Figlio Erdogan lascia Bologna, ‘motivi di sicurezza’

(ANSA) – BOLOGNA, 3 MAR – Il figlio del leader turco Recep Tayyip Erdogan, Bilal, avrebbe lasciato Bologna dove si era trasferito dallo scorso autunno per un master alla Johns Hopkins University, per tornare in Turchia. A darne notizia è l’edizione locale del Resto del Carlino. Con un sms, Erdogan, 35 anni, avrebbe informato i genitori dei compagni di scuola dei figli dell’intenzione di rientrare a Istanbul: “La nostra sicurezza, a Bologna – scrive – è diventata una questione molto delicata, sia per il governo italiano sia per quello turco”. Bilal è sottoposto ad indagine dalla Procura a Bologna per riciclaggio, a seguito di un esposto presentato da Murat Hakan Huzan, imprenditore turco e oppositore politico del padre, rifugiato in Francia. Nell’esposto si chiede di indagare su eventuali somme di denaro portate in Italia da Bilal, in ordine, appunto, al reato di riciclaggio.(ANSA).

Condividi: