Calcio: Mancini, io bollito? Forse tra 25 anni

(ANSA) – FIRENZE, 7 MAR – “Ancora no. Forse tra venti o venticinque anni potrei esserlo, ma ora mi sembra presto. Questa è l’Italia nel bene e nel male. Io faccio il mio lavoro, a volte si fanno cose giuste altre volte sbagliate. Sono abbastanza abituato al calcio italiano, non mi preoccupo degli elogi e delle critiche anche perché il lavoro va valutato sempre alla fine”. Il tecnico dell’Inter Roberto Mancini, a margine della cerimonia per l’assegnazione della ‘Panchina d’Oro’, ha risposto cosi ai giornalisti che gli chiedevano un commento rispetto a chi lo ha definito ‘bollito’.

Condividi: