Il vice-ct della Vinotinto, Maurizio Lazzaro: “Questa convocazione è stata fatta con molta attenzione”

Pubblicato il 07 marzo 2016 da redazione

Maurizio Lazzaro

Maurizio Lazzaro

CARACAS – É tempo di convocazioni per le nazionali in vista delle qualificazioni Conmebol verso il mondiale Russia 2018, la nazionale venezuelana affronterá in questo doppio confronto Perú (in trasferta) e Cile (in casa). Noel ‘Chita’ Sanvicente, commissario tecnico della nazionale, ha convocato 26 calciatori, tra cui spiccano gli ‘italiani’ Tomás Rincón (Genoa) e Josef Martínez (Torino).

L’italo-venezuelano Maurizio Lazzaro, mano destra di ‘Chita’ ha parlato sulle convocazioni: “Questa é stata una delle selezioni piú difficili, dove abbiamo dovuto analizzare quali sono i giocatori piú idonei secondo il cronogramma che abbiamo preparato per queste due gare. É stata una convocazione ben pensata e molto meticolosa. Il gruppo che avremo é spettacolare ed é disposto a fare bene”.

Tra le cose positive di questa lista di convocati, ci sono calciatori come Mikel Villanueva (23enne del Atlético Malagueño), Juan Pablo Añor (22 anni, Málaga) ed Adalberto Peñaranda (18 anni, Granada) che porteranno una ventata di gioventù alla nazionale. A questi bisogna aggiungere Víctor García (21 anni, Porto), Jhon Murillo (20 anni, Tondela-Portogallo), Carlos Cermeño (Táchira, 20 anni) e Yeferson Soteldo (Zamora, 18 anni).

La rinnovazione sembra essere iniziata all’interno della nazionale, la media etá di questa squadra é di 24,5 anni con Richard Blanco il piú “vecchio” con i suoi 34 anni ed il 18enne Wuilker Fariñez il piú giovane. Poi bisogna aggiungere che 6 dei 15 calciatori che avevano firmato la famosa lettera contro la Fvf hanno confermato la propria disponibiltà per queste due gare: Roberto Rosales (Málaga, Spagna), Oswaldo Vizcarrondo (Nantes, Francia), Tomás Rincón (Genoa), Luis Manuel Seijas (Santa Fé, Colombia), Salomón Rondón (West Brom, Ighilterra) e Josef Martínez (Torino) sono giocatori che possono ancora dare tanto per questa nazionale.

Sempre ci saranno assenze che faranno discutere come quelle di Ronald Vargas, Alejandro Guerra e Christian Santos.

“Se parliamo di giocatori che restano fuori dalle convovazioni, ce ne sono diversi che stanno attraversando un ottimo momento, é vero, ma è una cosa normale, sempre qualcuno non entrerá nella lista” ha commentato il tecnico di origine siciliana manifestando il suo dispiacere per le assenze di Miku Fedor e Jeffren Suárez per problemi fisici.

Infine, Lazzaro ha aggiunto: “In una nazionale é importante avere a disposizione giocatori che, oltre ad aver un buon rendimento con il club, sappiano cosa vuol dire lavorare in gruppo e per fare questo devi essere disposto anche a sacrificarsi.

Se così non fosse, si potrebbe generare un ambiente pesante nello spogliatoio, e noi non ne abbiamo proprio bisogno. Allora, se un calciatore ti dice ‘voi dovete garantirmi queste determinate cose per venire’, questo giocatore sicuramente non verrá convocato, almeno fino a quando noi saremo incaricati della nazionale”.

La lista dei 26 convocati é la seguente:

Portieri: Alain Baroja (AEK, Grecia), José David Contreras (Deportivo Táchira) e Wuilker Faríñez (Caracas).

Difensori: Wilker Ángel (Deportivo Táchira), José Manuel Velásquez (Arouca, Portogallo), Ángel Faría (Zamora), Roberto Rosales (Málaga, Spagna), Oswaldo Vizcarrondo (Nantes, Francia), Daniel Benítez (Deportivo La Guaira), Víctor García (Porto, Portogallo), Mikel Villanueva (Atlético Malagueño, Spagna) e Rubert Quijada (Caracas).

Centrocampisti: Carlos Cermeño (Deportivo Táchira), Jhon Murillo (Tondela, Portogallo), Arquímedes Figuera (Dvo. La Guaira), Tomás Rincón (Genoa), Rómulo Otero (Huachipato, Cile), Juan Pablo Añor (Málaga, Spagna), Luis Manuel Seijas (Independiente Santa Fe, Colombia), Arles Flores (Zamora) e Yeferson Soteldo (Zamora).

Attaccanti: Richard Blanco (Mineros de Guayana), Mario Rondón (Shijiazhuang, Cina), Josef Martínez (Torino), José Salomón Rondón (West Bromwich Albion, Inghilterra) e Adalberto Peñaranda (Granada, Spagna).

