Juve senza freni, vola aspettando Fiorentina-Napoli

Pubblicato il 28 febbraio 2016 da redazione

Juventus' players greet his supporters celebrating the victory at the end of the Italian Serie A soccer match Juventus Fc vs Fc Internazionale at Juventus stadium in Turin, 28 February 2016. ANSA / ANDREA DI MARCO

Juventus’ players greet his supporters celebrating the victory at the end of the Italian Serie A soccer match Juventus Fc vs Fc Internazionale at Juventus stadium in Turin, 28 February 2016. ANSA / ANDREA DI MARCO

ROMA. – Dopo il pareggio di Bologna, di cui peraltro il Napoli non aveva saputo approfittare, la Juventus riprende a correre e travolge l’Inter nel ‘derby d’Italia’ più di quanto dica il 2-0 finale. In attesa del posticipo Fiorentina e Napoli, che potrebbe già rivelarsi decisivo in caso di Ko degli ospiti, la Juve sembra senza freni.

E’ squadra di grande sostanza, sa cosa vuole ed è impossibile farle gol. Infatti Buffon batte il record di imbattibilità. Unico neo della stagione bianconera potrebbe rivelarsi il doppio confronto con il Bayern, ma il pari dell’andata, seppur ottenuto in casa, ancora non mette fuori gioco Bonucci e compagni.

Ma il campionato ha detto qualcosa anche in coda. Vittorie salvezza fondamentali per Sampdoria e Udinese mentre si complica il cammino di Palermo e Genoa. Si aggrava la posizione delle ultime tre: Verona e Frosinone vanno ko, il Carpi strappa solo un punto in rimonta all’Atalanta.

Il programma pomeridiano offre una sorta di primarie per la salvezza con le ultime nove che si incontrate nei cinque incontri in programma. Le parti alte della classifica hanno orari diversi: Roma e Milan hanno continuato le loro serie positive negli anticipi di ieri. Infine ci saranno Lazio-Sassuolo di pomeriggio e l’atteso Fiorentina-Napoli in notturna.

Per Montella era un esame decisivo: una sconfitta avrebbe compromesso la sua panchina, invece la Samp sull’orlo del baratro trova la forza per battere nettamente un Frosinone un po’ ingenuo, risalire la china e allontanare di cinque punti il terz’ultimo posto. Cuore, agonismo e buone giocate consentono ai liguri di imporsi con le reti di Fernando e Quagliarella dopo una gara sofferta ma dominata, e di tornare al successo dopo otto gare.

Anche per l’Udinese il digiuno era piuttosto lungo (dal 6 gennaio), ma la vittoria ottenuta su un Verona volenteroso ma con i soliti limiti difensivi consente ai friulani di portarsi a 30 punti salvando la panchina di Colantuono. I veneti protestano a ragione per il primo gol di Badu, segnato in fuorigioco, poi un cross di Di Natale mette in moto Thereau: la prima conclusione viene respinta da Gollini che nulla può sulla ribattuta in rete.

Si mette decisamente al sicuro invece il Chievo superando il Genoa con un gol di testa di Castro su cross di Cacciatore dopo che l’argentino aveva caparbiamente strappato il pallone agli avversari. Per Gasperini è un colpo molto duro perché i liguri continuano a stentare e ora la classifica si fa molto pericolosa.

Il Carpi recupera alla distanza il vantaggio dell’Atalanta e ottiene un punto che non sposta la sua situazione precaria. Per la squadra di Castori e l’ennesima occasione perduta mentre l’Atalanta recrimina per il rigore del pari che appare molto generoso.

Ma a star peggio è il Palermo che nell’anticipo dell’ora di pranzo conferma i suoi problemi e si deve accontentare di un punto non riuscendo a segnare al Bologna, che ha le migliori occasioni per vincere. Il lavoro di Iachini si fa sempre più difficile.

Ultima ora

17:40Maria: autorità Porto Rico, almeno sei morti

(ANSA) - SAN JUAN (PORTO RICO), 22 SET - Le autorità di Porto Rico hanno reso noto che almeno 6 persone sono morte a seguito del passaggio dell'uragano Maria. Il responsabile del dipartimento di pubblica sicurezza di Porto Rico, Héctor M. Pesquera, ha precisato che le autorità sono al corrente di "altre possibili vittime", ma non sono in grado di confermale. Le sei persone sono morte in tre municipalità, a Utuado, Toa Baja e Bayamón.

17:35Catalogna: procura denuncia dimostranti per ‘sedizione’

(ANSA) - BARCELLONA, 22 SET - La procura dello Stato spagnolo ha denunciato per presunta "sedizione" i manifestanti, fino a 40mila, che mercoledì sera si sono concentrati davanti alla sede del ministero dell'economia di Barcellona per protestare contro il blitz della Guardia Civil e l'arresto di 14 dirigenti dell'amministrazione. Intanto un tribunale di Barcellona ha ordinato oggi la rimessa in libertà provvisoria degli ultimi sei dei 14 dirigenti dell'amministrazione catalana arrestati nel blitz di mercoledì ancora detenuti. Fra di loro il braccio destro del vicepresidente Oriol Junqueras, Josep José. Tutti hanno rifiutati di rispondere alle domande del giudice che aveva ordinato la loro detenzione. Sono stati dichiarati indagati per disobbedienza, abuso di potere e presunta malversazione, per l'organizzazione del referendum del 1 ottobre.

17:32Massa, indagati sacerdote e il vescovo Santucci

(ANSA) - MASSA, 22 SET - Il sacerdote don Luca Morini e il vescovo della diocesi di Massa monsignor Giovanni Santucci sono indagati in un'inchiesta sull'impiego da parte del sacerdote delle offerte dei fedeli: il sospetto è che le abbia usate per spese personali 'particolari'. L'indagine della procura, partita nel febbraio 2016 e chiusa ora, nasce dopo che un escort napoletano aveva raccontato di una relazione col prete. "Acquisizione illecita di ingenti somme di denaro come ministro del culto", è la contestazione. Don Morini è accusato dai fedeli di aver usato offerte e donazioni a scopi personali. Il vescovo è indagato per impiego indebito di denaro e tentata truffa per due episodi, un prelievo di 1.000 euro dal fondo della Fondazione Pie Legati per consegnarli a don Morini senza motivare perché e per aver fatto pressione sulla Cattolica Assicurazione per aumentare il punteggio di invalidità di don Morini. L'avvocato difensore del vescovo parla di "grande equivoco".

17:31May, periodo di transizione è interesse comune

(ANSA) - LONDRA, 22 SET - Un accordo di transizione "è nell'interesse" sia dell'Ue sia del Regno Unito dopo la Brexit. Lo ha detto Theresa May a Firenze, formalizzando la proposta di una fase "di attuazione" durante la quale Londra punta a restare nel mercato unico, offrendo in cambio il mantenimento dei suoi impegni finanziari verso Bruxelles. Tale periodo, secondo i media, dovrà essere di due anni e prevedere un versamento di circa 20 miliardi di euro al bilancio comunitario. Nella fase di transizione di due anni auspicata da Theresa May per il dopo Brexit, fino al 2021, in Gran Bretagna resterà in vigore una serie di norme Ue e la giurisdizione delle corti europee, ma il Regno si riserva di riacquisire piena sovranità sul "controllo dei suoi confini".

17:31Calcio: Juventus, bilancio record con ricavi a 562 milioni

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Numeri da record per il bilancio della Juventus, approvato oggi dal consiglio di amministrazione. L'utile dell'esercizio è pari a 42,6 milioni di euro (contro i 4,1 dell'anno precedente), i ricavi ammontano a 562,7 milioni, a fronte dei 387,9 al 30 giugno 2016. I dati dovranno essere approvati dall'assemblea degli azionisti, convocata per il 24 ottobre.

17:29Assenteismo: sindaco Assisi, niente sconti

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 22 SET - "Niente sconti a chi non rispetta la legge e il pubblico impiego": il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, commenta così il licenziamento senza preavviso di una dipendente del Comune che attestava falsamente la sua presenza in servizio. Lo fa rispondendo all'ANSA. "Ci siamo mantenuti coerenti - ha sottolineato - con le nostre affermazioni. Chi non rispetta la legge e il pubblico impiego provoca un danno a tutta la collettività, oltre che d'immagine all'ente e alle persone oneste che lavorano per esso. Dipendenti - conclude Proietti - che abbiamo il dovere di difendere".(ANSA).

17:23Papa visita a sorpresa il centro di riabilitazione S.Lucia

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Oggi il Papa è uscito dal Vaticano per una visita a sorpresa alla Fondazione Santa Lucia, in Via Ardeatina, un centro di eccellenza molto conosciuto a Roma, specializzato nella neuro-riabilitazione di pazienti con deficit di movimento e cognitivi, dove vengono trattate patologie derivanti da ictus, lesioni midollari, Parkinson e sclerosi multipla. Papa Francesco accompagnato da Presidente dell' Associazione, Maria Adriana Amadio, e dal Direttore Generale, Edoardo Alesse, ha visitato il reparto di riabilitazione dei bambini affetti da patologie neurologiche. Si è fermato ed ha scherzato con loro; ha scambiato poi alcune parole di conforto con i genitori. Il Papa ha assistito con grande attenzione agli esercizi che consentono ai bambini di acquisire o recuperare la stabilità motoria. In seguito ha visitato il reparto dei pazienti tra i 15 e 25 anni tetraplegici e paraplegici, alcuni dei quali a seguito di incidenti stradali, e la palestra dove le persone anziane svolgono attività per la riabilitazione motoria.

Archivio Ultima ora