Primo bilancio dell’era Mattarella, giù costi e stipendi

Pubblicato il 01 marzo 2016 da redazione

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante la cerimonia di insediamento al Quirinale, Roma, 03 febbraio 2015. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante la cerimonia di insediamento al Quirinale, Roma, 03 febbraio 2015. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

ROMA. – Primo anno di Sergio Mattarella al Colle e primo Bilancio dei conti del Quirinale sotto la nuova gestione. Si conferma il trend da spending review iniziato da Giorgio Napolitano. Ma diverse sono le novità che si possono scorgere spulciando i dati del documento messo online sul sito della presidenza della Repubblica.

Partiamo dalle retribuzioni, tema caldo da anni non solo al Quirinale. Le retribuzioni costituiscono il 50,86% del totale della spesa effettiva del Segretariato generale. Nel 2016, la spesa per retribuzioni diminuisce dell’1,84% rispetto alla previsione iniziale del bilancio 2015 (da euro 122.643.000,00 a euro 120.381.000,00), seguendo il trend di riduzione già registrato in sede di assestamento (- 325.000,00 euro) per effetto dei provvedimenti di contenimento e razionalizzazione della spesa adottati a pochi giorni dall’inizio del nuovo settennato. Per il biennio 2017-2018 è stata stimata una graduale diminuzione della spesa per retribuzioni (-1,55% nel 2017, pari a euro 118.515.430,00, e -2,56% nel 2018, pari a 115.478.970,00 euro).

La ripartizione del totale complessivo della spesa 2016 tra le varie tipologie di rapporto di lavoro evidenzia un costo di euro 83.137.860,00 per il personale di ruolo (con un ridotto incremento di euro 290.860,00 rispetto al budget 2015 dovuto, in particolare, ad assunzioni di personale vincitore di concorso pubblico), di euro 8.618.950,00 per il personale non di ruolo a contratto, comando e collaborazione (- 236.050,00 euro rispetto al bilancio di previsione 2015), di euro 9.526.000,00 per il personale distaccato (- 961.000,00 euro rispetto al budget 2015) e di euro 1.204.350,00 per i Consiglieri del Presidente della Repubblica (- 875.650,00 euro rispetto al dato originario del 2015).

Come si evince dai dati ci sono risparmi anche nella stretta cerchia dei principali collaboratori del presidente ed una riduzione anche per il capo dello Stato che dipende anche dal divieto di cumulo con rapporti pensionistici. C’è poi un capitolo dedicato alla razionalizzazione e riduzione degli incarichi di direzione e coordinamento. E in proposito si annuncia una radicale riforma entro la fine del 2016.

In tema di revisione dell’organizzazione delle articolazioni intermedie della struttura amministrativa del Segretariato generale, è stata disposta, a decorrere dal 1ø giugno 2015, l’immediata soppressione del 10% degli incarichi di direzione e coordinamento, mentre entro il 31 dicembre 2016 è prevista una completa riforma della materia, in vista di una revisione della struttura organizzativa dovuta alla emanazione del nuovo regolamento di amministrazione e contabilità.

Infine tra i provvedimenti più significativi del nuovo settennato di Sergio Mattarella sul fronte delle entrate, c’è sicuramente l’introduzione di una nuova regolamentazione dell’utilizzo degli alloggi di servizio nel compendio del Palazzo del Quirinale, “con la fissazione di nuove modalità e criteri di concessione assai più restrittivi, strettamente connessi alle funzioni svolte”.

Ma non solo. Nel Bilancio 2016 si dispone anche “la rideterminazione delle modalità di ripartizione degli oneri di gestione tra concessionari e Amministrazione”. Il che significa che i canoni di locazione sono stati incrementati nella misura del 20% per gli aventi diritto, “mentre coloro che non hanno più i requisiti per l’assegnazione dell’alloggio dovranno lasciarlo entro il termine di due anni e, sino a quella data, sono tenuti al pagamento di un canone di importo crescente, stabilito sulla base delle stime effettuate dall’Agenzia del demanio”.

(di Fabrizio Finzi/ANSA)

Ultima ora

00:54Pena morte:Corte suprema autorizza condanna detenuto Alabama

(ANSA) - WASHINGTON, 19 NOV - La corte suprema Usa ha autorizzato l'Alabama ad eseguire nelle prossime ore la condanna a morte di Torrey Twane McNabb, 40 anni, accusato di aver ucciso nel 1997 un poliziotto. I giudici hanno annullato la decisione di una corte d'appello che aveva bloccato l'esecuzione per accertare se il protocollo farmaceutico legato all'iniezione potesse causare una pena crudele e inusuale.

