Olimpiadi: Pm Parigi conferma, inchiesta su 2016 e 2020

(ANSA) – ROMA, 2 MAR – La procura di Parigi ha confermato l’esistenza di un’inchiesta per verificare eventuali illeciti nell’assegnazione dei Giochi Olimpici per il 2016 e il 2020. Lo ha riferito Franck Caronte, portavoce degli investigatori precisando che sono ancora in corso indagini preliminari, “stiamo facendo delle verifiche”. L’inchiesta in realtà era partita dai casi di corruzione per coprire il doping nel mondo dell’atletica leggera, che vede coinvolti i vertici della Iaaf (la federatletica mondiale) ed è stata estesa a forme “di possibile corruzione nelle procedure di assegnazione dei Giochi” a Rio de Janeiro per il 2016 e a Tokyo per il 2020.

Condividi: