Siguen las aventuras con Kung Fu Panda 3

Pubblicato il 05 marzo 2016 da redazione

kung-fu-panda-3

Cuando el padre de Po, por mucho tiempo perdido, aparece de manera repentina, padre e hijo viajan a un paraíso secreto para encontrarse con personajes panda, nuevos y divertidos. Pero cuando el místico villano, Kai, comienza a arrasar China, una vez que se da a la tarea de derrotar a todos los maestros del kung fu, Po deberá hacer lo imposible: ¡aprender a entrenar a un pueblo lleno de sus camaradas bullangueros y torpes para que se conviertan en la banda de kung-fu pandas por excelencia!

El filme representa el regreso de este divertido y valiente personaje, que sólo tiene una aspiración: “convertirse en un experto en artes marciales”, para lo cual se requiere de agilidad, habilidad mental y reflejos relámpago. Fue una misión difícil, por no decir imposible. Pero Po no conoce la palabra “imposible”. Siempre está buscando ser lo mejor que pueda…ser su propio héroe.

La aventura de Po comenzó en KUNG FU PANDA, donde consumó su destino y se convirtió en el Guerrero Dragón. El filme mostró secuencias de pelea sorprendentes, comedia ocurrente y un gran corazón. Las audiencias de todo el mundo vitorearon al Kung Fu Panda, y la película terminó por recabar $633 millones de dólares en la taquilla global, además de haber sido nominada a un Oscar a Mejor Película Animada, y haberse llevado diez Premios Annie.

En KUNG FU PANDA 2, Po tuvo que descubrir los secretos de sus misteriosos orígenes, para poder liberar la fuerza que necesitaba para tener éxito. El filme superó los números en taquilla que hizo la primera película, obtuvo una nominación al Oscar a Mejor Película Animada, y ganó dos Premios Annie, incluyendo uno a Mejor Director, para Jennifer Yuh Nelson.

Ahora, en KUNG FU PANDA 3, la aventura de Po lo vuelve a poner en el punto de partida, una vez que continúa su evolución para convertirse en héroe. Po se percata que todavía tiene mucho que aprender cuando deja su zona de confort como estudiante de las artes marciales para asumir las responsabilidades como maestro. Al mismo tiempo, deberá reunir a su familia biológica y a su familia del kung fu y convertirse en un experto del pasado y del futuro.

KUNG FU PANDA 3 aprovecha al máximo los avances tecnológicos de punta de DreamWorks Animation, mientras hace historia al ser la primera producción en crear dos filmes distintos, en inglés y mandarín, con la misma historia y personajes. Pero, sobre todo, hace que regresemos a la diversión, aventura, humor y espíritu del primer filme, y nos recuerda el porqué las audiencias de todo el mundo se enamoraron de Po.

Los más grandes aficionados de Po son los realizadores que le han dado vida. La directora Jennifer Yuh Nelson, quien ha estado con Po desde el mero principio, indica: “La característica que más me gusta de Po es su entusiasmo ilimitado. Es un placer pasar tiempo con Po, porque es muy apasionado en todo lo que hace”.

“El hecho de que descubra lo que lo hace especial y lo use para convertirse en la mejor versión de sí mismo, es algo con lo que todos nos podemos identificar”, continúa Yuh Nelson. “Todos quieren saber qué es lo que los hace únicos y usar esa información para convertirse en mejor persona. Me parece que es maravilloso que niños y adultos le presten atención a eso y es importante para nosotros, los realizadores, ¡porque es verdad que no encajamos en casi ningún molde!”.

La invitación es para divertirnos en las mejores salas de cine del país con este film y luchar por ser la mejor versión de nosotros mismos siempre.

Ultima ora

20:41Tusk, con Trump non abbiamo visione comune su Russia

(ANSA) - BRUXELLES, 25 MAG - Con Donald Trump "abbiamo fatto progressi soprattutto sull'antiterrorismo ma altre questioni restano aperte, come il clima ed il commercio. E non sono al 100% sicuro che abbiamo una posizione comune sulla Russia, anche se sul conflitto in Ucraina siamo sulla stessa linea". Lo ha detto Donald Tusk in una breve dichiarazione fatta al termine dell'incontro con Donald Trump.

20:35Maestre d’asilo arrestate per maltrattamenti a Piacenza

(ANSA) - PIACENZA, 25 MAG - Due educatrici di un asilo nido di Piacenza sono state arrestate con l'accusa di maltrattamenti nei confronti dei bambini della struttura. I carabinieri della stazione di Piacenza Levante si sono presentati con due pattuglie prelevando le due donne piacentine e portandole in caserma. Riserbo assoluto sull'indagine, ma pare che i carabinieri abbiano eseguito un arresto in flagranza di reato, probabilmente grazie a telecamere nascoste nell'asilo, e che avrebbero filmato settimane di presunti maltrattamenti. Sulla vicenda è intervenuto con una nota anche il sindaco di Piacenza Paolo Dosi: "il Comune di Piacenza è parte lesa in questa vicenda e per questo confidiamo in un'azione degli organi inquirenti quanto più rapida e approfondita possibile. È un vero fulmine a ciel sereno, privo del benché minimo campanello di allarme, sia in termini di segnalazioni delle famiglie, che di risultanza dei costanti monitoraggi". (ANSA).

20:15Catalogna: ministro difesa Madrid, impediremo referendum

(ANSA) - MADRID, 25 MAG - Il ministro della difesa spagnolo Maria Dolores de Cospedal ha affermato che il governo di Madrid impedirà lo svolgimento di un referendum sull'indipendenza della Catalogna. "Faremo quello che dovremo fare" ha detto alla radio Cadena Cope. Il presidente secessionista catalano Carles Puigdemont ha promesso che convocherà un referendum sull'indipendenza entro fine settembre nonostante il veto di Madrid. El Pais scrive oggi, citando fonti autorevoli del governo di Madrid, che il premier conservatore Mariano Rajoy "userà tutti i mezzi a sua disposizione" per evitare lo svolgimento del referendum catalano. Secondo il quotidiano l'esecutivo spagnolo ha pronto già da mesi "un memorandum segreto". Il vicepresidente catalano Oriol Junqueras ha indicato di recente che "tutto è pronto" per la tenuta del referendum, e ai primi di maggio il governo di Barcellona ha avviato le procedure per l'acquisto delle urne. La data in cui potrebbe svolgersi ancora non è stata resa nota.

20:03Manchester: Tillerson domani in Gb, ‘visita solidarietà’

(ANSA) - LONDRA, 25 MAG - Il segretario di Stato americano Rex Tillerson domani sarà per la prima volta in visita ufficiale nel Regno Unito per "esprimere solidarietà" dopo la strage di Manchester. Lo ha annunciato il Foreign Office, secondo cui è previsto un incontro col ministro degli Esteri Boris Johnson. La visita arriva, stando ai media, per rinsaldare i rapporti fra i due alleati dopo le polemiche sulla fuga di informazioni riguardanti l'attacco all'arena.

20:00Incendio discarica abusiva a Foggia, al lavoro tecnici Arpa

(ANSA) - FOGGIA, 25 MAG - Proseguono da 24 ore le operazioni di spegnimento dell'incendio, ancora in corso, sprigionatosi a Foggia - forse per cause dolose - in una discarica abusiva di eco-balle sotto sequestro giudiziario in via Castelluccio dei Sauri. Stamani esperti dell'Arpa hanno compiuto i primi monitoraggi ambientali per accertare eventuali livelli di diossina e nelle prossime ore i risultati verranno trasmessi ai tecnici dell'Asl. E' calato di intensità, nel frattempo, il forte vento da nord-ovest che aveva ostacolato le operazioni di spegnimento, al cui termine saranno analizzati campioni di terreno e di ciò che resta dei rifiuti. Il sito venne sequestrato lo scorso 19 aprile dai carabinieri forestali; nella circostanza fu denunciato un imprenditore di 74 anni di Somma Vesuviana (Napoli). Secondo quanto appurato dagli investigatori, nella discarica venivano sversati rifiuti speciali pericolosi e di conseguenza l'intera area, composta da un capannone e terreni un tempo adibiti a serre, è stata messa sotto sigillo.

20:00Folla per Obama a Berlino, ‘il mondo è a un bivio’

(ANSA) - BERLINO, 25 MAG - Negli ultimi anni aveva perso la simpatia di molti tedeschi, delusi dalla sua presidenza, ma oggi Barack Obama ha trovato 70 mila persone ad accoglierlo, davanti alla Porta di Brandeburgo per il Kirchentag, che celebra i 500 anni della riforma di Lutero. E la folla ha acclamato e applaudito più volte l'ex presidente, impegnato in un viaggio in Europa "parallelo" a quello del suo controverso successore. Finalmente rilassato, ("posso dormire a lungo, occuparmi di Michelle, trascorrere tempo con le mie figlie"), non ha abbandonato passione e impegno politico. Pur senza mai citarlo, Obama ha preso le distanze da Donald Trump. "Sono fiero del lavoro svolto da presidente": quello che il leader repubblicano cerca di screditare ogni giorno. Obama è orgoglioso in particolare della sua riforma sanitaria, che ha "migliorato la vita di 20 milioni di persone", e che ora è "a rischio". Ma anche su altri temi, i due presidenti parlano linguaggi diversi. Siamo "a un bivio", ha affermato.

19:58Omicidio nel Nuorese: pm chiede due ergastoli

(ANSA) - NUORO, 25 MAG - Si è conclusa con la richiesta di una duplice condanna all'ergastolo per i due imputati, i coniugi di Lula (Nuoro) Nico Piras, 37 anni, e Alice Flore, di 35, la requisitoria del Pm Andrea Ghironi al processo per l'omicidio di Angelo Maria Piras, fratello dell'imputato, ucciso a fucilate nelle campagne del paese barbaricino il 25 gennaio del 2015. Nico Piras e sua moglie sono accusati di omicidio premeditato in concorso: secondo l'accusa, i coniugi avrebbero ucciso l'allevatore 41enne per una questione di dissidi legati alla gestione dei terreni e dell'azienda agricola di famiglia. In Corte d'Assise a Nuoro oggi, prima del Pubblico ministero, avevano preso la parola gli avvocati di parte civile, che rappresentano la moglie e i figli dell'allevatore ucciso, sollecitando anche loro l'ergastolo per i due imputati. L'udienza è stata aggiornata all'1 giugno, quando la parola passerà ai difensori degli imputati, gli avvocati Mario Lai e Angelo Manconi. In quella data la Corte, presieduta dal giudice Giorgio Cannas - a latere Annalisa Useli Bacchitta - potrebbe emettere la sentenza. (ANSA).

Archivio Ultima ora