Ilva: pm Milano chiede fallimento Riva Fire

(ANSA) – MILANO, 4 MAR – I pm di Milano Stefano Civardi e Mauro Clerici, titolari dell’inchiesta milanese sulla gestione di Ilva, hanno chiesto il fallimento di Riva Fire, la controllante del gruppo. Per discutere dell’istanza è stata fissata per il prossimo 25 marzo l’udienza davanti ai giudici della sezione fallimentare del Tribunale. Da quanto si è saputo i pm, nella loro istanza, hanno sostento che Riva Fire, che deteneva il 90 per cento di Ilva, una volta perso questo asset, sarebbe rimasta una sorta di scatola ‘vuota’ praticamente oberata di debiti. In uno dei filoni di indagine sul gruppo Ilva è ipotizzato il reato di bancarotta e sono indagati l’ex prefetto di Milano Bruno Ferrante, e alcuni componenti della famiglia Riva, tra cui Adriano, Fabio, Angelo Massimo e Claudio. Alla fine di gennaio 2015 il Tribunale di Milano aveva dichiarato lo stato di insolvenza di Ilva.

Condividi: