Insegnante uccisa, caccia a tracce in auto e case arrestati

(ANSA) – TORINO, 1 MAR – I carabinieri del Ris di Parma si recheranno questa settimana a Ivrea (Torino) per una serie di analisi nell’ambito dell’inchiesta sull’omicidio di Gloria Rosboch, l’insegnante di Castellamonte strangolata lo scorso 13 gennaio e gettata nella vasca di una ex discarica dove è stata ritrovata dopo un mese di ricerche. Le analisi riguarderanno, in particolare, le auto e gli appartamenti nella disponibilità dei tre arrestati: l’ex allievo Gabriele Defilippi, il suo complice-amante Roberto Obert e la madre Caterina Abbattista. Il lavoro – secondo quanto si apprende da fonti investigative – inizierà dalle vetture e proseguirà negli appartamenti: quello di Roberto Obert, a Forno Canavese, e i due in cui hanno vissuto Abbattista e Defilippi, a Castellamonte e Gassino Torinese. Proseguono intanto le analisi di computer e telefoni cellulari. (ANSA).

Condividi: