Residenze lusso affittate in ‘nero’ a ricchi stranieri

(ANSA) – VIAREGGIO (LUCCA), 18 MAR – Affittavano a facoltosi turisti stranieri case vacanza in antichi casali e dimore di lusso ad una cifra che oscillava tra i 4.000 e gli 8.000 euro a settimana, il tutto in nero. E’ quanto emerge dall’indagine ‘Tuscany charming places’ condotta dai finanzieri di Viareggio. Cinque le persone denunciate per reati tributari e nove le strutture controllate in Versilia. Il pagamento avveniva su conti esteri. A fare da collettore tra gli imprenditori sconosciuti al fisco e i clienti, alcuni intermediari versiliesi che a loro volta esercitavano abusivamente l’attività. Complessivamente sono stati proposti recuperi a tassazione di ricavi non dichiarati per 20.000.000 di euro, oltre a 1 milione di Iva evasa. L’autorità giudiziari ha concesso la misura preventiva del sequestro per equivalente, finalizzato alla confisca, di somme di denaro o beni nella disponibilità degli indagati per 2.800.000 euro e sta vagliando la stessa misura su ulteriori 600 mila euro.

Condividi: