Europa League: la Lazio umiliata, lo Sparta passa 3-0

Pubblicato il 18 marzo 2016 da redazione

SS Lazio's players react during the UEFA Europa League soccer match between SS Lazio and AC Sparta Prague at the Olimpico stadium in Rome, Italy, 17 March 2016.      ANSA/ETTORE FERRARI

SS Lazio’s players react during the UEFA Europa League soccer match between SS Lazio and AC Sparta Prague at the Olimpico stadium in Rome, Italy, 17 March 2016. ANSA/ETTORE FERRARI

ROMA – La Lazio affonda e saluta l’Europa League e con lei l’Italia del calcio, mai senza quarti di finale nelle coppe dal 2001, anno di un’altra finale Champions assegnata allo stadio di San Siro.

L’addio ai sogni di gloria è fragoroso, come la contestazione che si leva all’indirizzo del presidente Lotito pochi secondi prima dell’intervallo, quando la frittata è già andata di traverso ai sostenitori biancocelesti, che pure hanno risposto più di altre volte al richiamo della propria squadra del cuore.

A un paio di settimane dal derby la Lazio vive un vero e proprio psicodramma: lontana dalla zona Champions, e dai ‘cugini’ romanisti, eliminata dall’Europa League con una sconfitta (3-0) che non ammette repliche e, soprattutto, impigliata in una dirigenza statica. Chi si aspettava una serata di gloria, o comunque la qualificazione ai quarti dopo l’1-1 di Praga, è rimasto deluso. Sono bastati infatti solo 12’ ai cechi, seguiti nella Capitale da quasi duemila tifosi, per chiudere i conti e azzerare le ambizioni della quadra di Stefano Pioli, che pure era partita discretamente bene, con una conclusione di Candreva sul portiere, dopo appena 18 secondi dal via.

Lo Sparta ha trovato la formula vincente, rispolverando un’antica e mai tramontata mini-strategia fatta di brevi fraseggi, triangolazioni veloci e fulminee ripartenze sull’errore dell’avversario di turno. I gol, arrivati fra il 10′ e il 12′, sono due fotocopie a colori: nel primo bella triangolazione sulla destra che Zahustel chiude con un cross per Krejci, bravo ad approfittare di una leggerezza di Bisavac e a servire Dockal, che supera Marchetti con un bel diagonale di sinistro nell’angolo alla destra del portiere; nel secondo Hoedt pasticcia, centrando Julis con un rinvio.

Il giocatore dello Sparta Praga ne approfitta, serve Krejci, che controlla e, con una conclusione d’interno sinistro, cala il 2-0. Due schiaffi in pieno volto, che stordiscono la Lazio e, di fatto, la escludono subito dal torneo continentale. La reazione arriva al 18′, ma Parolo tira a lato. Clamoroso quanto accade al 25′, allorchè Klose serve Candreva sulla destra, che gira dalla parte opposta per l’accorrente Mauri, la cui conclusione di sinistro viene deviata con un mezzo miracolo dal portiere Bicik. Che si ripete al 32′, deviando in tuffo un tiro avvelenato di Biglia.

Al 34′ lo Sparta prova a calare il tris con Vacha, Marchetti si oppone, ma il 3-0 arriva ugualmente al 44′, grazie a Julis che gira in porta un cross dalla sinistra di Frydek. Nella ripresa la Lazio parte a testa bassa, prova un paio di conclusioni, ma non passa con Mauri, che spara sul portiere. Al 14′ Keita impegna ancora Bicik e, alla mezz’ora, gli uomini di Pioli hanno due sussulti: prima il solito Biglia spara alto e, a seguire, Matri viene sgambettato in area (l’arbitro sorvola, ma il rigore ci poteva stare).

L’ultima parola spetta ancora a Biglia, la cui punizione finisce a pochi centimetri dall’incrocio. Finisce in modo inglorioso per la Lazio e per Lotito, sommerso da un oceano di fischi. Il finale di stagione dei biancocelesti rischia di diventare puro happening. Il derby contro la Roma può rappresentare una piccola ancora di salvezza, per quello che può servire.

Ultima ora

01:51Rigopiano:da hotel solo morti,altri 3.Bilancio sale a 9

(ANSA) - PENNE (PESCARA), 24 GEN - Continuano senza sosta le ricerche di superstiti tra le macerie dell'hotel Rigopiano a Farindola che ieri in tarda serata ha restituito 4 cadaveri: uno é della vittima individuata ieri, due sono un uomo e una donna ancora da identificare e l'ultimo é quello di Linda Salzetta, l'estetista del Rigopiano e sorella di Fabio, il tuttofare dell'hotel. Ormai i morti sono nove. E i dispersi sono ancora 20.

23:29Calcio: Coppa Africa, Senegal e Tunisia ai quarti

(ANSA) - ROMA, 23 GEN - Senegal e Tunisia promosse ai quarti della Coppa d'Africa, Zimbabwe e Algeria a casa. Così hanno deciso gli incontri del terzo ed ultimo turno del gruppo B del torneo in corso in Gabon. Il Senegal ha pareggiato 2-2 con l'Algeria ed ha vinto il gruppo. Nei quarti affronterà il Camerun. Spettacolare 2-4 tra Zimbabwe e Tunisia. Quest'ultima, come seconda, incrocerà il Burkina Faso.

22:27Calcio: Niang-Ocampos, idea scambio prestiti fra Milan-Genoa

(ANSA) - MILANO, 23 GEN - M'Baye Niang al Genoa e Lucas Ocampos al Milan. I due club starebbero lavorando sull'ipotesi di scambiarsi questi giocatori in prestito fino al termine della stagione, e secondo quanto filtra, l'epilogo della vicenda dipende soprattutto dalla volontà dell'attaccante francese, che ha già giocato al Genoa in prestito per sei mesi due stagioni fa, trovando spazio e gol che al Milan gli mancavano. La soluzione è tornata di attualità ora che l'attaccante francese sta vivendo un momento opaco e in rossonero rischia di trovare meno spazio per l'arrivo di Gerard Deulofeu. L'ad del Milan Adriano Galliani nel tardo pomeriggio ha annullato la sua partecipazione alla presentazione del libro di Ruud Gullit perché, secondo quanto filtrato, impegnato in un'operazione di mercato. E l'affare in questione sarebbe proprio lo scambio con il Genoa del suo amico Enrico Preziosi.

22:24Calcio: Rugani, pronti alla rivincita contro il Milan

(ANSA) - TORINO, 23 GEN - "Il passo falso di Firenze ci ha fatto bene, lo abbiamo dimostrato con la Lazio. E ora siamo pronti alla rivincita contro il Milan: le due sconfitte con i rossoneri, in campionato e in Supercoppa, ci hanno lasciato l'amaro in bocca, vogliamo assolutamente vincere". Così Daniele Rugani, che contro i rossoneri dovrebbe giocare dall'inizio, a Jtv, il canale tv bianconero. "Entriamo - ha detto il difensore bianconero - nella fase cruciale della stagione, dobbiamo dimostrare di essere solidi, per continuare a crescere e migliorare. Roma e Napoli sono pericolose, specie i giallorossi che hanno trovato una grande solidità difensiva". "Sappiamo - ha aggiunto Rugani - di dovere crescere, anche tecnicamente, per arrivare in fondo alla Champions: il segreto sta nel mettersi sempre in discussione ed essere a disposizione, poi i risultati arrivano".

22:10Province: Sardegna si ribella a taglio nazionale su risorse

(ANSA) - CAGLIARI, 23 GEN - Il Consiglio nazionale dell'Anci ha già detto che non darà l'intesa al decreto del presidente del Consiglio che taglia circa 60 milioni alle Province sarde e alla Città metropolitana di Cagliari e ora la Regione si prepara alla battaglia arrivando anche a proporre un ricorso se il Dpcm dovesse essere adottato. E' quanto emerso al termine della riunione di questa sera tra l'assessore degli Enti locali Cristiano Erriu, quello della Programmazione, Raffaele Paci, il presidente del Cal Sardegna, Andrea Soddu, il presidente regionale dell'Anci, Pier Sandro Scano, e il sindaco metropolitano di Cagliari, Massimo Zedda. E' stato proprio Zedda, che siede nel Consiglio nazionale dell'Anci, a annunciare la decisione dell'associazione che non dovrebbe dare l'intesa al decreto nella conferenza unificata Stato-Regioni in programma giovedì. "Ci opporremo in tutte le sedi - ha spiegato Erriu - viene a mancare un'importante somma che non permette agli enti locali sardi di espletare le proprie funzioni".

22:09Formazione: deputato Genovese condannato a 11 anni

(ANSA) - MESSINA, 23 GEN - Francantonio Genovese, ex parlamentare del Pd poi passato a Forza Italia, è stato condannato a 11 anni dal tribunale di Messina al processo - che vede altri 22 imputati - scaturito dall'operazione 'Corsi d'oro' sull'uso illecito di finanziamenti erogati dalla Regione siciliana a enti della formazione professionale. Il cognato di Genovese, Franco Rinaldi, ex deputato regionale del Pd e ora di FI, ha avuto una condanna a due anni e mezzo. Tra gli altri condannati anche le sorelle Schirò: Chiara, moglie di Genovese, ha avuto 3 anni e 3 mesi; Elena, moglie di Rinaldi, 6 anni e 3 mesi. Condannato anche l'ex consigliere comunale di Messina Elio Sauta: 6 anni e 6 mesi.

22:00Trump: Marchionne a Casa Bianca, con a.d. Ford e Gm

(ANSA) - WASHINGTON, 23 GEN - Il presidente Donald Trump riceverà domani alla Casa Bianca gli amministratori delegati di Fca, Ford e General Motors. Lo afferma il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer. Sergio Marchionne, Mark Fields e Mary Barra avranno una colazione con il presidente.

Archivio Ultima ora