00:50Weinstein: Tarantino,sapevo abbastanza per fare di più

(ANSA) - NEW YORK, 20 OTT - "Sapevo abbastanza per fare di piu' di quello che ho fatto". Lo afferma il regista Quentin Tarantino in un'intervista al New York Times intervenendo sul caso di Harvey Weinstein. Tarantino ammette che le informazioni a sua disposizione "erano più di un normale gossip. Non erano di seconda mano".

00:47Brexit: May ai 27, aiutatemi a difendermi da attacchi

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - Theresa May ha chiesto ai partner europei di poter portare a casa un risultato che le consenta di difendersi dagli attacchi politici 'domestici'. La richiesta, a quanto si è appreso, è stata formulata dal premier durante la cena del summit dedicata alla Brexit.

00:23Basket: Eurolega, Milano-Fenerbahce 86-92

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Datome (16 punti) e Melli (15 e 11 rimbalzi) fanno un brutto scherzetto all'Ax Milano: con piglio deciso e carattere leonino, i due azzurri fanno la vera differenza a favore del Fenerbahce, che sbanca il Forum dopo un tempo supplementare (86-92) e manda così l'Olimpia a 0-2 in Eurolega. Milano, come una settimana fa a Mosca, non demerita nel primo tempo, ma s'inchina ai campioni d'Europa nel terzo periodo (27-16 il parziale), quando Sloukas scava un solco importante con 12 punti (17 in totale). Milano si piega ma non si spezza, meritando a pieno gli applausi che le destinano il patron Giorgio Armani e tutto il Forum che sogna il colpaccio: le triple di M'Baye (16) e Bertans (16) la tengono a contatto e le consentono di trovare il pari (80-80) a 7 secondi dalla fine con la tripla di Micov (15), che manda tutto all'overtime. Ma al supplementare il Fenerbahce fa valere il suo pedigree e con due ex della Serie A (Wanameker e Nunnally) porta a casa la vittoria.

00:19Calcio: Montella, i tifosi ci stiano vicini

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - "È chiaramente un momento complesso: se avessimo vinto, ci sarebbe stato maggior entusiasmo. Ma stasera la squadra la sua partita l'ha fatta, creando tante occasioni che, purtroppo, non siamo stati in grado di concretizzare. Siamo comunque primi in classifica, almeno in Coppa". Lo ha detto Vincenzo Montella a Sky Sport, dopo lo 0-0 casalingo con l'Aek Atene in Europa League. "L'analisi della partita di oggi - ha proseguito - è fuorviata dalle sconfitte in campionato, che pesano sulla testa mia, dei giocatori e dei tifosi, i quali hanno dimostrato il loro disappunto. Ma oggi la squadra è stata più solida e più pericolosa. Manca la scintilla, manca il fiammifero che dobbiamo accendere noi stessi - ha poi ammesso il tecnico - Ma i ragazzi non sono tranquilli: vogliono dimostrare di essere da Milan, ma sono come bloccati nella testa. Il mio compito primario, ora, è quello di farli sciogliere. Quindi, chiedo alla società e soprattutto ai tifosi di starci vicino: è una squadra che ha qualità, ma deve esprimerla".

00:14Calcio: Europa League, Milan pari e vittoria dell’Atalanta

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Milan-Aek Atene 0-0 e Atalanta-Apollon Limassol 3-1 in due gare della 3/a giornata di Europa League. I rossoneri, nonostante le occasioni sprecate soprattutto nella ripresa, non abbattono il muro greco e chiudono tra i fischi. Nell'altra partita del girone D, Austria Vienna-Rijeka 1-3. Classifica: Milan 7; Aek 5; Rijeka 3; Austria V. 1. A Reggio Emilia, invece, vittoria dell'Atalanta sui ciprioti. Primo gol all'11': Spinazzola scende da sinistra e pesca l'indisturbato Ilicic che insacca da due passi. Nella ripresa, l'Apollon pareggia al 59': cross da destra di Jakolis e Schembri, tutto solo, insacca di testa. Ma dura poco: dopo una traversa di Gomez, sul successivo corner al 64', Petagna salta sull'uscita a vuoto di Bruno Vale e riporta i suoi avanti. E due minuti dopo arriva il 3-1: sull'apertura di Gomez, Ilicic fa sponda di petto per Freuler che fa secco il portiere con un diagonale da dentro l'area. Sull'altro campo del girone E, Everton-Lione 1-2. Classifica: Atalanta 7; Lione 5; Apollon 2; Everton 1.

22:38Sindaco Amatrice candidato alle regionali nel Lazio

(ANSA) - RIETI, 19 OTT - Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, sarebbe in procinto di candidarsi alle regionali del Lazio del 2018 secondo quanto riferisce l'edizione reatina online de Il Messaggero. A sostenerlo, sempre secondo il quotidiano romano, sarà una lista civica con il suo nome, all'interno del centrodestra. L'ufficialità è attesa alla presentazione del suo libro a Roma il 24 ottobre.

Archivio Ultima ora