Gollini che nulla può sulla ribattuta in rete.

Si mette decisamente al sicuro invece il Chievo superando il Genoa con un gol di testa di Castro su cross di Cacciatore dopo che l’argentino aveva caparbiamente strappato il pallone agli avversari. Per Gasperini è un colpo molto duro perché i liguri continuano a stentare e ora la classifica si fa molto pericolosa.

Il Carpi recupera alla distanza il vantaggio dell’Atalanta e ottiene un punto che non sposta la sua situazione precaria. Per la squadra di Castori e l’ennesima occasione perduta mentre l’Atalanta recrimina per il rigore del pari che appare molto generoso.

Ma a star peggio è il Palermo che nell’anticipo dell’ora di pranzo conferma i suoi problemi e si deve accontentare di un punto non riuscendo a segnare al Bologna, che ha le migliori occasioni per vincere. Il lavoro di Iachini si fa sempre più difficile.

Ultima ora

18:45Usa: accordo al Congresso per nuove sanzioni Russia

(ANSA) - WASHINGTON, 22 LUG - Il Congresso ha raggiunto un accordo bipartisan su un pacchetto di nuove sanzioni nei confronti della Russia da adottare come punizione per le presunte interferenze nelle elezioni americane del 2016 e per le sue aggressioni militari in Ucraina e Siria. Una circostanza che prefigura uno showdown tra Capitol Hill e il presidente Donald Trump, contrario a procedere in questa direzione. La decisione giunge inoltre in un momento di particolare tensione per gli sviluppi sul cosiddetto 'Russiagate'.

18:44Incendi: carabinieri arrestano piromane nell’avellinese

(ANSA) - AVELLINO, 22 LUG - Un uomo di 30 anni è stato arrestato dai carabinieri ad Atripalda (Avellino) per aver dato fuoco a delle sterpaglie all'interno di un'area boschiva demaniale. I militari lo hanno colto in flagranza di reato nel corso dei controlli sul territorio, intensificati dopo l'emergenza incendi. Le fiamme hanno interessato una zona di Atripalda che costeggia il raccordo autostradale per Salerno e la linea ferroviaria. Negli ultimi giorni, i carabinieri hanno denunciato 8 persone alla Procura di Avellino per aver acceso roghi di sterpaglie e rifiuti vegetali.

18:42Iraq: Ap, 26 stranieri arrestati a Mosul, c’è anche Linda W.

(ANSA) - BEIRUT, 22 LUG - C'è anche la giovane ragazza tedesca, Linda W., tra ventisei stranieri arrestati a Mosul, ex roccaforte Isis nel nord dell'Iraq, durante l'offensiva governativa irachena. Lo riferisce l'Associated Press che cita fonti dell'intelligence irachena. Le fonti precisano che dei 26 stranieri, 16 sono donne, otto sono minori e due sono uomini. Sono stati tutti trasferiti a Baghdad. Le stesse fonti riferiscono che alcuni dei fermati sono ceceni, e che tra le donne ci sono russe, iraniane, siriane, francesi, belghe e tedesche. Alcune di queste donne, come Linda W., sembra che lavorassero nella polizia dell'Isis. La storia di Linda è venuta alla ribalta nei giorni scorsi dopo la diffusione della notizia sull'arresto di alcune donne tedesche a Mosul. Convertita all'Islam a 16 anni quando era ancora a scuola in Germania, era partita dalla Sassonia verso la Turchia e da lì era entrata in Siria, unendosi all'Isis. Per riuscire nell'impresa, l'anno scorso Linda aveva falsificato una procura dei genitori.

18:37Incendi: Balcani, proseguono roghi lungo costa adriatica

(ANSA) - BELGRADO, 22 LUG - In Montenegro continuano gli incendi lungo e a ridosso della costa adriatica, che sono tuttavia stati posti sotto controllo. Come riferiscono i media locali, le regioni più colpite dalle fiamme, alimentate dal caldo torrido e dal vento, sono intorno a Podgorica, Danilovgrad, Cetinje, Herceg Novi, Bar. Nonostante continuino a bruciare ettari di boschi e macchia mediterranea, non sembrano esserci minacce per i centri abitati. Determinante si e' rivelato l'intervento di diversi aerei antincendio inviati da Croazia, Bulgaria e altri Paesi. Non destano preoccupazioni gli incendi residui che restano sulla costa dalmata della Croazia, mentre nella vicina Bosnia-Erzegovina la zona più colpita dai roghi e' quella di Mostar, nel sud del Paese. Nelle ultime 24 ore, hanno riferito i media, intorno alla città sono stati registrati almeno 13 focolai di vaste dimensioni.

18:31Tour: Aru “soddisfatto, ho lottato contro ogni avversità”

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - "Considerando com'è andata l'ultima settimana, oggi posso solo essere soddisfatto. In relazione a quello che è accaduto negli ultimi mesi, in questa corsa ho lottato sempre con i migliori, ho fatto un passo in avanti rispetto all'anno scorso". Così, ai microfoni di Raisport, Fabio Aru commenta il 5/o posto ottenuto al 104/o Tour de France che si concluderà domani a Parigi. "Tutti hanno visto che noi dell'Astana abbiamo perso uomini importanti, da Fuglsang a Cataldo, per via delle cadute. Anche al Giro avevamo avuto delle perdite, è difficile essere in tanti e io ringrazio i miei compagni per quello che sono riusciti a fare - aggiunge il sardo -. Le polemiche non devono esistere".

18:30Incendio su tratto A1 vicino a Roma, spento da vigili fuoco

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - E' stato spento l'incendio che ha interessato un ampio tratto dell'A1 tra Roma e Orte. A causa del denso fumo presente in carreggiata, sull'autostrada Milano-Napoli è stato necessario disporre la chiusura del tratto tra Orte e la Diramazione Roma nord verso Roma e tra il bivio per la A24 Roma-Teramo e Ponzano Romano in direzione Firenze. Sul posto sono intervenute, oltre alle squadre di terra dei vigili del fuoco, due elicotteri e un Canadair.

18:27Mondiali: Scherma, sciabola, bronzo amaro per Irene Vecchi

(ANSA) - ROMA, 22 LUG - Irene Vecchi ha vinto il bronzo nella sciabola femminile ai Mondiali di scherma in corso a Lipsia. Ma è un podio amaro per la livornese, sconfitta in semifinale dalla tunisina Azza Besbes. Vecchi è partita fortissimo, concludendo il primo parziale con un netto 8-0. Alla ripresa, la tunisina ha iniziato una lenta rimonta che si è conclusa sul 14-14. A portare la stoccata decisiva è stata Azza Besbes. Per Irene Vecchi si tratta del secondo bronzo mondiale in carriera, dopo quello conquistato ai Campionati del Mondo di Budapest nel 2013.

Archivio Ultima ora