(Fioravante De Simone/Voce)

Ultima ora

00:28Slovenia: decapita nonna e fratello, poi brucia le teste

(ANSA) - LUBIANA, 22 MAR - Uccide la nonna di 80 anni e il fratello di 31, poi li decapita, brucia le teste e si autodenuncia alla polizia. Si è consumato così nel villaggio di Lukovec, piccolo paesino di una quindicina di case a Nord-Ovest di San Daniele del Carso, nel Comune di Komen, nel cuore del Carso sloveno, un delitto familiare che - secondo gli investigatori - assume i contorni dell'atto di follia. Il protagonista è un uomo di 35 anni, Marko Abram, che nella serata di lunedì ha ucciso i due familiari. Ancora da capire il movente del delitto, così come ancora poco chiare sono gli strumenti utilizzati per il delitto, che secondo alcune ricostruzioni, potrebbero essere due coltelli e un'accetta, al momento in possesso della Polizia scientifica che li sta esaminando ed esprimerà le proprie valutazioni nei prossimi giorni. L'avvocato dell'assassino, Gorazd Gabri, oggi, all'uscita dal Tribunale dove Abram è stato interrogato per sei ore, ha detto ai giornalisti che il suo cliente ha riconosciuto la propria colpevolezza.

00:23Calcio: Podolski saluta con un gol

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Sconfitta immeritata per l'Inghilterra, battuta 1-0 dalla Germania nell'amichevole di lusso giocata questa sera a Dortmund. L'unica rete porta la firma di Lukas Podolski, gran sinistro all'incrocio dei pali al 24' della ripresa. L'ex interista, campione del mondo nel 2014, ha così salutato nel migliore dei modi la maglia bianca dopo 130 presenze e 49 reti. Ma fino al momento in cui è passata in svantaggio ha fatto più bella figura l'Inghilterra, che nel primo tempo ha colpito un palo con Lallana ed è andata ancora vicino al gol con Dele Alli, tiro centrale parato da ter Stegen.

23:08Fillon denuncia ‘un complotto di Stato’

(ANSA) - PARIGI, 22 MAR - Il candidato della Destra alle elezioni presidenziali francesi, Francois Fillon, denuncia un "complotto" e violazioni del "segreto istruttorio" con fughe di notizie organizzate dai "servizi dello Stato". "Le maschere cadono, il complotto è ormai sotto agli occhi di tutti i francesi", ha detto ai microfoni di radio France Info, aggiungendo: "Ogni settimana ci sono fughe (di notizie) contro il segreto istruttorio, fughe di notizie organizzate dai servizi dello Stato".

22:34Attacco Londra: chiusa la London Eye

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Il London Eye, la ruota panoramica della capitale britannica sulla riva del Tamigi, ha sospeso il suo servizio. Lo hanno riferito le autorità precisando che tutti i turisti, dopo essere rimasti bloccati per quasi un'ora nelle cabine, sono stati fatti scendere e non hanno avuto problemi.

22:24Siria: i turchi bombardano zona curda

(ANSAmed) - BEIRUT, 22 MAR - L'artiglieria turca ha bombardato nelle ultime ore postazioni curdo-siriane nella Siria nord-occidentale, un giorno dopo l'arrivo in quella stessa area di mezzi blindati russi a protezione dell'area a maggioranza curda. Lo riferisce l'Osservatorio per i diritti umani in Siria (Ondus), secondo cui i colpi di artiglieria hanno colpito il distretto di Afrin e quello di Jenderes. Non si registrano uccisi ma solo feriti tra civili e miliziani curdi. La stampa araba aveva dato ampio risalto ieri all'arrivo ad Afrin di truppe russe a bordo di mezzi blindati. E' la prima volta che le forze di Mosca si schierano al confine con la Turchia.

22:18Milan: arrivati 20 mln, resto caparra atteso entro venerdì

(ANSA) - MILANO, 22 MAR - Sarebbero arrivati nelle casse di Fininvest 20 dei 100 milioni di euro della terza caparra che i cinesi di Sino-Europe Sports devono pagare per ottenere una nuova proroga del closing per l'acquisto del Milan. Secondo quanto filtra, due sono le ricostruzioni della vicenda. La società cinese di Li Yonghong si starebbe muovendo con più di una banca per completare il pagamento di questa terza caparra da 100 milioni di euro e questo bonifico sarebbe avvenuto con tempistiche diverse da quello da 80 milioni di euro, atteso fra domani e venerdì. Oppure Ses si sarebbe affidata a un unico istituto finanziario che ha deliberato i bonifici in momenti diversi.

22:16Calcio: Spalletti a cena con Pallotta, il contratto nel menù

(ANSA) - ROMA, 22 MAR - Il presidente della Roma James Pallota si trova in questo momento a cena col tecnico toscano Luciano Spalletti, appena rientrato nella capitale dopo due giorni in Toscana. All'incontro, in un ristorante non distante dall'albergo che ospita Pallotta, è presente anche il dg Mauro Baldissoni. I due si erano già incontrati a Trigoria prima della partita col Sassuolo, ma non avevano approfondito i discorsi sul futuro e sul rinnovo del contratto dell'allenatore.

Archivio Ultima ora