Allegri panchina d’oro, vincere non stanca mai

Pubblicato il 07 marzo 2016 da redazione

Massimiliano Allegri riceve il premio 'panchina d'oro' per la stagione 2014/2015 al centro tecnico di Coverciano, Firenze, 7 marzo 2016. ANSA/MAURIZIO DEGL INNOCENTI

Massimiliano Allegri riceve il premio ‘panchina d’oro’ per la stagione 2014/2015 al centro tecnico di Coverciano, Firenze, 7 marzo 2016.
ANSA/MAURIZIO DEGL INNOCENTI

FIRENZE. – ”Fare l’impresa con il Bayern Monaco non è semplice perché affrontiamo una delle favorite per la vittoria finale, ma non è neppure impossibile. Per noi però la Champions non deve essere un’ossessione bensì restare un sogno”.

Massimiliano Allegri lo dice mentre a Coverciano stringe tra le mani la ‘Panchina d’oro’, riconoscimento che ha già vinto nel 2008-09 per l’esperienza col Cagliari e stavolta la maggioranza dei colleghi (27 su 51) gli ha assegnato per la stagione 2014-15, quella del dopo-Conte che lo ha visto con la Juve conquistare lo scudetto e disputare la finale Champions. All’insegna di un motto valido per la passata stagione e per quella in corso: ”Vincere non stanca mai”.

“Dico grazie a chi mi ha votato e in particolare alla mia società, al mio staff e ai miei giocatori. Questa è una vittoria di gruppo” commenta il tecnico bianconero che ha votato per Pioli. ”Ero indeciso fra lui e Donadoni” rivelerà più tardi.

Dopo il successo sull’Atalanta, il 17simo nelle ultime 18 gare, Allegri ha twittato ispirandosi al ciclismo: ‘Il bravo ciclista non leva le mani dal manubrio né quando vede la vittoria di tappa né per quella del Giro. In equilibrio #finoaltraguardo’. Un invito alla propria squadra a credere nell’impresa in casa del Bayern (”Andiamo a giocarcela per vincere o fare 3-3”) e nel quinto scudetto di fila.

”Pensiamo prima al Sassuolo che sfideremo venerdì. Un avversario che gioca e sta bene e ha battuto tutte le prime della classifica, compresi noi all’andata. Mi auguro abbia finito”, ammicca. Lo scudetto sembra riguardare ormai Juve e Napoli ma Allegri non scorda la Roma: ”La squadra di Sarri sta facendo un campionato straordinario e i giallorossi dispongono di grande qualità. La quota-scudetto insomma s’è alzata. Quindi per continuare a stare davanti e conquistare uno scudetto che sarebbe storico dovremo diventare imprendibili e mantenere grandi ritmi perché sia Napoli che Roma da ora in poi possono vincerle tutte”.

Lo stesso però, fa capire, vale per la propria squadra: ”Non so se possiamo centrare il ‘triplete’. Di sicuro – ride – vincere non stanca mai. Volevamo essere in questo periodo in corsa su tutti i fronti e ci stiamo riuscendo”.

Una tirata d’orecchi a Pogba (”Ha tante qualità ma ogni tanto si fa innervosire e non va bene”) poi spazio al futuro che vede ancora in bianconero: “Nella vita al 100% non c’è mai nulla, comunque ho ancora un anno di contratto e alla Juve sto bene, non penso ci saranno problemi. Ora però pensiamo ai nostri obiettivi”.

Ultima ora

00:14Calcio: Europa League, Milan pari e vittoria dell’Atalanta

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Milan-Aek Atene 0-0 e Atalanta-Apollon Limassol 3-1 in due gare della 3/a giornata di Europa League. I rossoneri, nonostante le occasioni sprecate soprattutto nella ripresa, non abbattono il muro greco e chiudono tra i fischi. Nell'altra partita del girone D, Austria Vienna-Rijeka 1-3. Classifica: Milan 7; Aek 5; Rijeka 3; Austria V. 1. A Reggio Emilia, invece, vittoria dell'Atalanta sui ciprioti. Primo gol all'11': Spinazzola scende da sinistra e pesca l'indisturbato Ilicic che insacca da due passi. Nella ripresa, l'Apollon pareggia al 59': cross da destra di Jakolis e Schembri, tutto solo, insacca di testa. Ma dura poco: dopo una traversa di Gomez, sul successivo corner al 64', Petagna salta sull'uscita a vuoto di Bruno Vale e riporta i suoi avanti. E due minuti dopo arriva il 3-1: sull'apertura di Gomez, Ilicic fa sponda di petto per Freuler che fa secco il portiere con un diagonale da dentro l'area. Sull'altro campo del girone E, Everton-Lione 1-2. Classifica: Atalanta 7; Lione 5; Apollon 2; Everton 1.

22:38Sindaco Amatrice candidato alle regionali nel Lazio

(ANSA) - RIETI, 19 OTT - Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, sarebbe in procinto di candidarsi alle regionali del Lazio del 2018 secondo quanto riferisce l'edizione reatina online de Il Messaggero. A sostenerlo, sempre secondo il quotidiano romano, sarà una lista civica con il suo nome, all'interno del centrodestra. L'ufficialità è attesa alla presentazione del suo libro a Roma il 24 ottobre.

22:12Calcio: Mirabelli, Montella? Ognuno ha un suo tempo

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - "Ognuno di noi ha un tempo nella vita e nel mestiere che fa, non solo Montella. Questo Milan è stato costruito con tutti i rischi del caso: abbiamo voluto dare al mister un gruppo di giocatori giovani, con un buon futuro. La proprietà non è affatto lontana, è vicina e ci sta facendo lavorare tutti al meglio, ma il tempo è un orologio per tutti". Così il ds rossonero Massimiliano Mirabelli su Vincenzo Montella, parlando a Sky poco prima della sfida di Europa League contro l'Aek Atene. "Il futuro dell'allenatore è legato ai risultati? È il rischio del nostro lavoro - ha risposto il dirigente - A volte capita anche a grandi allenatori e grandi dirigenti di non ottenere risultati in un anno. Finora abbiamo fatto vedere buone cose in alcuni momenti, mentre in altri no: non ce lo possiamo permettere. Ma stiamo lavorando affinché la squadra sia consapevole della propria forza. Non dimentichiamo che il Milan è la squadra che dà più giocatori alle Nazionali: è un gruppo forte, deve diventare presto squadra".

22:10Morte Magherini: appello conferma condanne di 3 carabinieri

(ANSA) - FIRENZE, 19 OTT - La corte d'appello di Firenze ha confermato nella sostanza la sentenza di primo grado con cui furono condannati tre carabinieri per omicidio colposo nella vicenda della morte di Riccardo Magherini, il 40enne deceduto in strada a Firenze durante un controllo la notte del 3 marzo 2014. Condannati quindi i carabinieri Vincenzo Corni a 8 mesi, Stefano Castellano e Agostino Della Porta a 7 mesi ciascuno. Restano assolte le due volontarie della Croce Rossa, Claudia Matta e Jannetta Mitrea.

22:04‘Marcia su Roma’ di Fn non si farà il 28, ipotesi 4 novembre

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Forza Nuova (Fn) ha rinunciato a tenere qualsiasi iniziativa il 28 ottobre, anniversario della Marcia su Roma fascista del 1922, dopo il divieto notificato dalla Questura della Capitale per la manifestazione annunciata. "Nel pomeriggio odierno i promotori si sono presentati in Questura comunicando nuove modalità di svolgimento dell'iniziativa, che sono oggetto di adeguate valutazioni - si legge in una nota della Questura -. Il 28 ottobre, quindi, non si terrà nessun evento". Forza Nuova ha presentato preavviso per un'altra data. Si lavora all'ipotesi del 4 novembre, giornata dell'Unità della nazione delle forze armate, con un corteo all'Eur sul percorso previsto per il 28. "Non abbiamo ancora sciolto la riserva sul 28 - dice il leader di Forza Nuova Roberto Fiore -, stiamo cercando un modo di risolvere l'impasse". Fn non avrebbe ancora ritirato la comunicazione per quel giorno e lancia un appello online al ministro dell'Interno Marco Minniti, che da settimane ha detto che la Marcia non sarà autorizzata.

21:55‘Ndrangheta: Riesame scarcera imprenditore Lugarà

(ANSA) - MILANO, 19 OTT - E' stato scarcerato per mancanza dei gravi indizi di colpevolezza dal Tribunale del Riesame di Milano Antonino Lugarà, l'imprenditore arrestato per corruzione quasi un mese fa nel maxi blitz delle Procure di Monza e Milano contro 'ndrangheta e corruzione. Lugarà, difeso dai legali Luca Ricci e Bruno Brucoli, era finito in carcere con l'accusa di aver procurato voti per l'elezione del sindaco di Seregno (Monza e Brianza) Edoardo Mazza di FI, anche lui arrestato, in cambio del via libera alla realizzazione di un centro commerciale. Lugarà è uscito in serata dal carcere di Opera, dove era detenuto dal 26 settembre scorso, su decisione del collegio del Riesame presieduto da Luisa Savoia che ha accolto il ricorso per l'annullamento dell'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Monza, presentato dal legale Luca Ricci (le motivazioni della decisione saranno depositate tra 45 giorni).

21:44Calcio: Europa League, Nizza-Lazio 1-3

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Dura meno di un minuto l'illusione del Nizza contro la Lazio che, a sua volta, vede proseguire anche in Europa League il momento magico: all'Allianz Riviera, i biancocelesti s'impongono in rimonta per 3-1. Padroni di casa avanti al 4': Jallet in area serve all'indietro Sneijder; cross dell'olandese per la testa di Balotelli che batte Strakosha. Meno di 60 secondi e la Lazio pareggia: palla al centro e lancio di Luis Felipe per Milinkovic-Savic che spizza di testa; Caicedo sfrutta l'indecisione tra Cardinale e Dante e batte il portiere da due passi. Non succede granché fino alla nuova fiammata laziale, che arriva al 65': cross di Caicedo dalla linea di fondo che serve centralmente Milinkovic-Savic; il numero 21 anticipa l'intervento di Le Marchand e batte Cardinale di destro. L'1-3 giunge all'89' sugli sviluppi di un angolo: Milinkovic-Savic di testa batte ancora il n. 1 del Nizza. Nell'altra gara della 3/a giornata: Zulte Waregem-Vitesse Arnhem 1-1. Classifica: Lazio 9; Nizza 6; Vitesse e Waregem 1.

Archivio Ultima ora