Cantone incontra gli studenti a Città di Castello

(ANSA) – CITTA’ DI CASTELLO (PERUGIA), 7 MAR – “La corruzione non è soltanto un reato contro la cosa pubblica, ma contro la collettività poiché produce effetti concreti negativi nella vita dei singoli cittadini, non aiuta i servizi ad essere migliori, più economici e più accessibili”: lo ha detto il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, a Città di Castello. Il magistrato ha dialogato con gli studenti durante la prima Giornata della trasparenza e della legalità promossa dal Comune al teatro degli Illuminati. “La parola chiave nella lotta alla corruzione è trasparenza” ha sostenuto Cantone. “Essere onesti – ha aggiunto – conviene a tutti perché è un modo per pagare meno ed avere di più dallo Stato. Per combattere la corruzione dobbiamo partire da due presupposti: la prevenzione e la diffusione della cultura della legalità. E’ un salto culturale che è stato avviato e di cui stiamo prendendo collettivamente consapevolezza”.

Condividi: