Banca Marche: Procura aprirà fascicolo per bancarotta

(ANSA) – ANCONA, 15 MAR – La Procura di Ancona aprirà nei prossimi giorni un terzo fascicolo d’inchiesta sulla vecchia Banca Marche spa, questa volta per le ipotesi di bancarotta e di altri reati fallimentari, e formalizzerà le varie iscrizioni nel registro degli indagati. Lo si è appreso oggi dopo il deposito della sentenza con cui il tribunale ha dichiarato lo stato d’insolvenza della vecchia BM. Intanto si attende la chiusura dell’indagine ‘madre’ che coinvolge 36 indagati a vario titolo, tra cui l’ex Dg Massimo Bianconi e gli ex presidenti Lauro Costa e Michele Ambrosini, per reati che vanno dall’appropriazione indebita e corruzione tra privati al falso in bilancio e in prospetto, ostacolo alla vigilanza e associazione per delinquere. In un procedimento stralcio, per due episodi di presunta corruzione tra privati, è stato già chiesto il rinvio a giudizio per lo stesso Bianconi e per gli imprenditori Davide Degennaro e Vittorio Casale.

Condividi: