Strepitosi gli azzurri dello sci, Paris e Fill vogliono la Coppa

Pubblicato il 12 marzo 2016 da redazione

Dominik Paris of Italy speeds down the slope during the Men's Downhill race at the FIS Alpine Skiing World Cup event in Kvitfjell, Norway, 12 March 2016.  EPA/CORNELIUS POPPE

Dominik Paris of Italy speeds down the slope during the Men’s Downhill race at the FIS Alpine Skiing World Cup event in Kvitfjell, Norway, 12 March 2016. EPA/CORNELIUS POPPE

KVITFJELL (NORVEGIA). – Ancora una grandissima prova dell’Italia jet. Dopo il successo nell’ultima discesa di Chamonix, l’altoatesino Dominik Paris in 1.45.98 ha vinto anche quella di Kvitfjell. Si è imposto sul francese Valentin Giraud Moine, secondo a sorpresa in 1.46.18, e sull’americano Steve Nyman 3/o in 1.46.22. Ma il bello, il bellissimo, è che con la vittoria di Paris ci sono ora ben due azzurri in corsa per la conquista della coppa del mondo di discesa, impresa sinora mai riuscita ad un italiano.

Peter Fill, alla vigilia il più quotato, è infatti finito decimo in 1.46.96 mentre il suo rivale norvegese Kjetil Jansrud, a sua volta tra i favoriti, ha chiuso quinto. Pertanto la corsa per l’aggiudicazione della coppa di discesa vede Fill al comando con 436 punti ex aequo con il norvegese Aksel Svindal, che è però assente da metà gennaio per infortunio. E poi c’è subito Paris con 432 , solo quattro dunque da Peter. Più indietro, ma ancora temibile e mai da sottovalutare, c’è Jansrud che di punti ne ha 382.

Comunque sia l’Italia può sognare e con ben due atleti ha le carte in regola per conquistare l’ambitissimo trofeo. L’appuntamento è per l’ultima discesa, mercoledì prossimo alle Finali di St. Moritz. ”Ci proveremo sino in fondo, senza farci sconti”, hanno detto i due azzurri. E Paris – sesta vittoria in carriera e seconda stagionale con un palmares che vede altri quattro secondi e sette terzi posti – ha aggiunto: ”Sono in gran forma ed oggi in gara mi sono proprio divertito: un segnale che per me dice tutto. È dalle gare di Corea che mi sento al top e dunque voglio chiudere alla grande la stagione.”

Niente di speciale invece per gli altri azzurri in questa discesa visto che dopo i migliori venti sono finiti Mattia Casse in 1.47.66, Christof Innerhofer in 1.47.89 e Werner Heel in 1.48.64 La gara, iniziata con 30 minuti di ritardo per un banco di nebbia, è stata sulla pista Olympiabakke, un classico tracciato disegnato dall’ex campione svizzero Bernhard Russi: tecnico e con tutte le difficoltà del caso, da ripidi muri a curve vertiginose, tratti di velocità e salti spettacolari. Il tutto con neve naturale molto compatta.

Non così bene – anche se con una buona prova di squadra – sono andate le cose per l’Italia nel supergigante donne di Lenzerheide. Ha vinto l’austriaca Cornelia Huetter in 1.14.52 davanti alla svizzera Fabienne Suter in 1.14.62 ed all’altra austriaca Tamara Tippler in 1.14.87. Migliore azzurra Johanna Schnarf 6/a in 1.15.19 con Sofia Goggia 8/a in 1.15.50. Decima Francesca Marsaglia in 1.15.63, 12/a Elena Curtoni in 1.15.68 e 13/a Fede Brignone in 1.15.80.

La svizzera Lara Gut, oggi ”solo” 5/a , non ha così ancora vinto la coppa di supergigante e neppure quella generale. Ma ormai ci siamo, deve solo avere pazienza. Forse ci riuscirà già domani a portare a casa la grande sfera di cristallo. Domani a Lenzerheide ultima combinata con coppa in palio. A Kvitfjell penultimo supergigante ed anche qui con possibilità di assegnazione della coppa.

Ultima ora

19:43Ussita, viaggio fra macerie e speranze ‘congelate’

(ANSA) - USSITA (MACERATA), 21 GEN - Macerie, neve e desolazione: quella che arriva da Ussita è la cartolina di un paese distrutto. E il viaggio che parte da fondovalle per arrivare sulle vette di Frontignano, passando per le frazioni di Casali, Sorbo, Calcara e Tempori, diventa un lungo elenco di case, stalle e alberghi da demolire e frazioni sepolte sotto un metro e oltre di neve e ghiaccio che rischia di congelare anche le speranze di chi qui vorrebbe ricostruire un futuro. "Se in primavera non riportiamo la gente a vivere in questa vallata, Ussita sarà finita. Gli ultimi terremoti di mercoledì scorso e tutta questa neve ci hanno messo definitivamente in ginocchio e oggi c'è in noi solo un sentimento di grande preoccupazione", dice all'Ansa il sindaco, Marco Rinaldi, mentre è alla guida del fuoristrada 4X4 intento a raggiungere le zone più difficili del territorio. Oggi a Ussita vivono in 11: 6 allevatori e 5 tra personale del Municipio e volontari, tutti gli altri 450 residenti si sono trasferiti negli alberghi del mare.

19:25Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

(ANSA) - MODENA, 21 GEN - Una donna di 53 anni, T.C., è stata trovata morta in casa in centro storico a Modena e il suo corpo era mummificato. Nessuno l'ha cercata per molti mesi, forse anche un anno. Gli agenti della Polizia Municipale, con l'aiuto di un fabbro, hanno forzato venerdì la porta di casa in via Stella 5, regolarmente chiusa. Sono stati i servizi sociali a sollecitare l'intervento dei vigili urbani, dopo segnalazioni dei servizi sanitari che la seguivano, perché lei da molto tempo non si era più fatta vedere. Riceveva aiuti economici, ma da tempo rifiutava ogni contatto, anche telefonico, e visite domiciliari. Il suo corpo è apparso mummificato, trovato a terra seminudo di fianco al letto, pochi stracci ormai attaccati alla pelle. Tutto attorno pareva in ordine. Nella palazzina di sei appartamenti, nessuno dei vicini ne sapeva nulla. Ora si stanno cercando eventuali parenti. (ANSA).

19:24Pci: due cortei ne ricordano la nascita a Livorno

(ANSA) - LIVORNO, 21 GEN - Due cortei a Livorno per celebrare il 96/o anniversario della la nascita del Partito comunista d'Italia, fondato nella città toscana il 21 gennaio del 1921 dalla scissione del congresso socialista che si tenne al teatro Goldoni. Il primo corteo, organizzato dal nuovo Pci si è ritrovato al teatro San Marco, luogo simbolo in cui il vecchio partito nacque. Circa trecento i partecipanti arrivati da tutta Italia. Presente anche il segretario nazionale del Pci Mauro Alboresi che ha tenuto poi un comizio in piazza Attias:. "Vogliano ridare voce al mondo del lavoro e alle masse popolari che ne sono state private". L'altro corteo, organizzato dal Centro politico 1921 di Livorno e al quale ha aderito anche Rifondazione comunista, è partito dal Teatro Goldoni, facendo il percorso inverso, fino ad arrivare al teatro San Marco. In mattinata al cimitero comunale sia Pci che Rifondazione hanno reso omaggio con la deposizione di fiori sulle tombe ai compagni di partito scomparsi.

19:23Tampona e trascina guidatore su cofano,trovato pirata strada

(ANSA) - VERONA, 21 GEN - Ha un nome il pirata della strada che l'8 gennaio scorso a Verona, dopo aver tamponato un'autovettura, era ripartito trascinando e scagliando a terra il conducente investito, che si era messo sul cofano per fermarlo. Lo ha rintracciato, e denunciato alla magistratura, la polizia municipale di Verona: si tratta di un calabrese di 38 anni, non residente a Verona. La vittima, un avvocato veronese 38enne, era stato trascinato dalla Audi A3 dell'uomo per alcuni metri, fortunatamente senza gravi conseguenze. La scena dell'incidente e il successivo allontanamento dell'Audi era stata quasi interamente ripresa dal sistema di videosorveglianza cittadino. Incrociando i dati resi dai testimoni su alcuni numeri della targa, e altre informazioni acquisite su data base della motorizzazione, i vigili sono arrivati all'identificazione del proprietario dell'Audi - una persona residente in Germania - e da questo alla persona che attualmente l'aveva in utilizzo, riconosciuto dalla vittima come il pirata che l'aveva investito.

19:05Protezione civile Marche, rischio valanghe

(ANSA) - ANCONA, 21 GEN - Il Centro Funzionale Multirischi della Protezione civile delle Marche ha diramato una raccomandazione a Comuni e enti locali a ''prestare la massima attenzione al possibile innesco di fenomeni valanghivi anche di piccole dimensioni non solo nelle aree già conosciute e/o perimetrate nel Piano di assetto idrogeologico, ma anche su tutti i versanti con forti accumuli di neve lungo le scarpate delle reti viarie''. Aggiornamenti su www.regione.marche.it/Regione-Utile/Protezione-Civile/Previsione -e-MonitoraggioBollettini.

19:01In piazza contro Trump, ‘marciamo uniti per prossimi 4 anni’

(ANSA) - WASHINGTON, 21 GEN - "Siamo tutti sotto attacco e solo noi possiamo proteggerci a vicenda. Restiamo uniti, marciamo insieme, per i prossimi quattro anni". Questo l'appello lanciato dall'attrice America Ferrera aprendo a Washington la manifestazione di protesta contro il neo presidente Donald Trump che vede già in piazza migliaia di persone pronte a marciare lungo il National Mall nella capitale. Una mobilitazione cui aderiscono molte personalita', volti noti dello spettacolo, artisti, tra cui Scarlett Johansson, Ashley Judd e Michael Moore.

18:54Calcio: Serie B, sconfitte Verona, Frosinone e Benevento

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Risultati degli incontri della 22/a giornata del campionato di calcio di serie B (domani alle 17.30 Salernitana-Spezia; lunedì alle 20.30 Perugia-Cesena). Ascoli-Pro Vercelli rinviata; Brescia-Avellino 0-2; Carpi-Vicenza 0-0; Cittadella-Bari 2-0; Latina-Verona 2-0; Pisa-Ternana 1-0; Spal-Benevento 2-0; Trapani-Novara 2-1; V.Entella-Frosinone 2-1. Classifica: Verona 41; Spal 39; Frosinone 38; Cittadella 37; Benevento 36; Carpi 33; Entella 32; Perugia 30; Bari 29; Spezia e Novara 28; Ascoli e Brescia 27; Latina e Vicenza 26; Salernitana, Pisa, Pro Vercelli e Avellino 24; Cesena 22; Ternana 20; Trapani 16.

Archivio Ultima ora