Investita dopo litigio: marito disperato, non volevo

Pubblicato il 14 marzo 2016 da ansa

(ANSA) – AOSTA, 14 MAR – “Non volevo che accadesse tutto questo. Non volevo. Mi uccido, mi uccido”. Così Alfonso Nello Caputo, di 47 anni, decoratore di Aosta, ha risposto ieri alla polizia durante un interrogatorio durato quattro ore e mezza in Questura. E’ indagato per concorso in omicidio colposo dopo che ha abbandonato la moglie Claudia Tolu, di 37 anni, sull’autostrada A26 nella notte tra sabato e domenica. La donna, poco dopo, nei pressi di Casale Monferrato, è stata investita e uccisa: è stata travolta da un’auto sulla carreggiata nord, è stata sbalzata sulla carreggiata opposta dove altre due vetture l’hanno investita. La morte è stata immediata. Anche il guidatore della prima auto, C.T., di 67 anni, di Alessandria, è indagato per concorso in omicidio colposo. La polizia lo ha sottoposto ad alcoltest che ha avuto esito negativo. Alfonso Caputo è tutt’ora ricoverato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale di Aosta. E’ in stato di choc, sottolineano gli inquirenti, ed ha manifestato intenti suicidi. Gli agenti della squadra mobile di Aosta stanno ricostruendo la serata e stanno controllando le frequentazioni della coppia per chiarire alcuni punti ancora oscuri della vicenda. (ANSA).

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

18:09Migranti: uffici presi d’assalto, corsa a solidarietà a Bari

(ANSA) - BARI, 22 MAG - Corsa alla solidarietà a Bari dove ieri sono sbarcati nel porto 250 migranti. In meno di 24 ore le sale dell'assessorato comunale al Welfare, in piazza Chiurlia, sono state letteralmente prese d'assalto da centinaia di cittadini che hanno voluto donare beni di ogni tipo da mettere a disposizione di tutte le realtà cittadine che, in queste ore, con il coordinamento del Comune, provvederanno alla distribuzione. Al momento sono stati raccolti indumenti, alimenti e beni di prima necessità per bambini, uomini e donne. Continuano ad essere necessari latte a lunga conservazione, indumenti intimi, ciabatte e scarpe estive, pantaloni e magliette estive da uomo, spazzolini da denti e prodotti per igiene intima (salviette, assorbenti e pannolini), succhi di frutta, possibilmente piccoli con cannuccia, cappellini. "Ancora una volta la città di Bari - dice l'assessora al Welfare, Francesca Bottalico - ha saputo dimostrare un grande cuore".

18:07Calcio: Bruno Peres, bello lo striscione per Totti

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - "Lo striscione dei tifosi della Lazio per Totti? Anche se sono i nostri rivali, sanno che è un grande calciatore e un esempio per tutti, ha meritato tutto quello che ha avuto in carriera. Siamo contenti dello striscione, nessuno se lo aspettava però è stato bello". Così l'esterno della Roma, Bruno Peres, ha commentato lo striscione esposto dalla tifoseria organizzata laziale degli "Irriducibili" dedicato al n.10 giallorosso Francesco Totti per il suo addio al club. "Il futuro del capitano? Abbiamo ancora un'ultima partita (col Genoa, ndr) che è importante vincere per noi, poi Francesco parlerà di tutto", ha aggiunto il brasiliano a margine della presentazione del progetto "Briswa - The Ball Rolls in the Same Way for All" contro il razzismo nel calcio e nello sport organizzato presso l'Aula Magna dell'Università Tor Vergata di Roma.

17:44Calcio: Bruno Peres, spero che la Juve perda la Champions

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - "La Juventus è una bella squadra, ha fatto bene, sbagliando poco, quindi ha meritato di vincere. Però noi tifiamo affinché non riescano a fare il Triplete. così siamo contenti". Un presente alla Roma, un passato al Torino, un'antipatia mai nascosta per i colori bianconeri. Così si spiegano le parole di Bruno Peres che si augura apertamente un ko della squadra di Allegri nella finale di Champions League a Cardiff col Real Madrid Il terzino, a margine della presentazione del progetto "Briswa - The Ball Rolls in the Same Way for All" che ha come finalità quella di affrontare il problema del razzismo nel mondo calcio e nello sport, si è poi soffermato anche sulle ultime esclusioni dalla formazione titolare: "Come me lo spiego? Dovreste chiedere a Spalletti. Ha deciso di cambiare modulo, io lo rispetto e resto a disposizione continuando a lavorare per essere sempre pronto per aiutare i compagni e dare una mano alla squadra".

17:32Calcio: Bruno Peres, spero che la Juve perda la Champions

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - "La Juventus è una bella squadra, ha fatto bene, sbagliando poco, quindi ha meritato di vincere. Però noi tifiamo affinché non riescano a fare il Triplete. così siamo contenti". Un presente alla Roma, un passato al Torino, un'antipatia mai nascosta per i colori bianconeri. Così si spiegano le parole di Bruno Peres che si augura apertamente un ko della squadra di Allegri nella finale di Champions League a Cardiff col Real Madrid Il terzino, a margine della presentazione del progetto "Briswa - The Ball Rolls in the Same Way for All" che ha come finalità quella di affrontare il problema del razzismo nel mondo calcio e nello sport, si è poi soffermato anche sulle ultime esclusioni dalla formazione titolare: "Come me lo spiego? Dovreste chiedere a Spalletti. Ha deciso di cambiare modulo, io lo rispetto e resto a disposizione continuando a lavorare per essere sempre pronto per aiutare i compagni e dare una mano alla squadra".

17:32Sviluppo sostenibile: flash mob, “nessuno resti indietro”

(ANSA) - NAPOLI, 22 MAG - Studenti e sostenitori del Festival dello Sviluppo Sostenibile, in corso nel Palazzo Reale di Napoli, hanno inscenato davanti allo storico edificio di piazza del Plebiscito, un flash mob a tema "Nessuno resti indietro", lo stesso slogan usato dagli organizzatori dell'evento. Un centinaio di ragazzi ha teso una corda che simboleggiava l'unione tra tutti i partecipando e gridato le tre date che stabiliscono le scadenze degli obiettivi fissati dall'agenda dell'Onu per lo sviluppo sostenibile: 2017, cioè oggi; 2025, termine intermedio per il raggiungimento di alcuni degli obiettivi e 2030 che dovrebbe vedere completati gli obiettivi delle Nazioni Unite. (ANSA).

17:17Calcio: Real in festa ricevuto da sindaca Madrid

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - Dopo una notte di festa in piazza Cibeles, il Real Madrid è impegnato oggi nelle celebrazioni per il 33/o titolo in Liga. La squadra è stata ricevuta in municipio dalla sindaca della capitale, Manuela Carmena, davanti alla quale il presidente Florentino Pere, ha elogiato i giocatori ma soprattutto l'allenatore Zinedine Zidane: "Zizou sei uno dei simboli della nostra storia - ha affermato - e ti ringrazio per quanto hai dato e stai dando. Sei stato il miglior giocatore del mondo e ora semplicemente dei il miglior allenatore del mondo". "Questa squadra - ha detto ancora Perez - ha dimostrato ancora una volta i valori che fanno parte della nostra leggenda. Il sogno è tornare qui a festeggiare il 4 giugno. So che questo gruppo darà l'anima per conquistare la dodicesima Champions League. Abbiamo vinto il campionato più difficile e competitivo di tutto il mondo, con fatica e umiltà. Abbiano segnato in tutte le partite giocate, e questo dimostra la filosofia di questa squadra".

17:15Giro: Quintana, posso prendere la maglia rosa

(ANSA) - BERGAMO, 22 MAG - "In altre occasioni mi sono trovato in una situazione di classifica analoga e, qualche volta, sono riuscito a ribaltare la situazione a mio favore. Anche quando non ci sono riuscito ho cercato sempre di dare il massimo. Lo farò anche questa volta. Dumoulin sta bene, ma non sappiamo come potrà reagire a una terza settimana così difficile". Lo ha detto Nairo Quintana, nel terzo e ultimo giorno di riposo del 100/o Giro d'Italia di ciclismo. "Io e la squadra stiamo bene, siamo convinti di poter recuperare terreno. Spero solo che i postumi della caduta non si facciano sentire e non intacchino la mia condizione, che è ottimale", conclude il colombiano, alla vigilia del tappone alpino.

Archivio Ultima ora