Carceri: Garofoli, amministrazione costa 2,8 mld all’anno

(ANSA) – BARI, 11 MAR – Per il capo di Gabinetto del ministro dell’Economia e delle finanze, Roberto Garofoli, nell’ambito della discussione sul tema della detenzione, “c’è il problema delle risorse finanziarie, è inutile nascondersi: il costo dell’amministrazione penitenziaria in Italia è costante da molti anni, credo intorno ai 2,8 miliardi l’anno, con una spesa per detenuto di 54mila euro annui. E il governo può anche fare sforzi sul punto, ma è difficilmente pensabile possano moltiplicarsi questi oneri finanziari”. Garofoli lo ha detto parlando con i giornalisti oggi a Bari, a margine del convegno ‘La nuova esecuzione penale: la legge delega 67/2914’, che ha affrontato il tema della funzione rieducativa della pena con forme alternative alla carcerazione. “Le misure alternative alla detenzione – ha rilevato Garofoli – non mancano nell’ordinamento. La verità è che occorre mettere su, e non è semplice, un apparato che consenta di eseguire la pena con finalità rieducative fuori dal carcere”.

Condividi: